Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

La “spia” tedesca di Van Gaal e le dichiarazioni che hanno fatto arrabbiare Messi e l’Argentina: i dettagli in anteprima dei quarti di finale di Qatar 2022

La “spia” tedesca di Van Gaal e le dichiarazioni che hanno fatto arrabbiare Messi e l’Argentina: i dettagli in anteprima dei quarti di finale di Qatar 2022

A sinistra, Van Gaal entra nella sala riunioni dove ha acceso la miccia. Giusto, parlando con Messi il giorno della partita dei quarti di finale dei Mondiali 2022

Giovedì 8 dicembre alle 15:45, ora di Doha. Un giorno prima della partita dei quarti di finale dei Mondiali tra Argentina e Olanda, Louis van Gal Appare sul palco della Board Room 2 del Convention Center della città insieme a Memphis Depay. La stanza accanto a quella in cui sarebbero poi apparsi Alexis Mac Allister e Lionel Scaloni, è leggermente più piccola e completa all’80%. Prima delle prime domande L’esperto allenatore olandese ha cominciato a rispondere in modo sarcastico, privo di nervi e con una punta di arroganza. Lo hanno notato i pochi giornalisti argentini presenti.

“Il vero Mondiale per noi inizia domani. L’Argentina e forse il Brasile del prossimo turno sono due squadre di qualità superiore rispetto alle due che abbiamo affrontato. Non sarà facile giocare con 40.000 argentini in campo e solo 1.400 dei nostri. giocatori, ma i miei giocatori sono abbastanza professionali per gestirlo.” “, furono alcune delle prime risposte di Van Gaal, che ha una storia negativa con calciatori argentini come Juan Roman Riquelme e Angel Di Maria.

Nello specifico perché la pasta Fu consultato dal giornalista argentino Juan Pablo Ferrari, che gli ricordò che l’uomo di Rosario aveva fatto questa dichiarazione combattimento È stato il peggior allenatore della sua carriera. L’olandese ha risposto: “Non mi piace quello che ha detto, è un peccato, ma le cose stanno così. Un allenatore a volte deve prendere decisioni che non sempre finiscono bene”. Riguardo al periodo trascorso da Di Maria al Manchester United, ha osservato : “Ha avuto tanti problemi personali. Hanno fatto irruzione in casa sua e questo ha influito anche sul suo rendimento in quella stagione. È uno dei pochi giocatori che ha detto questo di me, in genere dicono il contrario.

Il conflitto con l’Olanda sui quarti e il conflitto con Van Gaal dal punto di vista di Angel Di Maria

Nel focus argentino, hanno iniziato ad aumentare le dimensioni del convegno e l’interesse per l’interpretazione per i traduttori. Non solo questa frase suscitò scalpore piccolo angeloMa come ha concluso la sua risposta ricorrendo al sarcasmo con Depay al suo fianco: “Qui ho Memphis, a cui è successa una cosa simile: neanche lui giocava nel Manchester e ora ci baciamo per quanto ci amiamo” l’un l’altro.” ..beh adesso non mi interessa.” “Vuole darmi un bacio, vediamo prima come va.”

READ  Jenny Hermoso ha emesso la sentenza

Corrispondente per un giornale tedesco Immagine Ha chiesto a Van Gaal se poteva spiegare cosa gli aveva detto l’ex giocatore. Schweinsteiger Bastian, carnefice dell’Argentina nella finale di Brasile 2014, al quale l’olandese disse: “Sono conversazioni private che non posso rivelare. Gliel’ho chiesto perché era un giocatore e ora lavora come giornalista. È molto intelligente e gioca a calcio con la testa. No, non posso rivelare nulla, ma apprendo dalle tue informazioni e anche dagli scout. “So che Schweinsteiger sosterrà l’Olanda dopo l’uscita della Germania dalla Coppa del Mondo.” Alla fine, il lavoro di una spia tedesca sarebbe di scarsa utilità per Louis.

Non c’è dubbio che l’affermazione di Van Gaal alla televisione olandese su Messi sia stata come un secchio di benzina sul fuoco che ha dato fuoco alla manifestazione argentina a Doha: “(Messi) gioca poco con l’avversario quando (l’avversario) ha la palla. Anche qui risiede il nostro potenziale”.

Rodrigo De Paul, due mesi dopo essere diventato campione del mondo, ha raccontato la prestazione del capitano albiceleste Il commento del tecnico avversario: “Stamattina avevamo compagni e nel gruppo ci capivamo già. “Idiota, hai visto cosa ha detto Couso?” (via Van Gaal). Come lo dici, Leo? Non dice niente, beve e parla al telefono. Non mostri rabbia o febbre. Per questo più tardi siamo rimasti sorpresi e abbiamo capito che qualcosa lo aveva toccato.”.

De Paul racconta come attaccarono Messi con Van Gaal

Questo non è stato l’unico riferimento di Van Gaal al numero 10 nelle ore precedenti la partita, perché in un successivo incontro con i giornalisti argentini Gastón Idol e Sofía Martinez, l’esperto stratega ha espresso: “Come fermeremo Messi? Con la squadra. Questa non è un’altra versione di lui, c’è un solo Messi. Sapevamo già come fermarlo una volta (nella semifinale del 2014)”..

READ  Esempio Spagna - ESPN

Dopo una serie di partite decisive giocate, Van Gaal ha lanciato fiori all’arbitro spagnolo Antonio Mateo LahozChe è stato severamente criticato da tutti i membri della nazionale argentina dopo la partita e che non ha più allenato un Mondiale dopo la sua prestazione in quella partita. “È di altissimo livello. È un grande arbitro e lo ammiro moltissimo e sono molto felice che stia arbitrando una partita così importante”.

Non ha lasciato nessuna bambola con la testa. Con l’ultimo precedente del 2014 in cui Sergio taglia piccola Romero è stato campione nella semifinale di San Pablo, e Van Gaal si è azzardato a dire che questa volta la sua squadra sarebbe stata in vantaggio se la serie si fosse decisa ai rigori. Parallelamente, fece riferimento agli studi scientifici che frequentavano per conoscere in dettaglio gli artisti argentini e i loro arcieri specializzati. Emiliano Martinez. Non per niente, Lui dipinge Ad accompagnare Messi nell’azione è stata l’intera panchina olandese, con Louis van Gaal nel mirino.

“Ho sentito Van Gaal dire che avrebbero un vantaggio se andassimo ai rigori. Penso che debba tenere la bocca chiusa”. A quasi un anno dalla partita, la frase iconica del portiere argentino ci risuona ancora.

Il portiere argentino, presente ai calci di rigore, ha diretto il segnale contro l’allenatore olandese e l’arbitro che ha gestito la partita

“In campo è successo tutto, ma è normale. Quello che succede in un quarto di finale del Mondiale. Tanta tensione, tanto nervosismo da entrambe le parti. Si parlava molto prima della partita, cosa che non ci piace . Ci sentivamo come se non fossimo rispettati.“, ha detto Messi nella zona mista prima di salire sull’autobus Focus. albiceleste. Il capitano argentino ha fatto riferimento direttamente a Van Gaal e Voit Weghorst, i due marcatori della Nazionale europea, che erano con lui Ha avuto una follia pre-intervista che avrebbe trasceso il mondo.

READ  L'Independiente batte 2-0 l'Institute nella partita aperta domenica in Lega Professionisti

In modalità Maradona, Messi è andato a cercare Van Gaal in panchina una volta ottenuta la vittoria e gli ha sussurrato ciò che ha poi condiviso davanti ai microfoni. Ha mosso la punta delle dita in un gesto di “parla molto” e ha lasciato la scena quando Edgar Davids, un collaboratore di DT, lo ha licenziato. Dopo il gol del rigore, ha eseguito una simulazione Topo Jegio Riquelme punta direttamente alla banca concorrente. “Dice che gioca un buon calcio, ma nel secondo tempo lanciava palloni”.era una delle frasi struggenti di Leo.

Van Gaal ha lasciato Doha senza lavoro, dopo essersi dimesso dalla guida tecnica dell’Olanda. “Era tutto voluto, Messi doveva essere un campione del mondo”.L’olandese è stato espulso, scatenando polemiche per le decisioni arbitrali del direttore di gara che lo aveva elogiato dall’inizio alla fine nella partita precedente. Da parte sua, Lionel ha espresso il suo rimorso per il gesto che ha fatto nei confronti dell’allenatore avversario: “Appena l’ho fatto, me ne sono pentito automaticamente. Mi sono detto ‘che stupido, cosa dovrei fare’.” Nel tempo, ogni eroe ha mostrato di che legno è fatto.