Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

La Spagna è uno dei mercati aeronautici in più rapida crescita in Europa

La Spagna è uno dei mercati aeronautici in più rapida crescita in Europa

Con l’inverno che si avvicina tra pochi giorni, tra il 29 ottobre 2023 e il 30 marzo 2024, sia le compagnie aeree che gli aeroporti europei preferiscono mantenere un moderato ottimismo e adottare un tono cauto riguardo alla domanda di viaggi aerei in questo periodo, In un contesto di incertezza sull’economia generale, sulla situazione geopolitica e sui problemi persistenti nella catena di approvvigionamento.

L’Europa ha 383,3 milioni di posti disponibili nel quarto trimestre, con un aumento del +0,5% rispetto allo stesso periodo del 2019 Prima della pandemia, che mostra una ripresa completa anche se tesa, visto il calo dei voli del -5,2%; Come ha rivelato l’analisi condotta dal portale Primo servizio aereosulla base dei dati sulla capacità forniti dalle compagnie aeree CerioSocietà internazionale di intelligence aeronautica. È difficile confrontare il primo trimestre del 2024 a causa dell’emergenza sanitaria globale rispetto allo stesso periodo del 2020.

Su ritmi diversi

Nel corso del quarto trimestre, 23 mercati europei vedranno una crescita della capacità rispetto a quattro anni fa. In particolare, la popolazione dell’Europa sudorientale si sta riprendendo molto più rapidamente rispetto alla media europea generale. La crescita più elevata è stata registrata in Albania (+148,7%), dove competono Ryanair e Wizz Air, le due maggiori compagnie aeree low cost del continente. Seguono Bosnia ed Erzegovina (+42,4%), Macedonia del Nord (+39,4%) e Serbia (+32,2%).

Dei dieci mercati nazionali più grandi d’Europa, indicati in rosso nel grafico, la metà ha registrato una crescita della capacità nel quarto trimestre. Tra questi figurano Regno Unito (+4,4%), Spagna (+11,3%), Turchia (+12,7%), Italia (+7,8) e Portogallo (+14,9%).

Leader europei nella crescita a basso costo

Tra le compagnie aeree in Europa Con una maggiore capacità di posti prevista per questa stagione, inclusa Wizz Air ha registrato una forte espansione, con una crescita dei posti nel quarto trimestre del +65%; Così come Ryanair +30,8% e Turkish Airlines +17,6%.

READ  L'Italia ha presentato a Bruxelles il nuovo piano PNRR - Economia

Tra gli operatori europei che hanno aderito I maggiori cali di capacità riguardano la russa AeroflotChe ha visto un calo dei suoi numeri, con il numero di seggi nel quarto trimestre in calo del -39% a causa dell’invasione dell’Ucraina da parte del suo paese, della guerra e delle conseguenti sanzioni da parte dell’Europa e della guerra.

L’Europa si riprenderà quest’inverno a ritmi diversi, e quanto velocemente si riprenderà la Spagna?

Classifica delle compagnie aeree in base al numero di posti previsti nel periodo invernale (Fonte: Air Service One, dati Cirium)

Anche altre importanti compagnie aeree europee hanno ridotto la capacità, tra cui Air France del 17% e Lufthansa del 26%, in due mercati in cui i consumatori hanno recentemente assistito a un calo del reddito familiare a causa dell’aumento dell’inflazione e dell’aumento dei tassi di interesse. La società spagnola Vueling presenta una crescita del 10,7%, come punto di riferimento per un mercato che mantiene una domanda forte e una forte ripresa.

Crescita fulminea

Il mercato dell’aviazione albanese ha registrato una crescita senza precedenti dallo scoppio della pandemia. Wizz Air, che ha aperto una base nella capitale Tirana nel 2020, dispone ora di una flotta di 11 aerei con sede nel Paese. Ryanair entra nel mercato albanese nel quarto trimestre con 17 nuove rotte e 200 voli settimanali durante l’inverno.

Wizz Air ha 1,6 milioni di posti programmati in Albania durante il quarto trimestre, mentre Ryanair ha poco più di 321.000 posti. Nessuno dei due esisteva nel mercato albanese prima della pandemia.

L’Albania è stata recentemente scoperta dai turisti dell’Europa occidentale come un’alternativa meno costosa ad altre destinazioni turistiche del Mediterraneo, mentre l’intenso traffico VFR (Visita ad amici e parenti), soprattutto verso Italia e Regno Unito, e ha generato una maggiore crescita a basso costo nel Paese