Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

La medicina arriverà nel 2023 a Catamarca | Il decano della Confederazione nazionale dei lavoratori, Mateo Martinez, ha affermato che l’attuazione è un processo lento

Dopo averlo annunciato allungando finalmente il semestre Catamarca Puoi contare su professione medica In ciò Presentazione accademicae Catamarca / 12 Matteo Martinez, Preside dell’Università Nazionale di Tucumán, su quale sarà il processo in modo che la contea possa finalmente iniziare a formare i suoi professionisti medici.

L’autorità della scuola di specializzazione di Tucumán ha affermato di aver già viaggiato a Catamarca prima della pandemia e di aver avuto un’intervista Lucia Corbicchi e i miei rappresentanti scuola di Medicina, di “Ci sono già state conversazioni iniziali molto ricche, e questo ci riempie di entusiasmo”, apprezzato.

Ha sottolineato che il primo passo è stato fatto per espandere il semestre, ma richiede ancora l’autorizzazione della Commissione nazionale per l’accreditamento e la valutazione accademica (CONEAU) e il Ministero dell’Istruzione della nazione.

spiegare che cosa “Questo cristallizza un intero processo; abbiamo parlato con Catamarca molto tempo fa della comodità di ottenere una maggiore formazione medica a livello universitario e post-laurea”. Sull’argomento ha anche ampliato: “Si è discusso molto, che in quella provincia ci siano anche ricoveri medici a nostro favore; quello che ora abbiamo firmato è che gli ultimi due anni della laurea, che è l’ultimo anno obbligatorio pratica, si sarebbe potuto fare a Catamarca” in questo modo, gli studenti della provincia potranno tornare in provincia per completare il tirocinio.

“Pensiamo che sia un progresso molto importante, perché la formazione universitaria in una professione rischiosa come la medicina non è una questione secondaria, significa avere una struttura educativa adeguata. La volontà politica ci fa vedere il processo come promettente”, ha detto Martinez.

Cosa include l’accordo firmato?

Da ottobre 2022, gli studenti degli ultimi due anni della carriera di UNT in medicina potranno frequentare gli anni 6 e 7 a Catamarca “purché il governo di Catamarca assicuri che i luoghi di apprendimento siano adatti ai giovani”. Martinez ha spiegato.

READ  Nutrinform, l'alternativa italiana a NutriScore

Nella seconda fase, gli insegnanti di Catamarca saranno preparati in modo tale da disporre di personale qualificato all’inizio della carriera, il più probabile a partire dal 2023. “Iniziamo sempre allo stesso modo, preparando gli insegnanti locali; un insegnante di Tucumán si occupa di una materia e, a poco a poco, man mano che le capacità didattiche locali si sviluppano, andiamo in pensione. Questo è un progresso lento; a Salta, questo processo ha richiesto sei anni , e oggi hanno già un proprio piano di studi e carriera , ha commentato.

Processi

Il preside ha spiegato che fino a dieci anni fa Tucuman aveva l’unica università pubblica nel nord-ovest con una laurea in medicina: “Sono stato preside tra il 2010 e il 2011 e abbiamo viaggiato verso nord cercando di occuparci della necessità di province amiche per formarli. specialisti, ho amici che insegnano Da qui da Catamarca, e si è ritenuto che le province soffrano per l’assenza di pullman.

Le operazioni sono molto lente. La volontà politica c’è, e questo è molto importante perché gli studenti devono implementare le loro pratiche formative negli spazi ospedalieri, sia durante la formazione universitaria che post-laurea.

esercizio

Per iniziare a parlare dell’attuazione della professione a Catamarca, il preside ha spiegato che inizieranno a formare professionisti locali interessati all’insegnamento dell’educazione medica. Ci sarà un ciclo prima di questo. “Solo da lì si può iniziare a parlare del dettato della gara, che potrebbe essere del prossimo anno, che vedo molto difficile, e che sicuramente rimarrà per il prossimo anno”, ha valutato. Per quanto riguarda gli insegnanti, ha spiegato, in base all’esperienza con Salta, che Tucuman in alcuni casi era impiegato dalle province in altri.

READ  Medicina riproduttiva e desiderio di raggiungere la genitorialità

Richieste

PRO “Bisogna vedere quale sarà la domanda dei residenti di Catamarca.” Ha detto che stanno già lavorando a programmi di tutoraggio con Santa Maria, dove 18 studenti Catamarca ricevono borse di studio e fanno parte del programma “Lavori protetti”, che include vantaggi come corsi ad ammissione gratuita.

Ha lamentato: “Le 23 specialità mediche in Argentina hanno perso quasi 17.000 laureati tra il 2020 e il 2021 perché non ci sono posti per loro dove fare la loro formazione a causa della pandemia”. Questo avrà un impatto sul sistema sanitario in pochi anni. Molti ospedali rurali hanno già problemi a sostituire i medici in pensione o in servizio.

Dialogo con UNCa

“Tra il 2010 e il 2014 abbiamo avuto un dialogo con l’Università di Catamarca e vorremmo molto rafforzare questa associazione, ma dipende dalla decisione istituzionale di quel consiglio, che rispettiamo pienamente”, ha commentato. “La formazione di qualsiasi professione universitaria è un privilegio dell’università statale, e se non c’è professione in nessuna provincia, ha bisogno dello stato”, ha detto.

Ha anche affermato che l’effettiva attuazione della laurea a Catamarca richiederà la volontà politica dell’UNCa, per quanto riguarda il dialogo con l’università locale, e ha affermato: “Vi accoglieremo a braccia aperte”.