Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

La chiave sarà quanto sarà “dura” Lagarde;  Cosa si aspetta il mercato?  Da Investing.com

La chiave sarà quanto sarà “dura” Lagarde; Cosa si aspetta il mercato? Da Investing.com

Investing.com – Giovedì i mercati vengono scambiati in ribasso – Ibex 35, CAC 40, DAX… – in attesa della decisione sul tasso di interesse della Banca Centrale Europea alle 14:15 ora spagnola. L’agenzia dovrebbe mantenerlo invariato al 4,50%.

Alle 14:45 sarà la volta della conferenza stampa di Christine Lagarde, presidente della Banca centrale europea.

“Ci aspettiamo che i tassi di interesse vengano mantenuti (depositi 4,0%, pronti contro termine 4,5%), per la prima volta dopo più di un anno di aumenti, e nel contesto della continua moderazione del CPI dell’Eurozona a settembre (4,3% a/a ), al 4,5% su base annua) dopo un aumento di +450 punti base da luglio 2022, e in attesa di nuovi dati e aggiornamento del quadro macro in occasione della riunione del 14 dicembre”, hanno spiegato nel rapporto Renta 4 (BME:RTA4).

Come dettagliato nel Gestore, gli sconti concordati secondo cui la BCE avrebbe effettivamente raggiunto il tetto massimo del tasso di interesse (probabilità del 10% di appena +25 punti base aggiuntivi), sulla base di:

1) Il mercato è in tensione monetaria con un notevole rimbalzo del TIR (TIR a 10 anni +25 pb, +30 pb e +50 pb in Germania, Spagna e Italia, rispettivamente, dalla riunione della BCE del 14 settembre: aumento dei tassi di interesse +25 punti base);

2) Gli aumenti dei tassi di interesse sono già stati trasmessi all’economia reale (i PMI negativi di ottobre noti nell’Eurozona all’inizio della settimana e un’indagine sul credito bancario che indica che i vincoli monetari saranno adeguatamente trasmessi all’economia reale dovrebbero raggiungere il picco all’inizio anno 2024).

Lagarde, la chiave/h2

“Tuttavia, ci aspettiamo che la BCE mantenga un orientamento ‘falco’ nella sua retorica, non chiuda la porta a ulteriori aumenti dei tassi di interesse, se necessario, e forse segnali un taglio di bilancio, con l’obiettivo di mantenere la sua credibilità nella lotta all’inflazione,” avvertono a Renta. 4.

READ  Tre classifiche d'Italia a un anno dalla vittoria della Meloni

“In questo senso dovremo continuare a monitorare la continua pressione sui servizi e sui prezzi alimentari, a cui si aggiunge il contesto energetico sempre più complesso (il rischio che l’intensificarsi del conflitto geopolitico in Medio Oriente ritardi il ritorno al target” ). Aggiungono che il tasso di inflazione sarà del 2% dal 2025 al 2026).

“L’attenzione sarà focalizzata su ciò che c’è nella dichiarazione del Consiglio e su ciò che Lagarde dice sulle azioni future, non solo sui tassi, ma anche su due temi di cui si è parlato molto ultimamente: 1) aumentare la quota di riserve obbligatorie che le banche devono detenere presso la BCE, e 2 ) La possibilità di accelerare il ridimensionamento del bilancio della BCE, che potrebbe comportare il mancato reinvestimento delle obbligazioni in portafoglio alla scadenza. Presso Link Securities.

“Anche se non ci aspettiamo che su nessuna delle due questioni venga intrapresa alcuna azione in questa riunione del consiglio, siamo certi che Lagarde verrà interpellata in merito in conferenza stampa. “La reazione dei mercati dipenderà dal fatto che il mercato sarà più o meno aggressivo, – aggiungono gli analisti – Riguarda la politica monetaria, quella che il Consiglio adotta nel suo comunicato e come Lagarde la comunicherà in seguito.

Tassi di interesse più bassi, per quanto tempo?/h2

“Tutto ciò potrebbe ritardare il tempestivo avvio dei tagli dei tassi di interesse (attualmente il mercato esclude l’inizio dei tagli nel giugno 2024). Ci auguriamo che la BCE ribadisca il suo impegno a tassi di interesse restrittivi per un periodo di tempo sufficiente a portare l’inflazione torna al suo obiettivo”.

READ  Bruxelles chiede un ritiro graduale delle misure di sostegno alle imprese durante la pandemia | Economia

“Lagarde introdurrà un tono aggressivo/duro per scoraggiare le aspettative di tagli dei tassi di interesse a fronte di un’iperinflazione (+4,3%) e con rischi al rialzo. Ciò mantiene tesi i tassi interni di rendimento delle obbligazioni, con un conseguente impatto limitante sull’economia e sull’inflazione . Banner (BME:BKT).

“La chiave sarà quanto aggressiva sarà l’argomentazione utilizzata. Inoltre, si potrebbero annunciare alcune misure per ridurre i salari della liquidità in eccesso che le banche hanno depositato presso la BCE.

Ottieni l’applicazione

Unisciti a milioni di persone che mantengono il controllo sui mercati finanziari globali con Investing.com.

Smobilitazione