Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Israele ha bombardato 450 obiettivi terroristici a Gaza durante le ultime 24 ore di operazioni

Israele ha bombardato 450 obiettivi terroristici a Gaza durante le ultime 24 ore di operazioni

Nei video si vede il bombardamento aereo sui punti di Hamas

Nelle ultime 24 ore, le forze di difesa israeliane hanno colpito più di 450 obiettivi terroristici nella Striscia di Gaza, con attacchi che si sono intensificati nella regione meridionale, soprattutto nella città di Khan YounesLe autorità israeliane lo considerano una roccaforte del Movimento di Resistenza Islamica (Hamas).

In un rapporto pubblicato venerdì, l’esercito israeliano ha riferito che “diversi” membri di Hamas sono stati uccisi durante una serie di bombardamenti nella zona di Khan Yunis.. Il bilancio della giornata è stato completato anche dalla distruzione di presunti complessi militari, punti di osservazione e depositi di armi in diverse parti della Striscia.

Secondo i media palestinesi, almeno cinque palestinesi sono stati martirizzati venerdì mattina in seguito al bombardamento da parte dell’esercito di occupazione israeliano di una casa nel campo profughi di Nuseirat, nel centro della Striscia di Gaza. In totale, dall’inizio dell’attacco, due mesi fa, sono state uccise più di 17.000 persone.

Una nuvola di fumo si alza da una località sconosciuta al centro della Striscia di Gaza. EFE / EPA / Atef Al-Safadi

Le forze israeliane e i militanti di Hamas hanno continuato pesanti combattimenti venerdì nelle principali città di Gaza, soprattutto nel sud, dove le operazioni di terra israeliane si sono ampliate dopo più di due mesi di guerra.

Dopo la prima fase dell’attacco, che si è concentrato nel nord di Gaza, L’esercito israeliano ha ampliato le sue operazioni a sud, dove si stanno rifugiando quasi due milioni di civili sfollati, intrappolati in un’area sempre più ridotta.

READ  La saga nel quartiere di Ballyheu: cosa vuol dire vivere 25 giorni senza elettricità

I soldati israeliani combattono i terroristi islamici a Khan Yunis, la città più importante del sud della Striscia, ma anche del nord, a Gaza City e nella vicina Striscia di Jabalia.

In una conversazione telefonica con il primo ministro israeliano. Benjamin NetanyahuPresidente degli Stati Uniti, Joe Biden“Ha insistito sulla necessità assoluta di proteggere i civili e di distinguere la popolazione civile da Hamas”, ha affermato la Casa Bianca.

Il primo ministro israeliano Benjamin Netanyahu e il presidente americano Joe Biden. Ufficio del primo ministro israeliano

Washington ha fortemente sostenuto Israele dopo l’attacco mortale di Hamas del 7 ottobre, ma è sempre più preoccupata per il numero di vittime civili a Gaza.

Israele si è impegnato ad eliminare il movimento islamico, che gli Stati Uniti e l’Unione Europea classificano come terrorista, dopo l’attacco che ha provocato 1.200 morti e 240 ostaggi, secondo le autorità israeliane.

Giovedì sera, la televisione israeliana ha trasmesso videoclip di decine di palestinesi in mutande, bendati e sorvegliati dai soldati nella Striscia di Gaza, immagini che hanno suscitato polemiche sui social media.

L’esercito israeliano ha detto che stava conducendo una “indagine” per “verificare le persone legate ad Hamas e quelle che non lo sono”.

Israele, traumatizzato dall’attacco del 7 ottobre e nel mezzo delle ostilità in tempo di guerra, ha iniziato giovedì a celebrare la festa ebraica di Hanukkah.

(Informazioni da Europa Press e Agence France-Presse)