Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Ilo-Cometa è pronto a vivere il suo sogno rosa

EsCiclismo.com · Corsa su strada 04/05/2021

La squadra italiana Elo-Cometa, l’UCI Pro team della Fondazione Alberto Condor, lancia il sogno di partecipare alla 104a edizione del Giro de Italia l’8 maggio.

Il rispetto per la conservazione dei colori della squadra va agli italiani Vincenzo Albanese, Edward Ravasi, Francesco Kawasi, Samuel Rivi, Manuel Belletti e Lorenzo Fortunato, all’ungherese Morton Dina e al britannico Marc Christian. Otto persone si sfideranno nella corsa quotidiana, dimostrando che l’invito a partecipare alla prova è degno.

Edward Ravasi “Sono contento di essere tornato al Giro d’Italia dopo tre anni. Questa volta lo faccio con un gusto diverso. Se mi ha aiutato a fare esperienza per la prima volta, sono sicuro di poter fare qualcosa di importante ora: io” Sono in buone condizioni. Ho finito e penso che sia una buona classifica generale “.

“Indubbiamente, sarebbe bello andarci con la voglia e il sangue di tutta la squadra: perché una wild card dovrebbe essere onorata e meritata. Siamo tutti in ottima forma e tutti vogliamo fare qualcosa di importante”, dice il ciclista del Creazione italiana.

Ivan Passo, direttore generale di Ilo-Cometa, “The Tour in Italia Questa è la corsa più bella del mondo. La maglia rosa è la maglia più bella del mondo. Tutti i ragazzi sognano di farlo funzionare, fino a qualche anno fa i ragazzi che lo avrebbero eseguito con le nostre maglie sono venuti davanti alla tv e sono tornati di corsa a scuola senza perdere un solo minuto sul palco “.

“Vogliamo arrivare a questo Zero con una squadra forte e fare qualcosa di bello, provare il nostro modo di creare la nostra identità e guidare la nostra strada. Abbiamo lavorato tanto e bene: non siamo soddisfatti dei risultati che abbiamo raggiunto finora perché abbiamo credo che una squadra come la nostra non possa mai essere soddisfatta. Ma noi siamo cresciuti, siamo cresciuti come squadra e come squadra, e ci stiamo trasferendo al Giro che vuole continuare a crescere. me così tanto nella mia vita da una nuova prospettiva “, dice il tecnico.

READ  Euro 2020/2021: Italia e Turchia, Guerra Fredda prima dell'introduzione

EsCiclismo – Tutti i diritti riservati. Sono vietate tutte le forme di riproduzione senza espressa autorizzazione scritta.