Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Il primo vaccino spagnolo contro il COVID potrebbe essere approvato in due mesi

A febbraio Hipra ha avviato una sperimentazione clinica di fase III, con circa 3.000 volontari di età superiore ai 16 anni (Europa Press)

In pochi mesi può realizzarsi il sogno di tanti spagnoli: un vaccino nazionale contro il Corona virus. L’azienda farmaceutica catalana Hebra ha sviluppato un vaccino proteico ricombinante, Progettato per indurre una forte risposta immunitaria che neutralizza il virus COVID-19. L’azienda spagnola stima che la formula sarà approvata a maggio e potrebbe essere sul mercato la prossima estate europea. L’obiettivo è ottenere l’approvazione per registrare una dose di richiamo ma senza rinunciare al primo vaccino contro il coronavirus.

A febbraio sono iniziate le sperimentazioni cliniche di Fase III, con circa 3.000 volontari di età superiore ai 16 anni, con il permesso di Agenzia spagnola per medicinali e prodotti sanitari (AEMPS). L’analisi includeva alcuni 17 ospedali spagnoli e centri in Italia e Portogallo.

La terza fase è l’ultima fase del test prima Richiedi il permesso per commercializzare un immobile. Al completamento di questi studi, l’azienda richiederà l’approvazione all’Agenzia europea per i medicinali (EMA).

“La nostra esperienza nelle zoonosi, la nostra capacità produttiva e il team che stiamo creando ci fanno affrontare questa fase finale con il massimo entusiasmo e fiducia”, Laura Ferrer, direttrice della ricerca e sviluppo sanitario presso Hebra, ha dichiarato:per il quotidiano spagnolo ABC.

All’inizio dell’epidemia, l’azienda farmaceutica catalana ha sviluppato test di reazione a catena della polimerasi (PCR) per rilevare il coronavirus: “Quando l’epidemia ci ha sorpreso, abbiamo fornito tutte le capacità diagnostiche dell’azienda agli ospedali della regione. Mettiamo le nostre capacità al vostro servizio servizio per eseguire test di reazione alla polimerasi”, ha affermato Ferrer. Serial. “Trascorsi i primi mesi dell’emergenza sanitaria, l’azienda ha deciso di utilizzare la propria conoscenza ed esperienza nell’immunizzazione animale per iniziare il percorso verso la vaccinazione contro SARS-CoV-2. Così è stato: Nel marzo 2021, Hebra ha partecipato alla corsa per ottenere un vaccino contro il COVID-19.

I progetti di Hebra sono ambiziosi e spera di produrre circa 50 milioni di dosi al mese, circa 600 milioni all'anno (Reuters / Nacho Dossi)
I progetti di Hebra sono ambiziosi e spera di produrre circa 50 milioni di dosi al mese, circa 600 milioni all’anno (Reuters / Nacho Dossi)

Qualche settimana fa, lo era Ministro della Salute spagnolo, Carolina DariaHa detto che spera che il nuovo vaccino spagnolo possa aiutare Espansione dell’immunità globale solidale e È diventato il ‘vaccino europeo che stavamo aspettando“.

READ  "Il metabolismo sarebbe una rivoluzione"

“Dovremmo vaccinare tutti, ma dovremmo anche facilitare la produzione di vaccini negli angoli dove è più difficile, e lì La Spagna gioca un ruolo da protagonista con il nuovo vaccino HebraLo ha detto Daria prima della riunione informale dei ministri europei della salute e degli esteri a Lione.

Lo stabilimento di ricerca e sviluppo dell’azienda farmaceutica si trova a Girona, Catalogna. Nei corridoi, viene mantenuto il segreto sul nome definitivo che porterà il vaccino. L’azienda ha in mente tre nomi per il suo vaccino e, al momento, è un segreto bloccato e una chiaveE da Hebra hanno fatto notare: “Speriamo che sia uno di quelli che proporremo, anche se non abbiamo l’ultima parola in merito”.

Qual è la formula del vaccino Hebra?

“È un vaccino diverso dagli altri vaccini, basato sulla tecnologia delle proteine ​​ricombinanti. Questa è una tecnologia classica, più conosciuta di altre”Evidenzia Carles Fabrega, Direttore Generale della Divisione Salute Umana di Hebra.

Il vaccino è costituito da un antigene e un adiuvante, che è il veicolo. per noi Assistente È molto noto e sicuro, ed è lo stesso usato nei vaccini antinfluenzali, con conseguente vaccino altamente reattivo“È per spiegare Fabrega Ha aggiunto che anche questo vaccino lo è Sarà Molto importante per raggiungere le persone che “diffidano” dei vaccini mRNA.

Hebra produce già unità dell’antigene su piccola scala. Quindi hanno tutto pronto per iniziare la produzione quando riceveranno il mandato finale.

Dedicato a tutti i tipi di COVID

Hebra ha iniziato a sviluppare un vaccino contro il COVID-19 nel marzo 2021 (Reuters / Nacho Dossi)
Hebra ha iniziato a sviluppare un vaccino contro il COVID-19 nel marzo 2021 (Reuters / Nacho Dossi)

Uno dei punti di forza del vaccino Hipra è la sua rapida capacità di adattarsi a potenziali nuove variabili. Inoltre, contiene Il vantaggio della conservazione accessibile (tra 2 e 8°C), che consente di conservare il vaccino nei frigoriferi convenzionali Senza dover ricorrere al processo di congelamento a meno 70 gradi, come avviene con altre formule contro il Corona virus.

READ  ADDUC rifiuta l'aumento dei farmaci prepagati - InfoRegion

La tecnologia utilizzata dall’azienda farmaceutica catalana si differenzia da quella utilizzata nei vaccini a base di RNA messaggero, in quanto inietta direttamente una porzione della proteina virale (che utilizza per penetrare nelle cellule dell’organismo) che le viene aggiunta. Un coadiuvante utilizzato da oltre vent’anni nei vaccini antinfluenzali.

Gli ambiziosi progetti di Hebra, Prevedono di produrre circa 50 milioni di dosi al mese, circa 600 milioni all’anno. ‘Quale… quale Nel corso del 2022, poiché l’idea era quella di aumentare questo tasso di produzione nei prossimi anni”, ha fatto luce sull’azienda e ha evidenziato: “A differenza di altri vaccini che vengono utilizzati, il nostro sistema immunitario ce l’ha Elevata capacità di protezione incrociata. Entro quattro mesi può adattarsi alle nuove variabili che si presentano“.

Continuare a leggere:

Il vaccino spagnolo contro il virus Corona ha iniziato l’ultima fase della sperimentazione clinica