Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Il presidente della Colombia gli chiede di rimuovere le sanzioni imposte al Venezuela se ci saranno progressi elettorali

Il presidente della Colombia gli chiede di rimuovere le sanzioni imposte al Venezuela se ci saranno progressi elettorali

“È stata messa sul tavolo una strategia per tenere prima le elezioni e poi revocare le sanzioni”. Oppure andare avanti gradualmente su entrambi i “binari”.

Il presidente della Colombia, Gustavo Petro, ha chiesto al suo omologo americano, Joe Biden, È una strategia per revocare gradualmente le sanzioni al Venezuela Dove ci sono progressi nelle questioni elettorali in quel paese.

È stato messo sul tavolo La strategia è di indire prima le elezioni e poi revocare le sanzioni. “O gradualmente, nella misura in cui viene implementato un programma elettorale, anche quelle sanzioni saranno revocate”, ha detto Petro in un commento alla stampa della Casa Bianca.

Il leader colombiano è apparso brevemente davanti ai giornalisti dopo il suo incontro nello Studio Ovale della Casa Bianca con il presidente degli Stati Uniti e ha rivelato che Tra i temi dell’incontro c’erano le sanzioni imposte al Venezuelaqualcosa che il colombiano voleva dare la priorità.

In particolare, Petro ha proposto un processo “a due linee”, che funziona in parallelo.


Gustavo Petro ha proposto al suo omologo statunitense, Joe Biden, una strategia che consisteva nel revocare gradualmente le sanzioni al Venezuela. Immagini AP

due barre

Uno di questi “binari” sarà la revoca delle sanzioni imposte dagli Stati Uniti al Venezuela e L’altro è un programma elettorale con garanzie in Venezuelanonché il ritorno di quel paese al sistema interamericano dei diritti umani.

L’idea di Petro è che queste due parti siano collegate e muovendosi in parallelo Arrivando persino a un punto in cui il popolo venezuelano può “decidere liberamente il proprio destino, senza pressioni e senza sanzioni”.

READ  Foto e Video: Questa è la nuova spiaggia dove andare a Mendoza

Governo di Joe Biden Era aperta alla revoca delle sanzioni Per il Venezuela, ma solo se verranno presi provvedimenti concreti per indire elezioni libere ed eque, rafforzare la difesa dei diritti umani e fermare la corruzione.

Sanzioni al Venezuela Inasprimento sotto il governo di Donald Trump (2017-2021) con restrizioni economiche nei confronti di diversi funzionari venezuelani, tra cui il figlio del presidente del paese, Nicolas “Nicolasito” Ernesto Maduro Guerra, e restrizioni alle operazioni negli Stati Uniti di Petróleos de Venezuela (PDVSA), la principale fonte di valuta per Caracas.

Biden ha approvato molte di queste sanzioni. Tuttavia, nel novembre dello scorso anno, il presidente degli Stati Uniti ha autorizzato la compagnia petrolifera Chevron a riprendere le operazioni di estrazione in Venezuela su base limitata.

La Colombia ospita martedì prossimo conferenza internazionale Sul Venezuela in base al quale le sanzioni saranno all’ordine del giorno e si cercherà anche di trovare il modo di rivitalizzare il dialogo tra chavismo e opposizione, in stallo da novembre.

Petro ha detto giovedì che né l’opposizione né il governo di Nicolás Maduro parteciperanno a quella conferenza, alla quale parteciperanno i ministri degli Esteri di circa 20 paesi.

Il leader colombiano ha sottolineato che lo scopo di questo grande incontro è “creare un minimo Ottimo affare Che garantisce non solo le elezioni e la revoca delle sanzioni, ma anche una vita normale per tutti gli attori politici in Venezuela.

Fonte: EFE

Bambino

Guarda anche