Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Il crescente contributo del Qatar al settore della salute e del benessere

Dagli hotel resort benessere di lusso per famiglie, a un’azienda agricola biologica che offre un’esperienza “realistica”, Qatar 365 rivela come il lusso stia salendo alla ribalta e stia diventando un grande business nel paese.

albume o un paradiso onnicomprensivo

Nel nord del paese, che copre un’area di 280.000 metri quadrati, è impegnata in un’iniziativa pionieristica che fornisce un approccio olistico alla salute, combinando la medicina tradizionale araba con trattamenti terapeutici e di stile di vita. “Vogliamo che gli ospiti si connettano con se stessi o le loro famiglie, investano nel loro benessere ora e ne raccolgano i frutti quando invecchieranno”, afferma Daniele Vastolo, CEO di Zulal.

Il soggiorno inizia con una visita alla sala di consultazione, dove viene progettato un programma speciale per ogni ospite. Dallo yoga ai bagni, passando per i massaggi, o un momento di relax nella cosiddetta “Camera del sale dell’Himalaya”… Zulal invita gli ospiti a vivere un’esperienza di benessere attraverso trattamenti e attività. Il centro propone anche pacchetti speciali per famiglie e bambini, con l’obiettivo generale di fornire alle persone gli strumenti per cambiare stile di vita e godere di un benessere a lungo termine.

L’impegno di Jawaher Al Fardan per cambiare il panorama sanitario

Jawaher Alfardan è un imprenditore della salute e del benessere, responsabile di alcuni dei luoghi più iconici del Qatar: dai caffè vegani agli studi di yoga fino a un fitness club dedicato. in Nya YogaAl Fardan offre corsi di yoga, movimento e meditazione, oltre a tante terapie alternative. Un altro esempio del suo pioniere è uno spazio ciclistico indoor che, nelle sue parole, è una “esperienza di guarigione completa”.

READ  Questo è l'ABC del buon dottore Lo pratichi?

L’imprenditrice spiega come la pandemia abbia cambiato la nostra percezione del benessere. “Circa otto anni fa ero uno psicologo e praticavo in un ambiente più clinico. Ho lavorato con i pazienti e ho scoperto che il loro stile di vita non supporta uno stile di vita consapevole. Cosa mangiano le persone? Come fanno vivere? Cosa fanno in un’azienda? È stato un periodo difficile per la maggior parte delle aziende, ma penso che ci abbia fatto rivalutare e ridefinire cosa significa salute per ognuno di noi, poiché prima della pandemia non c’era una reale comprensione del l’importanza di rallentare la vita”. Il suo ultimo consiglio è: “Ascolta sempre il tuo corpo”.

Salma henné o fattoria progettata per il comfort

Salma all’henné È una fattoria biologica alla periferia di Doha, ad Al Shahaniya, che incoraggia i visitatori a riflettere sul loro intero approccio alla vita, da ciò che consumano a come si esercitano, meditano e creano. Il direttore del benessere Noor-Virginie Haumont spiega l’approccio della fattoria: “Vogliamo offrire agli ospiti più serenità, una serie di pratiche calmanti e l’accesso a un ‘Viaggio privato’. Offriamo lezioni di yoga tradizionale, meditazione o ‘bagni sonori’ – qualsiasi cosa per cercare di riconnettere il corpo con la mente.” .

Gli ospiti possono anche tornare alle origini, passare la notte in tenda o riunirsi attorno a un falò per fare amicizia. Per coloro che vogliono concentrarsi sullo sviluppo della propria forma fisica, possono tonificare i muscoli nella palestra all’aperto. Nel negozio situato nell’area massaggi dell’azienda agricola sono presenti quattro tipologie di oli destinati all’aromaterapia. Tutti sono realizzati con ingredienti biologici coltivati ​​nella regione, così gli ospiti possono sentirsi in contatto con l’ambiente.

READ  UBA ha un nuovo presidente: Riccardo Gilbe, Preside di Medicina | Nel Consiglio di Lega ha prevalso il partito di governo dei radicali e degli alleati

I laboratori offerti da The Farm sono pensati per migliorare la concentrazione mentale, con grande impatto sul benessere sensoriale. Ma la guarigione, in sostanza, inizia anche dall’interno. “Non si tratta solo della specificità fisica e materiale del cibo, ma anche di come viene consumato. Ti godi semplicemente il colore del cibo e a livello mentale ti porta molta gioia. Non si tratta solo di il cibo, e non si tratta solo del modo di cucinare, ma anche delle relazioni personali, che si sviluppano in modo che le persone siano felici in questo spazio”, afferma il Direttore del Dipartimento di Alimenti e Bevande, Ivan Dubkov.