Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Presentato in Italia il 14° Festival Internazionale di Timbalaye (+ foto)

Alla cerimonia ha partecipato l’ambasciatore cubano in questo Paese, Mirtha Granda, che ha indicato che questo progetto dà spazio alla cultura dell’isola, riafferma l’identità cubana nel territorio italiano ed è un altro esempio di tutto ciò che unisce i due popoli.

L’ambasciatore ha sottolineato che attraverso il Festival Tempalai viene promossa in Italia la Rumba, espressione artistica che caratterizza Cuba, riconosciuta dall’Organizzazione delle Nazioni Unite per l’Educazione, la Scienza e la Cultura come patrimonio immateriale dell’umanità.

Un rappresentante del Ministero della Cultura cubano ha partecipato in videoconferenza, guidato dal Vice Ministro Fernando Leon Gicomino, che ha riconosciuto l’impegno dei cittadini residenti in Italia nello sviluppo del progetto.

Giacomeno ha sottolineato in particolare il ruolo che ha svolto nella creazione e promozione di questo festival da parte di importanti ballerini cubani, insegnanti di danza e promotori culturali Irma Castillo e Ulises Mora.

Ha riaffermato l’impegno del suo ministero a sostenere le azioni per promuovere la cultura cubana create da Timbalaye, che ha descritto come “cubano autentico culturale e autentico”.

Ha detto che si tratta di un’iniziativa che aiuta a conoscere la verità su Cuba, un Paese il cui “unico peccato è il desiderio di indipendenza e la ricerca dell’autodeterminazione”.

L’alto funzionario ha riconosciuto il sostegno dell’Ambasciata cubana, dell’Associazione nazionale di amicizia italo-cubana (Anaic), che quest’anno si unisce a Timbalaye, e delle autorità del Settimo Comune di Roma, che stanno contribuendo con entusiasmo a questo sforzo. Lui lei.

Nel suo intervento Riccardo Spordoni, Assessore alla Cultura e al Turismo del citato comune, ha sottolineato l’importanza di rafforzare le relazioni amichevoli con Cuba e di sostenere la lotta contro l’embargo economico, commerciale e finanziario imposto dagli Stati Uniti a questo Paese.

READ  I sintomi più vaghi e duraturi del COVID-19: estrema stanchezza, mal di testa cronico, difficoltà a pensare e ricordare

Ha evidenziato l’altruismo e lo spirito di solidarietà di cui gode il popolo del Paese caraibico, che, nonostante le difficoltà incontrate, non ha esitato a inviare i propri medici in Italia per aiutare a combattere la pandemia di Covid-19 nei momenti più difficili.

Marco Papacci, Presidente di Anaic, ha fatto riferimento ai legami che uniscono i due Paesi, affermando che questo stretto rapporto è la prova che “la distanza geografica non è sempre sinonimo di distanza culturale”.

Dal canto loro, i professori Castillo e Mora hanno presentato la 14a edizione del Festival di Timbalay 2022, che si svolgerà dal 19 al 31 agosto attraverso la geografia cubana, nella Rota de la Rumba, il cui obiettivo sarà quello di mettere in luce l’eredità del patrimonio africano .

rgh / ort