Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Il conflitto tra Russia e Ucraina: per Putin le sanzioni contro la Russia sono una ‘dichiarazione di guerra’ |  Ha sottolineato che l’intervento in Ucraina è stata una decisione “difficile”.

Il conflitto tra Russia e Ucraina: per Putin le sanzioni contro la Russia sono una ‘dichiarazione di guerra’ | Ha sottolineato che l’intervento in Ucraina è stata una decisione “difficile”.

Il presidente russo Vladimir Putin ha annunciato sabato la decisione di intervenire militarmente in Ucraina Era difficile”Riteneva che le sanzioni imposte dalle potenze occidentali al suo paese a causa dell’invasione ‘Sono come dichiarare guerra’.

“L’ho detto all’inizio dell’operazione e l’ho detto prima di prendere questa decisione. Indubbiamente una decisione difficile”, ha detto Putin in un incontro con gli equipaggi delle compagnie aeree russe trasmesso dalla televisione pubblica.

“Queste sanzioni che sono state imposte equivalgono a una dichiarazione di guerra”, ha affermato il presidente. “sciocco” La posizione dell’Occidente sull’Ucraina, secondo le dichiarazioni diffuse dall’agenzia di stampa Sputnik.

capo di stato A sua volta, ha escluso l’applicazione della legge marziale. Ha ritenuto che “si applica in caso di aggressione, soprattutto nelle aree in cui si sono svolti gli scontri”. In questo senso, confermalo “Non abbiamo una situazione del genere e spero che non accada”..

Inoltre, ha fatto riferimento alla richiesta del presidente ucraino, Volodymyr Zelensky, alla NATO Dichiarando una no-fly sul suo paese, che è stata smentita dall’alleanza.

“Abbiamo sentito che è necessario stabilire una no-fly zone sul territorio dell’Ucraina. È impossibile farlo dal territorio dell’Ucraina stessa, e questo può essere fatto solo dal territorio di alcuni paesi vicini “.Ha confermato. “Ma qualsiasi mossa in questa direzione sarà considerata partecipazione al conflitto armato da parte di quel Paese dal cui territorio sorgono minacce al nostro Paese”, ha aggiunto.

Putin ha anche fatto riferimento alle conseguenze dell’adesione dell’Ucraina alla NATO. Stiamo iniziando a parlare più attivamente del fatto che l’Ucraina sarà accettata nella NATO. Capisci a cosa potrebbe portare? O dove potrebbe portare così lontano? “

READ  Israele ha lanciato un raid mirato su Gaza in preparazione del suo imminente attacco di terra

Infine, allude alla difesa degli abitanti delle regioni filo-russe del Donbass. “Ascolta, Le persone nel Donbass non sono cani randagi. Negli anni sono morte tra le 13.000 e le 14.000 persone. Più di 500 bambini sono stati uccisi o mutilati. Ma l’Occidente ha scelto di non accorgersene per otto anni. Ascolta, otto anni”, ha detto Putin, riferendosi alla guerra iniziata nel 2014 dopo il cambio di regime a Kiev e l’annessione russa delle terre della Crimea all’Ucraina.