Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

I trapianti crescono del 13% in Spagna e tornano ai livelli pre-pandemia

Nel 2022 sono stati eseguiti complessivamente 5.383 trapianti di organi solidi e l’attività è ripresa dopo due anni in cui erano forti colpiti dall’epidemia. Pertanto, il numero è superiore del 13% rispetto al 2021 e del 21% rispetto al 2020, ma leggermente inferiore al record di 5.445 trapianti nel 2019. Anche il numero di donatori è aumentato del 15% rispetto al 2021.

I dati sono stati presentati mercoledì dal direttore generale dell’Organizzazione nazionale per l’agricoltura, Beatrice Dominguez GilMinistro della Salute, Carolina Daria.

L’attività è stata particolarmente intensa nei trapianti di rene (3.402 in totale) e di polmone (415), che sono cresciuti del 15%. Il numero di trapianti di pancreas è aumentato del 12% (92), di fegato dell’8% (1.159) e di cuore del 3% (311). Sono stati inoltre eseguiti 4 trapianti intestinali. Da notare che in questo organo sono stati trapiantati 350 reni da donatore vivente, il 10% del totale, e 5 fegati.

[Hito médico: España logra el primer trasplante de intestino en asistolia del mundo para una bebé]

Aumentano anche le donazioni in asistolia (arresto cardiaco e respiratorio), uno dei conti sospesi in Spagna: 38% rispetto al 2021. Lo scorso anno i donatori in asistolia sono stati 913, il 42% del totale.

Tuttavia, Daria lo ha sottolineato La Spagna è l’unico paese al mondo che trapianta tutti i tipi di organi da donatori in asistoliaTrapianti: 1299 reni (l’organo “tradizionale” per questo tipo di donazione), 375 fegati, 152 polmoni, 37 cuori e 20 pancreas.

Questi numeri mantengono la Spagna al comando mondiale nel trapianto di organi solidi, con 113 procedure per milione di persone e una media di 7 donatori e 15 trapianti al giorno.

READ  Philips Healthcare, Siemens Healthcare, GE Healthcare - Influencer Web

[De cirujanos a “verdugos”: documentan cómo China extrae órganos a presos vivos para trasplantes]

Secondo i dati dell’Osservatorio Globale della Donazione e del Trapianto, il tasso di mortalità dei donatori per milione di abitanti è di 46,3, superiore a 41,6 negli Stati Uniti, 24,7 in Francia, 24,1 in Italia o 19,8 in Svezia. La media UE è di 19,5 donatori per milione.

Donatori per comunità ed età

da comunità indipendenti, L’Andalusia è in cima alla lista delle donazioni con 416Seguono la Catalogna (357), la Comunità Valenciana (250) e Madrid (211). Tuttavia, pro capite, la Cantabria è la regione con il maggior numero di donatori: 82,8 per milione di abitanti, seguita da Navarra (71,2) ed Estremadura (60). Per quanto riguarda gli ospedali, i centri con la maggiore attività sono stati Clínic e Vall d’Hebron a Barcellona, ​​​​e La Fe, a Valencia.

Più della metà dei donatori (57,3%) aveva più di 60 anni e il 5% aveva più di 80 anni. Il donatore più anziano aveva 90 anni. Solo il 4,3% di tutti i donatori spagnoli nel 2022 è deceduto in un incidente stradale.

[La revolución definitiva de los xenotrasplantes: “En breve se podrían plantear ensayos bien diseñados”]

Lo scorso anno sono stati eseguiti 188 trapianti pediatrici. tuttavia, Al 31 dicembre c’erano ancora 66 bambini in lista d’attesa. In numeri assoluti, sono 4.746 le persone in attesa di trapianto, un numero simile a quello che era alla fine del 2021.

Per quanto riguarda i trapianti di cellule staminali ematopoietiche, noti come trapianti di midollo osseo, Daria e Domínguez Gil riferiscono che la Spagna ha 474.455 donatori registrati, di cui 21.903 saranno donatori nel 2022. L’obiettivo, sottolineano, è raggiungere il mezzo milione.

READ  I volontari italiani scommettono su Soberana Plus (+ foto e video)