Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Guerra Ucraina-Russia: oggi last minute, live | Putin prenderà provvedimenti contro la Spagna

Svezia e Finlandia apprezzano il “forte sostegno” della Spagna per la sua adesione alla NATO

La Svezia e la Finlandia sperano che la semplice richiesta di adesione alla NATO possa scoraggiare l’aggressiva Russia e Apprezzano il caloroso benvenuto dei membri della NATO e il “forte sostegno” della Spagna. Lo hanno chiarito in un incontro con la stampa l’ambasciatore svedese, Tibo Turajinen, e l’ambasciatore finlandese, Sari Rautio, i quali ritengono che possa esserci un Partecipazione attiva al vertice della NATO che si terrà a fine giugno a Madrid. Entrambi erano d’accordo su questo, dopo l’invasione russa dell’UcrainaIl tuo ambiente di sicurezza è cambiato drasticamente Ecco perché hanno scelto di presentare domanda di adesione nonostante entrambi i paesi avessero mantenuto una posizione di neutralità dalla fine della seconda guerra mondiale. Il caso dell’Ucraina ce lo ha chiarito Per essere sicuro di dover essere all’interno della NATO, Non solo partner”, ha osservato l’ambasciatore svedese, nonostante il suo governo non creda che la Russia invaderà il suo territorio, ritiene che “dobbiamo essere preparati a tutto”.

Né l’ambasciatore finlandese pensa che ci si possa aspettare un’invasione, anche se “l’imprevedibilità dei russi, l’abbiamo considerata Dobbiamo adottare misure per migliorare la nostra sicurezza“. Svezia e Finlandia hanno già concluso accordi di cooperazione in materia di difesa con molti paesi, ma non includono impegni vincolanti di difesa reciproca, il che li rende vulnerabili a possibili attacchi diretti. Ecco perché Entrambi i paesi hanno accelerato l’analisi e il processo decisionale per richiedere l’adesione alla NATOun’organizzazione con la quale hanno già collaborato e sostenuto in missioni e svolto esercitazioni congiunte con.

Sulla possibile ritorsione di Mosca per la sua decisione di aderire alla NATO, i due ambasciatori hanno convenuto. Sono previsti attacchi informatici e campagne di disinformazionecomprese eventuali violazioni dei rispettivi spazi aerei e marittimi, ma esclude un’azione aggressiva diretta. “Non sentiamo una minaccia immediata, ma siamo pronti”ha confermato l’ambasciatore della Finlandia, Paese che condivide con la Russia un confine di oltre 1.300 chilometri.

READ  Lunedì la luce è salita a 339,84 euro/megawattora, quinto record in sei giorni