Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Felipe Massa si riferisce casualmente a Fernando Alonso: “Ti distrugge assolutamente mentalmente”

Felipe Massa si riferisce casualmente a Fernando Alonso: “Ti distrugge assolutamente mentalmente”

Felipe Massa e Fernando Alonso in Ferrari (Reuters)

Tra il 2010 e il 2013, Filippo Massa Fernando Alonso era compagno di squadra in una delle squadre Formula 1 Il più leggendario, se non il più: Ferrari. Nella tappa in cui sia il brasiliano che lo spagnolo hanno vestito di rosso, quest’ultimo, due volte campione del mondo e una delle più grandi leggende del grande circo, ha superato nettamente il primo: secondo in Coppa del Mondo rispetto al sesto del 2010; 4° contro 6° nel 2011; Secondo contro settimo nel 2012 e secondo contro ottavo nel 2013.

Non è un momento in cui Massa, che ha ottenuto 11 vittorie e 41 podi nel suo percorso in Formula 1, abbia bei ricordi. In realtà, nel suo caso è vero il contrario. Quanto accaduto a San Paolo ha dimostrato in passato quanto sia stato brutto condividere i colori con Alonso, anche se forse adesso si è espresso con più forza sull’argomento. Nella misura in cui, Secondo lui ci sarebbero dei presunti favoritismi a favore di Saleh Fascino Il che gli ha impedito di competere con le garanzie Mentre erano sulla stessa barca.

Potresti essere interessato a: Le parole del direttore dell’Aston Martin dopo l’esibizione di Alonso in Brasile

“Penso che per batterlo bisogna avere una giornata, ma io ho avuto una giornata in molte gare. Ma è successo qualcosa che mi ha messo in uno stato mentale difficile perché stavo commettendo degli errori, o forse è successo qualcosa che non era Non è fantastico.” Confini del percorso. Ha spiegato in quell’intervista: “Penso di sì con Fernando Non ho avuto problemi fuori dall’auto.. A parte la battaglia che abbiamo avuto nel 2007 (Gran Premio d’Europa: “Vinci e fai così, idiota”, gli gridò anche Massa. Alonso era ancora alla McLaren), non ho mai avuto problemi con lui. “Sono sempre stato d’accordo con lui come persona.”

Alonso e Massa sul podio (EFE/Andrew Dalmau)

Questo non vuol dire che Massa, senza mordersi la lingua, abbia dato del bugiardo ad Alonso, anche senza sgridarlo direttamente e a distanza di tempo, per il modo in cui si era comportato alla Ferrari. Cosa che lo ha tormentato, come emerge chiaramente dalle sue riflessioni sulla sua recente apparizione sui media.

READ  Julian Alvarez ha spiegato cosa ha detto Pep Guardiola ai giocatori del Manchester City dopo l'uscita dalla Champions League

Potresti essere interessato a: Alonso approfondisce la storia della Formula 1

Ma lui (Alonso) Non era quello che mi stava dicendo.. Non era quello che stava dicendo alla squadra.. Ha sempre avuto un modo esemplare di lavorare, usando la sua autorità. Aveva molto potere e stava cercando di ottenere la forza che aveva per avere tutto dalla sua parte. “Penso che stesse dividendo la squadra a metà”, dice Massa.

Non c’era dubbio che si fosse trovato molto male alla guida dell’asturiano. “Non è stato giusto, non posso dire che abbiano fatto qualcosa di sbagliato, ma il modo in cui ha funzionato, il modo in cui la squadra ha visto la cosa, non era proprio comodo”, dice. Quindi, incarna quella situazione con una storia che non dimenticherà mai.

La seconda tappa di Astori in Formula 1 è iniziata con scarsi risultati in McLaren. Tuttavia, da quando è arrivato all’Aston Martin, la sua fortuna è cambiata.

“Ricordo una volta in cui abbiamo iniziato a sviluppare il simulatore, perché la Red Bull ha un simulatore molto migliore, anche la McLaren rispetto alla Ferrari, quindi stavamo lavorando duro sul simulatore, io e lui. All’improvviso, È arrivato a metà stagione e ha detto: “Non voglio più andare al simulatore perché non serve, non aiuta affatto il simulatore”.. Quindi ha deciso di smettere di lavorare sul simulatore. Ma ho continuato a lavorare, anche perché non ero in forma e quella stagione non avevamo una buona macchina. “Ho lavorato molto duramente”, ammette Massa.

Ciò che accadde dopo lo fece particolarmente ammalare. “All’improvviso siamo andati a Singapore e lui ha vinto la gara. Dopo la gara, Montezemolo, che era il nostro presidente, si è rivolto ai media per dire: “È incredibile vedere Fernando, quanto lavora duramente con la squadra, ogni settimana in fabbrica, al simulatore, nelle riunioni ogni settimana.”dice l’ex pilota, che sfrutta questa esperienza per sostenere la sua teoria secondo cui non c’erano condizioni di parità tra lui e Fernando Alonso.

Alonso all’ultimo Gran Premio del Brasile (Reuters/Amanda Berubelli)

“Ancora una volta, questo è qualcosa che ti distrugge completamente mentalmente. Voglio dirlo È un pilota straordinario, il suo talento è incredibile, ma, sai, tutti gli altri dettagli ti servono per sentirti a tuo agio“, dice Felipe Massa. Non si è mai comportato bene rispetto ad Alonso e, dieci anni dopo la loro separazione, ha voluto presentare la sua visione degli eventi senza nascondere nulla.

READ  Jonas Weinggaard, il giovane di Fairplay sta per conquistare il Tour de France