Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Novak Djokovic: “Il grande obiettivo è finire l’anno al primo posto” |  Giro dell’ATP

Novak Djokovic: “Il grande obiettivo è finire l’anno al primo posto” | Giro dell’ATP

Novak Djokovic ha un grande obiettivo alle Nitto ATP Finals: arrivare primo all’ATP Year Presented by Pepperstone per l’ottava volta nella sua carriera, il che sarebbe un record.

“Per me l’obiettivo più grande ora è finire la stagione al primo posto al mondo, quindi spero di poterlo raggiungere. Ho bisogno di vincere, quindi spero che ciò accada”, ha detto Djokovic ai media ATP venerdì a Torino. Ha aggiunto: “E ovviamente vorrei anche vincere il campionato. Ma questo è l’obiettivo e poi vedremo cosa succederà dopo”.

Se Djokovic vince una partita o Carlos Alcaraz ne perde un’altra alla fine della stagione, il serbo otterrà nuovamente quell’onore. L’ultima volta che ha concluso l’anno al primo posto è stato nel 2021.

Djokovic avrà la possibilità di controllare il proprio destino domenica pomeriggio quando inizierà il torneo contro Holger Rohn. La coppia ha giocato solo una settimana fa al Rolex Paris Masters, dove Djokovic ha vinto i quarti di finale in quasi tre ore di tennis scintillante.

“La prima apparizione di Holger in finale [Nitto ATP]. Ovviamente, insieme a [Carlos] “Alcaraz, entrambi della stessa generazione, è uno dei leader della prossima generazione e forse uno dei giocatori che domineranno il tennis nel prossimo decennio”, ha detto Djokovic.

“Sono sicuro che vedremo molto di più da lui in futuro. Ora ha Boris Becker, la leggenda del tennis, al suo fianco, e anche lui sta migliorando. Ogni volta che affrontiamo è una partita molto equilibrata, quindi forse dovrò aspettare ancora.”

Il 36enne avrà la sicurezza di sapere che ha giocato bene al Pala Alpitour un anno fa, quando sollevò il trofeo delle Nitto ATP Finals su quella sede per la prima volta.

READ  Vittoria storica per l'argentino Fernando Puma Martinez a Las Vegas: ha vinto il titolo mondiale in una battaglia avvincente

“Ho avuto un percorso perfetto. Nella maggior parte delle mie partite, quattro su cinque, ho vinto in due set. Questa è la terza volta che veniamo qui a Torino, credo che siano poche centinaia di metri, o quasi 300”. . [de] “I tifosi potrebbero non sentirlo, ma noi sì in campo”, ha detto Djokovic. Ha aggiunto: “La palla vola in aria, le condizioni sono diverse. Quindi ci vuole qualche giorno per adattarsi davvero. Ma è bellissimo. Il campo è bellissimo ed è fantastico far parte di nuovo di questo evento e il pubblico è fantastico”. .”

E aggiunge: “La gente è molto appassionata di tennis e di sport in generale in Italia, a Roma e ora qui a Torino, con la tradizione Neto”. [ATP] Le finali si sono giocate in città. È ottimo. “Non vedo l’ora e sono entusiasta di competere.”

Ha spiegato che Djokovic non ottiene solo risultati tangibili.

Ti potrebbe interessare anche: Alcaraz: “Mi aspetto Carlos come quello mostrato a inizio anno”

Djokovic ha detto: “Mi piace anche giocare, amo lo sport. Questa è la mia più grande motivazione, perché ho battuto molti record e questo è fantastico”. “Ma anche se adesso lascio il tennis professionistico e penso a tutto quello che ho fatto, posso essere molto soddisfatto. Quindi non ho la pressione per continuare a competere, ma ho ancora la voglia e il livello.” “

“Gioco ad un livello molto alto, quindi ovviamente anche i record sono una grande ispirazione, senza dubbio, e la storia di questo sport. Voglio ancora creare la mia storia e la storia del tennis e vederlo. ” Fino a dove posso arrivare?”

L’impresa inizierà questa settimana a Torino, dove il 36enne guida il Gruppo Verde insieme a Jannik Sinner, Stefanos Tsitsipas e Ron. Il serbo apprezza l’opportunità di competere contro i migliori giocatori del mondo.

READ  Antonella Roccuzzo ha abbagliato in un look bianco al suo arrivo a Miami con Lionel Messi

“È fantastico. Mi sento nuovamente orgoglioso di partecipare a questo evento. È l’apice dell’ATP Tour. A parte il Grande Slam, è il torneo più importante di questo sport. Gli otto migliori giocatori del mondo hanno fatto bene”, ha detto Djokovic. È stato difficile durante tutto il torneo. Generale. È un grande onore. “È l’unico torneo che ha davvero un formato campionato. Anche se perdi una o due partite puoi qualificarti per le semifinali. “Penso che perdere un po’ di pressione tolga una partita.”

“Tuttavia, devi dare il massimo in ogni partita, perché ogni partita si gioca come se fosse la finale del Masters 1000”.