Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Due donne e un uomo arrestati con l’accusa di esercitare illegalmente la medicina a Gogoi

Due donne e un uomo arrestati con l’accusa di esercitare illegalmente la medicina a Gogoi

Due donne e un uomo sono stati arrestati con l’accusa di esercitare illegalmente la medicina, in un’azione di polizia nel quartiere Chigra di San Salvador de Jujuy, dove hanno confiscato contanti, una cartella clinica, telefoni cellulari e altri oggetti, ha riferito oggi il ministero. Accusa (dolore mentale e angoscia).

L’associazione ha indicato che i detenuti erano un venezuelano, un argentino e un cubano e stavano conducendo studi di oftalmologia senza possedere certificati qualificati.

L’operazione è avvenuta ieri nel tradizionale centro Gaucho situato in via La Tosca, nel quartiere Chigra della capitale, Gogoy, dove le persone coinvolte stavano conducendo una “operazione di cura degli occhi”.

Questo contenuto è stato creato grazie al supporto della comunità El Destape. Unisciti a noi. Continuiamo a fare la storia.

Iscriviti per scoprire

Il personale del Ministero della Salute e del Consiglio medico, insieme all’assistente finanziario, con l’assistenza dell’Agenzia per la criminalità complessa, hanno verificato che c’erano “diverse persone in attesa del loro turno per ricevere cure” sul posto.

Inoltre, “su un tavolo c’erano lenti e montature da esposizione, su un altro c’era una macchina, mentre in una stanza c’era una donna che prestava cure oculistiche a un uomo”.

Dopo ulteriori indagini, si è constatato che “le tre persone risiedono nella provincia di Buenos Aires e si trovavano temporaneamente a Jujuy al solo scopo di condurre studi oftalmologici”, ha spiegato l’agenzia.

Inoltre, quando è stato chiesto loro di approvare le montature in relazione alle lenti, hanno affermato che “non hanno nulla emesso dall’ANMAT (National Drug, Food and Medical Technology Administration)”.

Il pubblico ministero Diego Funes ha ordinato la confisca di tutti gli oggetti e ha chiesto un procedimento penale contro le tre persone arrestate con l’accusa di esercitare illegalmente la professione medica.

READ  Il crescente contributo del Qatar al settore della salute e del benessere

Sul posto il personale di polizia ha sequestrato un rifrattore automatico, una borsa contenente lenti e montature di prova, un proiettore per l’acuità visiva, una borsa contenente 90 campioni di occhiali, un registro dei pazienti, 13 ricevute con ordini, anticipi, P73.000 e tre telefoni cellulari .

Con informazioni da Telam