Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Due arrestati per pratica della medicina e occultamento

A metà novembre di quest’anno, il Procuratore dell’Inchiesta del secondo mandato di Villa Maria ha ricevuto informazioni su un gruppo di donne che si definiscono “Sucuristas-Tribo Rosa”, che praticano aborti clandestini in questa città di Villa Maria, e ha è stato segnalato Le potenziali vittime sono state inviate a una linea telefonica pubblica dove hanno ricevuto risposta da un “soccorritore” che ha indicato il processo da seguire.

In quest’ottica sono stati avviati ed eseguiti vari atti investigativi, dei quali è stato possibile accertare sufficientemente che vi fossero diversi membri di questo gruppo indagato, la maggior parte dei quali identificati, privi di autorizzazione medica e che, con potenziali vittime, organizzarono un incontro che indicarono In esso indicarono quale medicina prendere per abortire, come farlo, fornirono loro le pillole, e spiegarono anche gli effetti, e in caso ci fosse qualche dubbio, dovrebbero essere consultati prima di andare al Ospedale.

Con questa mole di prove, il giorno prima, sono state effettuate perquisizioni autorizzate dal Tribunale di Sorveglianza in quattro abitazioni di questa città dove si trovavano personale addetto alla criminalità informatica della Polizia Giudiziaria, personale di polizia accreditato UDGS e la Direzione Investigativa Criminale della Polizia di Contea; In quell’occasione fu sequestrato un ingente quantitativo di medicinali, documenti vari e denaro e furono arrestate due donne per il reato di esercizio abusivo della medicina (art. 247 cp) e un medico specialista per l’imputato del reato di occultamento (art. 277 cp). Le indagini continueranno il loro corso.