Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Cosa fai se hai un attacco di mal di schiena?

Cosa fai se hai un attacco di mal di schiena?

Sebbene non se ne parli molto, è uno dei problemi più comuni e limitanti. Quando appare, anche se il corpo ce lo dice, rimanere fermi di solito non è l’opzione migliore.

Prendici Raddoppiato il dolore. Il 18,5% della popolazione spagnola soffre di mal di schiena, una malattia che colpisce più spesso le donne (il 17% delle donne spagnole dichiara di soffrirne) rispetto agli uomini (la percentuale nel loro caso è di circa il 10%), come si evince dal rapporto europeo Indagine sulla salute in Spagna 2020.

Secondo l’Association for Mutual Accidents at Work (AMAT), i disturbi alla schiena rappresentano 25% delle assenze per malattia in Spagna – con l’impatto economico che ciò comporterebbe – e si stima che tra il 60 e l’80% della popolazione mondiale soffrirà di qualche forma di mal di schiena per tutta la vita.

Finora, i dati che mostrano mostrano che si parla molto poco sull’argomento in termini di quanto ci riguarda e quanto sia importante per la nostra qualità di vita. “La schiena sostiene tutto il nostro corpo e le abitudini che seguiamo quotidianamente possono danneggiarci, provocando un disagio che, sebbene in molte occasioni non diamo molta importanza, ci mette a rischio. Ti impedisce di svolgere le attività quotidiane e con il tempo, È diventato un dolore cronicospiega Ata Boramini, chiropratico e consulente sanitario.

Daniele BurroOrtopedico, Abilitato e Dirigente Atrio 3più che abituato ad affrontare nella sua pratica un problema che, come spiega lui stesso, “ha sofferto, ad un certo punto della propria vita, tra il 70 e l’80% della popolazione”.

Lombalgia (molti di noi lo sanno bene per esperienza personale) ” Dolore nella parte bassa della schiena (che a volte diventa una limitazione) e non deve essere dovuto a un parassita specifico”, spiega Burrow.

Ciò che è popolarmente noto come mal di schiena “Sicuramente ci darà fastidio. Prima o poi, dice Antonio Rios Luna, MD, specializzato in medicina traumatologica e ortopedia. “La colonna lombare è composta da cinque vertebre. Tra ogni vertebra c’è un disco che è una specie di cuscino e la sua funzione è quella di ridurre i carichi o gli urti. Nel corso degli anni, Questo “cuscino” perde idratazione ed elasticità Da qui la sua capacità di alleggerire i pesi e i carichi che solleviamo o lasciamo cadere. Se i dischi lombari sono cronicamente danneggiati, Appariranno le immagini del mal di schiena E se questa situazione continua, allora l’ernia del disco.

READ  La Nación/REIP Incontro e Apprezzamento

Cosa sono quelli ‘cattive abitudini’ Stanno facendo un’ammaccatura per farci male alla schiena? Daniel Borough chiarisce i nostri dubbi. “Si stima che circa il 40% del mal di schiena sia attribuito a fattori di rischio quali: cattiva postura nella vita quotidiana o nel sonno; stile di vita sedentario; lunghe ore di lavoro al computer; esecuzione di esercizi con tecnica scadente, ecc.”.

Esercizi per evitare il mal di schiena

Influisce molto anche sulla nostra forma fisica. La lombalgia è solitamente causata da a Mancanza di tono nella cintura addominale che colpiscono la parte bassa della schiena “costringendola” a svolgere compiti anatomici per i quali non è pronta; Diminuzione del movimento delle articolazioni nell’anca o nella regione lombare; Problemi con il coccige e il resto dell’area associata all’anca. Degenerazione del disco, problemi nervosi o neurologici, ecc. “.

Riscaldamento per i corridori

Allo stesso modo, prosegue, “bisogna tener conto di un fattore che non ha ancora ricevuto l’attenzione che merita: appassionato“.

Cosa facciamo se siamo esposti a uno di questi attacchi dolorosi? “Prima di tutto”, dice Borough, “è conveniente Fissa un appuntamento con un terapista. Sebbene se il dolore è forte, di solito vengono prescritti antinfiammatori, la cosa più importante è Applicare calore e mobilità al quadrato lombare il più rapidamente possibile Per iniziare gradualmente più tardi Allunga lentamente e delicatamente. Stare fermi non è un’opzione! “

Stretching per evitare i crampi muscolari

Questo specialista conferma che “per le prime 72 ore il carico è controproducente, ma una volta terminato il coma è opportuno sottolineare Rafforza i muscoli dell’addome, della parte bassa della schiena e dei gluteiOltre all’importanza di “continuare il trattamento per due o tre settimane in consultazione”. Occorre mitigare ma soprattutto conoscere Qual è l’origine in modo che non si ripeta o diventi cronica

READ  4 tratti della personalità essenziali per una felicità duratura
Tre consigli per aiutarti a migliorare la tua postura ed evitare il mal di schiena

Allo stesso modo, ci ricorda di “prestare molta attenzione all’alimentazione, poiché l’eccesso di glutine o carne rossa può influire sulla nostra funzione renale”. Meglio prendere nota!

Consiglio essenziale per la cura della schiena

Mostra di più

GGM

Avere una schiena sana e senza dolori dipende principalmente da come te ne prendi cura oggi. Ecco i consigli di Ata Boramine per raggiungere questo obiettivo:

1. Non portare troppo peso. “Bisogna evitare la fatica e mantenere un buon equilibrio quando si trasporta qualcosa di pesante, sia con uno zaino che con le borse della spesa”.

2. Fai delle pause attive durante la giornata lavorativa. “È così rilassante alzarsi ogni 20 minuti circa e allungare e svuotare il corpo.”

3. Siediti fermo. “Se trascorri molte ore seduto al lavoro, ricordati di tenere la schiena dritta ed eretta. Non piegarti in avanti per avvicinarti al tavolo se lavori per molte ore. Rimanere in questa posizione per lunghi periodi di tempo può portare a debolezza dei muscoli della schiena e del disco speroni.

4. Prenditi cura della postura. “Quando ti alzi, dovresti mantenere una buona postura. Le spalle e i fianchi sono in linea con la testa e il collo.”

5. Fai attività fisica. “La sedentarietà e la cattiva forma fisica sono il nemico numero uno della salute della colonna vertebrale, e le principali cause del mal di schiena. Per questo bisogna rinforzare i muscoli della schiena. Come? Beh, per esempio, puoi fare qualsiasi sport come Pilates, yoga, nuoto, corsa…”.

6. Non abusare dei tacchi. “Diversi studi hanno indicato che l’uso di tacchi alti, spostando il baricentro e portando in avanti il ​​peso del corpo, porta a scompensi che interessano, in alcune persone, le diverse curvature della schiena (lombare, toracica o cervicale )”.

READ  Skin elettroniche che rivoluzioneranno il campo della medicina

7. Scegli un buon materasso. “Non troppo duro, non troppo morbido. Se dormi su un fianco, va bene usare un cuscino più spesso che se dormi sulla schiena, con entrambe le gambe infilate dentro e un altro cuscino più sottile tra i due.”

8. Vivi una vita sana. “Tabacco e alcol sono nemici di una schiena sana. Cerca di rimanere idratato, il corpo umano è composto da un’altissima percentuale di acqua, per questo la disidratazione può causare crampi e dolori a muscoli e ossa. È necessario berne uno e mezzo litro di acqua al giorno”.

9. Cura del cibo. “È essenziale mangiare frutta e verdura fresca di stagione, cibi integrali e a basso contenuto di grassi e cibi ricchi di omega-3, come pesce azzurro o noci. Gli alimenti ultra lavorati dovrebbero essere evitati”.

10. Dimentica il tabacco. “Se riduci l’apporto di ossigeno del corpo, riduci anche la capacità rigenerativa dei tessuti, che a sua volta aumenta i neurotrasmettitori del dolore”.

11. Regola la colonna vertebrale. “A causa di tutto quanto sopra, si verificano squilibri a livello delle vertebre, che sono chiamate sublussazioni e che portano a spasmi e contrazioni dei muscoli nell’area”.

12. Pratica la consapevolezza. Un’indagine pubblicata sul Journal of Internal Medicine ha rivelato che praticare la consapevolezza per mezz’ora può avere effetti positivi sulla percezione del dolore. Devi prendere la vita con calma: abbiamo dimenticato di fermarci, respirare ed essere felici. La calma è un fattore vitale per una buona salute.

di serie

Progetto Fiducia

saperne di più