Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Contrastano gli attacchi informatici di un gruppo filo-russo durante il voto dell’Eurovision

La polizia italiana è riuscita a sventare diversi attacchi informatici da parte di un gruppo filorusso Durante le votazioni e altri momenti del festival Eurovisione 22, Che si è conclusa sabato nella città di Torino (Nord) con la vittoria dell’Ucraina, hanno riferito fonti della polizia, domenica. La Polizia nazionale italiana, che ha rafforzato la collaborazione con l’emittente pubblica Rai, per garantire la sicurezza durante gli eventi internazionali”, ha affermato la Polizia nazionale italiana.

“L’attività preventiva svolta dalle forze dell’ordine sulla base dell’analisi delle informazioni tratte dai canali telegrafici del gruppo filorusso, ha consentito anche di dedurre importanti informazioni di sicurezza, già condivise con la Rai per prevenire nuove eventi critici”, ha affermato in una nota. La polizia ha attivato una sala operatoria dedicata all’Eurovision, Tecnici e specialisti di polizia del National Computer Crime Center for the Protection of Critical Infrastructures (CNAIPIC) lavorano 24 ore su 24, il che ha permesso di neutralizzare gli attacchi informatici.

Totale, La Camera ha effettuato oltre 1.000 ore di follow-up con l’intervento di oltre 100 specialisti, che ha monitorato la rete e analizzato miliardi di dati informatici da varie piattaforme social. “Durante le attività sono state effettuate milioni di analisi dei dati degli indirizzi IP hackerati, che hanno permesso di emettere azioni importanti, grazie alle quali gli attacchi sono stati mitigati e respinti”, spiega la polizia nella nota.

Specialmente, Molti attacchi informatici di tipo DDOS sono stati mitigati diretto contro l’infrastruttura di rete durante i sondaggi e l’esecuzione dei brani. Dall’analisi delle prove, la polizia del CNAIPIC ha identificato diversi “PC-Zombie” utilizzati nell’attacco informatico, mentre le successive analisi e indagini hanno mappato gli attacchi dall’esterno, hanno aggiunto le forze di sicurezza.

READ  2021: uno degli anni più caldi ed estremi secondo il servizio di Copernico