Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Colpisci l’intelligenza artificiale e la serie di soap opera torrent

Colpisci l’intelligenza artificiale e la serie di soap opera torrent

Al momento mancano alcuni capitoli delle serie straniere di maggior successo traduzione italiana In questi giorni. È il risultato diretto dello sciopero che il doppiatore chiede di rinnovare il proprio accordo per proteggersi dal futuro intelligenza artificiale (AI) e il “crollo” di nuove produzioni.


Snapchat ha lanciato un chatbot AI basato su ChatGPT

Per saperne di più

“L’accordo non è stato rinnovato per quindici anni, e in questo momento, il mondo audiovisivo completamente cambiata”, ha denunciato in un’intervista a EFE President of the Artists and Performers Organization NuovoImaie, Andrea Michie.

IL curveIl loro sciopero, incaricato di dare la voce italiana ad attori e attrici di film e serie straniere, è iniziato la terza settimana del loro sciopero, fino al 14 marzo, a causa di una situazione che considerano improbabile e incerta sul futuro.

In questo modo, il capitolo finale dell’acclamata serie “l’ultimo di noi”rilasciato in Italia il Piattaforma NowTVnon è ancora stato tradotto in italiano e i fan poco esperti della lingua di Shakespeare dovranno aspettare per vederlo e proseguire con la trama.

Michichi spiega che la protesta ha due cause principali. La prima è ovvia: l’accordo di doppiaggio risale al 2008, quando il settore audiovisivo non era soggetto alla continua produzione di Serie e film chi attualmente vive.

“Vogliamo essere in grado di svolgere il nostro lavoro in tempi meno difficili. Attualmente stiamo affrontando una grande mole di lavoro, prodotti esteri Sono aumentati a dismisura e, di fronte all’aumento della domanda, la qualità sta diminuendo. È un po’ come una giungla”.

“Dobbiamo assicurarci di lavorare con i soliti tempi e qualità”, aggiunge.

READ  Guerra Ucraina-Russia, last minute | Italia e Francia stanno valutando l'invio di un sistema di difesa aerea in Ucraina

Ma il secondo è legato a una tecnologia elementare: intelligenza artificiale (AI)che minaccia di sostituire la voce umana in futuro.

“È un pericolo maligno per tutti Amnesty International Può migliorare la vita, ma se sostituisce l’essere umano con la creatività e l’arte, danneggerà la qualità artistica e avrà conseguenze anche dal punto di vista occupazionale”, avverte Raees nuovo

asteroide

La NASA avverte di un enorme asteroide in collisione con la Terra nel 2046, quindi cosa si sa?

Per saperne di più

Al momento, ciò non significa che attualmente sia una minaccia, poiché in Israele sono stati effettuati solo pochi test, a seguito di un suono “completamente artificiale”, ma moltiplicatore italiano Vogliono non essere sorpresi dall’emergere di questa tecnologia.

IL Colpisce Fu convocato dalle tre corporazioni maggiori d’Italia, CGIL, CISL e UIL, Sostenuto da nuovo E Associazione Nazionale Attori del Doppiaggio (ANAD)dopo trattative infruttuose con datori di lavoro come anika, Associazione dell’industria cinematografica, audiovisiva e digitale.

Quest’ultima entità nega di essere rimasta rigida o chiusa di fronte alla New Age, e ha indicato che dal gennaio 2022 ha tenuto quindici incontri con i moltiplicatori per studiare il loro accordo.

E nel luglio 2022 è stata completata la negoziazione del contratto di gruppo per le controfigure.

Per questo i “pattern” Industria cinematografica italiana Hanno contattato sindacati per continuare a negoziare.

Sarebbe un errore non vedere questo progresso come il risultato di un dialogo in corso tra le due parti. Annika Rimane impegnato in tutte le trattative in corso (…) nelle quali auspica che i sindacati scelgano posizioni di dialogo.

In Italia Sono circa un migliaio i professionisti del doppiaggio – anche se il numero aumenta leggermente con quelli che svolgono lavori occasionali – spesso travolti da un torrente di lavoro e che vivono nella grande incertezza dei venti di un settore in continua evoluzione.

READ  Gli influencer in Italia hanno un pubblico simile alla TV| tecnologia

Uno di essi è Flavio AquiloniNoto per avergli dato voce Zac Efron In “Musical del liceo” o personale Draco Malfoy In una meravigliosa epopea “Harry Potter”.

A suo avviso, “non è solo una questione economica”, ha detto di recente al giornale “Repubblica”.

“Abbiamo notato un aumento del carico di lavoro che rende impossibile garantirne la qualità. Se non si creano le condizioni per svolgere bene il nostro lavoro, gli spettatori se ne andranno, è inevitabile”.