Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Colombia: Petro ha promesso di riformare i servizi pubblici davanti a una folla |  Più di 20.000 persone hanno manifestato a favore del governo a Bogotà

Colombia: Petro ha promesso di riformare i servizi pubblici davanti a una folla | Più di 20.000 persone hanno manifestato a favore del governo a Bogotà

presidente della Colombia, Gustavo PietroQuesto mercoledì lo ha confermato Presenterà al Congresso un progetto di riforma dei servizi pubblici Per raggiungere la pace e la giustizia sociale nel Paese, insieme ad altri che sono già nel processo legislativo. Petro è andato a Una folla di persone si è radunata in Plaza de Bolivar, nel centro di BogotàIn ottemperanza all’appello del governo a sostenere la difesa della vita e le riforme, è composto in maggioranza da indigeni, operai e contadini.

“Porteremo la riforma dei servizi pubblici in Colombia – ha detto -. Le leggi oggi in vigore che hanno creato i servizi pubblici mettono l’imprenditore in una posizione privilegiata ma lasciano l’utente sulla strada”. Pietro. Lo ha detto il presidente colombiano. Con il modello attuale “gli utenti non hanno diritti davanti al servizio pubblico” Perché “le tariffe vengono fissate in base alla redditività di pochi imprenditori”.

“Il dipendente del servizio pubblico deve essere al centro del suo cuore”. “Per garantire che i residenti abbiano accesso a un livello minimo di elettricità, acqua potabile e servizi igienico-sanitari”, ha affermato Petro. Questa riforma si aggiungerà a quella relativa alla salute come “diritto universale”. Lavorare, affinché “ci sia lavoro dignitoso in Colombia”; Educativo “che mira a permettere ai giovani di frequentare l’università” e pensionistico “perché il vecchio e la vecchia possano avere un piatto di zuppa e una pensione che permetterà loro di avere l’affetto delle loro famiglie”. famiglia.”

A quel punto, il presidente ha citato la cantante Shakira, che ha detto che la sua nuova canzone “El Jefe”, con il gruppo Fuerza Regida, “ha colpito nel segno” quando ha parlato di sfruttamento dei lavoratori. PietroQuale Circa 22mila persone lo hanno applaudito ininterrottamente Chi, secondo l’ufficio del sindaco, è arrivato in piazza Bolivar, ha detto che mercoledì c’erano folle a sostegno del suo governo in “un centinaio di comuni” del paese.

READ  Valanga a Miami: sospesi i soccorsi per il pericolo di crolli nel resto delle unità abitative

Forte sostegno popolare

La folla riunita a Bogotà incoraggiava costantemente il presidente con grida.Pietro“Amico mio, il popolo è con te”, soprattutto quando ha fatto del popolo il fondamento della sua popolarità e quando ha criticato i sondaggi d’opinione che dimostravano il contrario.Spero che un altro governo progressista ci riesca a continuare il percorso che abbiamo intrapreso. E approfondirlo”, ha detto il presidente, che ha confermato che non intende restare al potere perché non gli piace il Palazzo Nariño, sede del potere esecutivo, che ha descritto come “un palazzo freddo, ghiacciato e brutto”.

I cosiddetti indigeni Minga arrivano da lunedì nella capitale colombiana per partecipare alla manifestazione e cercare di instaurare nei prossimi giorni un tavolo di dialogo con il governo. Sindacati come la Confederazione Generale del Lavoro, l’Unione Centrale dei Lavoratori, degli Studenti e politici del partito al potere, compresi ministri e membri del gabinetto, si sono uniti alla marcia per mostrare il loro sostegno alle riforme.