Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Ci sono due diversi tipi di “stalking” umano come loro ospite: il finanziatore

Se sette virus corona in grado di infettare gli esseri umani non bastano, altri due potrebbero aggiungersi a questo spiacevole elenco di umanità attualmente alle prese con una pandemia dell’ultimo coronavirus, che è stato scoperto, “dando la caccia” ai suoi prossimi ospiti.

Un team di ricerca ha riferito giovedì, il cui studio è stato pubblicato sulla rivista Science, che otto bambini ricoverati in ospedale per polmonite in Malesia diversi anni fa hanno prove di infezione con il nuovo Coronavirus simile a quello che è stato trovato nei cani.

L’articolo afferma che la scoperta di questo potenziale patogeno, insieme a un caso clinico del Coronavirus che sembra essere passato dai maiali all’uomo molti anni fa, potrebbe espandere significativamente i membri della famiglia virale che rappresenta un’altra minaccia globale.


Questo è il primo rapporto che indica che il virus simile al cane può riprodursi negli esseri umani e saranno necessari ulteriori studi per confermare la capacità “, affermano gli esperti nel testo.

Strana illusione

Una sequenza completa del genoma del virus è stata segnalata in un paziente malese Malattie infettive cliniche, Ha rivelato un’illusione di geni di quattro coronavirus: due virus corona precedentemente identificati, uno dei quali era noto per infettare i gatti e quello che sembrava un virus suino.

“Penso che più guardavamo, più abbiamo scoperto che questi coronavirus stanno incrociando specie ovunque”, afferma Stanley Pearlman, virologo dell’Università dello Iowa che non è stato coinvolto nel nuovo lavoro.


Sebbene i ricercatori non abbiano definitivamente collegato questi virus con malattie umane, non ci sono ancora prove che i nuovi coronavirus possano essere trasmessi tra esseri umani; È un dato di fatto che ogni infezione può essere un vicolo cieco per qualcuno proveniente da un ospite non umano.

READ  Migliorare la tua dieta è essenziale per prevenire il cancro

A differenza di SARS-CoV-2 e di altri coronavirus umani noti, la virologa veterinaria Anastasia Vlasova dell’Ohio ha dichiarato: “Non abbiamo alcuna prova chiara che questo ceppo (del Coronavirus) sia più adatto agli esseri umani a causa della struttura del suo becco”. OSU University, Worcester, autore principale dello studio. Ha aggiunto che l’infezione da coronavirus può verificarsi “più frequentemente di quanto si pensasse in precedenza”.

Vlasova avverte che questo particolare virus potrebbe non diffondersi tra le persone, ma non lo sappiamo con certezza.

Mosaico che si forma quando nessuno guarda

Gli otto bambini – di età inferiore ai cinque anni e alcuni anche neonati – i cui campioni di tessuto studiati da Vlasova e colleghi “vivevano principalmente in case alte tradizionali nelle zone rurali del Sarawak o nei sobborghi del Borneo, dove potrebbero essere stati frequentemente esposti ad animali domestici e animali selvatici in la giungla.”

I minori facevano parte dei 301 pazienti con polmonite ricoverati durante il 2017 e il 2018. I ricercatori hanno indicato che le diagnosi ospedaliere standard per polmonite o altre malattie respiratorie non avrebbero rilevato virus Corona da cani e gatti, poiché nessuno ha cercato questi virus. in Pazienti affetti da tali virus. Malattie fino a poco tempo. “Questi coronavirus per cani e gatti sono ovunque nel mondo”, dice Perelman.

La sequenza completa del nuovo virus dai campioni di bambini assomiglia più a un coronavirus di cane. Tuttavia, la sequenza proteica appuntita, che si lega al recettore della cellula ospite per avviare l’infezione, è strettamente correlata alla sequenza elevata dei coronavirus canini di tipo 1 e alla sequenza del virus corona suina nota come virus. E una parte della proteina spike ha una somiglianza del 97% con un coronavirus felino elevato.

READ  LEO Pharma presenta la seconda sessione del suo MED (Medical Rapid Dialogues), che si concentra sui pazienti affetti da psoriasi obesi.

È improbabile che questa illusione sia sorta nello stesso momento, ma ha comportato frequenti riarrangiamenti genetici tra diversi coronavirus nel tempo. “Questo è un mosaico di molte ricombinazioni diverse, che accadono più e più volte, quando nessuno sta guardando.” “E poi il boom, ottieni quella brutalità”, dice il virologo Benjamin Newman della Texas A&M University, College Station.

Corona virus alfa

L’animale che ha trasmesso il nuovo virus all’uomo potrebbe essere un gatto, un maiale, un cane o un carnivoro selvatico, ha detto Vito Martella, virologo veterinario dell’Università di Bari, in Italia, che prevede di esaminare le feci immagazzinate. Campioni di bambini italiani con gastroenterite acuta per vedere se ci sono somiglianze nei casi.

Gli scienziati dividono i virus corona in quattro generi: alfa, beta, gamma e delta, e il nuovo è alfa. È il terzo coronavirus alfa del suo genere a infettare le persone; Gli altri due causano il comune raffreddore e la maggior parte delle persone ne è esposta nei primi anni di vita. Questo schema può spiegare perché fa ammalare solo i bambini. Ralph Barrick, virologo dell’Università del North Carolina, a Chapel Hill, suggerisce che gli adulti potrebbero avere una certa immunità al virus corona alfa appena scoperto a causa della ripetuta esposizione agli altri due.

Finora, i coronavirus umani più pericolosi – SARS-CoV-1, SARS-CoV-2 e MERS-CoV – sono virus beta, mentre i ricercatori non hanno visto alfa causare gravi epidemie di malattie negli esseri umani. “Ma non mi sento a mio agio nel mondo selvaggio dei virus”, dice Newman.

Gli autori principali di questo studio sollecitano il monitoraggio dei pazienti con polmonite in aree note per essere hotspot di nuovi virus o luoghi in cui si mescolano un gran numero di animali e esseri umani, come i mercati di animali vivi e le grandi fattorie.

READ  Lo squalo è nato in una vasca femminile dell'Acquario di Cala Ganon in Italia