Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Borse europee aprono in rialzo. L’EURO STOXX 50 è salito dello 0,30%

Il generoso senso di ottimismo dei mercati nelle scorse sedute ha fatto sì che le principali borse europee siano riuscite, a inizio anno, a superare gli estremi stabiliti a metà dello scorso dicembre e a recuperare, inoltre, una parte importante di ciò a cui hanno rinunciato per tutto il 2022. Ieri, e sembra che oggi saranno anche giorni di prudenza e di transizione nel vecchio continente, in attesa della pubblicazione del CPI USA di domani per dicembre e dell’inizio informale del presentazione della stagione dei risultati che avverrà venerdì con la pubblicazione dei dati trimestrali di alcune importanti banche statunitensi. (Aspetto Precedente rapporto sugli utili per le banche di Wall Street). Questa mattina però i rialzisti sono tornati, seppur con un margine ristretto, a prevalere sul parquet.

E così, il Dax Ha aperto con aumenti dello 0,26% a 14.813,6 punti STAmbecco 35 Guadagna lo 0,07% a 8.718,40 punti Indice FTSE 100 di Londra in rimbalzo dello 0,12% a 7.702 ACC 40 Sale dello 0,15% a 6879,4 f FTSE MIB L’Italia aggiunge lo 0,20% a 25415. Da parte sua, lui EuroStoxx 50 È rimbalzato dello 0,30% a 4.069,65 punti.

Sembra che un senso di ottimismo abbia dominato investitori e analisti nelle ultime ore prima della riapertura economica della Cina e dopo ieri. Goldman Sachs Ha detto che sperava che lo fosse L’economia dell’eurozona cresce dello 0,6% quest’annoRispetto alla precedente previsione di deflazione, grazie al calo dei prezzi del gas naturale e alla riapertura delle frontiere cinesi. “Manteniamo la nostra opinione che la crescita dell’Eurozona sarà debole durante i mesi invernali a causa della crisi energetica, ma non siamo più in una recessione tecnica.Lo affermano in una nota gli economisti di Goldman Sachs guidati da Sven Gary Steen.

D’altra parte, la revisione al ribasso delle proiezioni di crescita per il 2023 da parte della Banca mondiale ha un impatto significativo. Banca MondialeQuesto martedì lo ha avvertito La crescita in Europa nel 2023 e nel 2024 risentirà della contrazione dell’economia russa e la grande recessione che l’Ucraina ha subito quest’anno a causa dell’invasione. Nel complesso, l’agenzia prevede che la crescita nelle economie in via di sviluppo dell’Europa e dell’Asia centrale nel 2023 rimarrà allo 0,1%, approssimativamente stabile. Escludendo Russia e Ucraina, la regione crescerà del 2,1%.Secondo le nuove previsioni di crescita della Banca di sviluppo pubblicate martedì. “Le prospettive economiche a breve termine sono particolarmente incerte, con rischi di prospettive fondamentali inclinati al ribasso”, ha affermato la fondazione.

READ  La Brexit aveva dei difetti e l'industria del turismo lo sa

D’altra parte, sottolinea le dichiarazioni rilasciate ieri dal deputato Consiglio direttivo della Banca centrale europea (BCE) la tedesca Isabelle Schnabel, in cui ha ribadito che i tassi di interesse ufficiali dovrebbero ancora aumentare in modo sostanziale a un ritmo costante per raggiungere livelli sufficientemente vincolanti da mantenere l’inflazione vicino al 2%. “Tutto sembra indicare che, per il momento, la BCE continuerà ad alzare i tassi di interesse, almeno finché non verificherà che sia l’inflazione core che quella del settore dei servizi, che hanno continuato a salire negli ultimi mesi nella regione, e a differenza dell’inflazione generale, chi si è calmato, va giù.” juan J. Fdez-Figares di Link Securities.

in affari, Airbus Lo scorso anno sono stati consegnati 661 aerei commerciali, una cifra che, sebbene superiore dell’8% rispetto al numero registrato nel 2021, è ancora al di sotto degli obiettivi fissati fino all’inizio di dicembre. Tuttavia, i numeri gli consentono di rimanere il più grande produttore di aeromobili al mondo per il quarto anno consecutivo.

BoeingE Riprendendosi dalle conseguenze della crisi del 737 Max e dai problemi industriali del 787, ha schierato 480 velivoli consegnati nel 2022.

azienda tedesca Energia Siemens e spagnolo dragaggio marino (controllata di ACS) si è aggiudicata un contratto del valore di oltre 4.000 milioni di euro per la connessione di parchi eolici nel Mare del Nord, inclusa la loro manutenzione per un periodo di dieci anni. Questo è il più grande ordine di connessioni alla rete marittima nella storia di Siemens Energy.

spagnolo caixabank Martedì ha eseguito la prima emissione di debito nella sua storia nel mercato nordamericano emettendo 1.250 milioni di dollari in banconote sfavorevoli di grandi dimensioni. L’ordine ha superato i 3.400 milioni di dollari.

READ  La mancanza di microchip potrebbe aumentare i prezzi delle auto del 10%

Volkswagen Avvisi di un fragile 2023 Dopo il 2022, le spedizioni di auto sono in calo del 6,8%.

Il petrolio non riesce a recuperare 80 dollari

il Borse asiatiche È in aumento, spinto dalle speranze di una forte ripresa economica dopo la pandemia di COVID-19 e dallo sconto delle azioni. Indicatore MSCI Le azioni nella più ampia Asia-Pacifico, che non include il Giappone, sono aumentate dello 0,82% a un massimo di sei mesi di 538,56, mentre Niki giapponese Ha guadagnato l’1%. Indice australiano S&P/ASX 200 Un anticipo dello 0,90%. il azioni cinesi L’indice è salito dello 0,2%. Hong Kong Hang Seng È avanzato dell’1%. Con il guadagno di oggi, l’Hang Seng di Hong Kong è riuscito ad aggiungere la sua quinta ultima sessione con un guadagno di oltre un punto percentuale. L’indice cinese ha aperto l’anno in modo elegante, dando continuità al movimento rialzista iniziato a inizio ottobre 2022; Da allora, infatti, l’eclettismo orientale si è già rivalutato di quasi il 50%, diventando una delle opzioni più emergenti di quel periodo.

il Banca centrale cinese L’infusione di liquidità è aumentata mercoledì, fornendo nuovo denaro al sistema bancario per la prima volta quest’anno per aiutare a soddisfare la domanda stagionale di liquidità prima dell’inizio di un lungo periodo di ferie.

il Prezzi del petrolio Sono stati frenati da un aumento inaspettato delle scorte di petrolio greggio e combustibili negli Stati Uniti, il maggiore consumatore mondiale di petrolio, e dall’incertezza economica, che ha riacceso i timori sulla domanda. in questi momenti Future sul petrolio Brent E si muovono con un calo dello 0,62% a 79,60 dollari al barile, mentre il prezzo al barile è sceso Texas occidentale Hanno ceduto lo 0,83% a $ 74,50.

“Il Brent non è ancora riuscito a superare gli 80 dollari al barile, mentre il differenziale temporale del Brent è ancora controllato, riflettendo un comodo mercato spot fisico”, affermano in un rapporto. Gli analisti di ING Warren Patterson e Ewa Manthey. “Tuttavia, continuiamo a credere che il mercato petrolifero diventerà sempre più teso nel corso dell’anno”.

READ  Le esportazioni di banane a Panama sono cresciute nel 2021 - Diario Digital Nuestro País

Secondo un funzionario del G7, l’alleanza del G7 proverà a fissare due prezzi massimi per i prodotti raffinati russi a febbraio, uno per quelli che commerciano a premio rispetto al greggio e un altro per quelli che commerciano a sconto.

Wall Street Ieri chiuso in verde. il Media industriale del Dow Jones È salito dello 0,56%, a 33.704,10 punti Standard & Poor’s 500 Lo 0,70% è stato registrato a 3919,25 f Nasdaq 100 Ha aggiunto lo 0,88% a 11.205,78 unità. questo mercoledì, I future USA sono scambiati con un calo compreso tra lo 0,10 e lo 0,30%, che è ancora più evidente nel caso dell’indice tecnologico.

Ieri alcuni dei principali banchieri centrali del mondo hanno espresso preoccupazione martedì per la necessità di affrontare il cambiamento climatico e frenare l’inflazione. Il presidente della Federal Reserve Jerome Powell ha affermato che la banca centrale degli Stati Uniti dovrebbe rimanere fuori dalla politica.

L’euro continua a salire nei confronti del dollaro, che si è stabilizzato in previsione dei dati sull’inflazione provenienti dagli Stati Uniti, che potrebbero influenzare la politica dei tassi di interesse della Federal Reserve. Oggi in coppia EUR/USD La valuta comunitaria è salita dello 0,20% a $ 1,0754.

Nel mercato delle criptovalute, il bitcoin Viene scambiato in rialzo dell’1,45% a $ 17.451,9, mentre è salito innalzata È aumentato dello 0,80%, a $ 1.335,65.

Macrodiario

La Spagna pubblicherà i dati sulla produzione industriale di novembre, le vendite al dettaglio in Italia, così come per novembre, e nell’eurozona la bilancia dei pagamenti per il terzo trimestre. Inoltre, il Portogallo pubblica il suo indice dei prezzi al consumo per dicembre.

Negli Stati Uniti, il mercato esaminerà i dati sui mutui MBA.