Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Banca mondiale e FMI sollecitano il G7 a rilasciare vaccini in eccesso surplus

Venerdì e sabato prossimi, Malpass e Georgieva incontreranno di persona i funzionari finanziari dei paesi del G7 (Gran Bretagna, Stati Uniti, Canada, Germania, Italia, Francia e Giappone) e la pandemia di COVID-19 sarà un argomento importante.

Le due organizzazioni hanno accolto con favore i piani degli Stati Uniti per distribuire i primi 25 milioni di dosi degli 80 milioni di dosi di vaccini che Washington si è impegnata a condividere a livello globale entro la fine di questo mese.

“È un buon inizio e spero che ci saranno più dosi disponibili, specialmente per i paesi che hanno programmi di implementazione”, ha detto Malpass a Reuters.

Il nuovo coronavirus ha ucciso più di 3,7 milioni di persone in tutto il mondo, secondo un conteggio di Reuters.

Mentre circa la metà della popolazione degli Stati Uniti ha ricevuto almeno una dose del vaccino, la percentuale nei paesi in via di sviluppo è ancora a due cifre, ha affermato Mamta Murthy, vicepresidente per lo sviluppo umano della Banca mondiale.

La Banca mondiale, l’Organizzazione mondiale della sanità e l’Organizzazione mondiale del commercio questa settimana hanno sostenuto il piano da 50 miliardi di dollari del Fondo monetario internazionale per porre fine alla pandemia ampliando l’accesso ai vaccini.

READ  La Commissione europea riceve un piano di ripresa dalla Polonia