Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Aggettivi: quando arte e denaro vanno di pari passo | Attività commerciale

Asta di arte antica di Sotheby’s a Londra lo scorso dicembre.Tristan Fewings / Getty Images per Sotheby’s

Guarda e guarda finché i tuoi occhi non sono spruzzati. Questa è l’unica legge che governa una delle scienze più accurate al mondo: l’attribuzione di opere d’arte, in particolare quelle di antichi maestri. “Guarda, guarda e guarda; è un lavoro per la vita”, riflette Manuela Mina dall’Inghilterra, dove vive in pensione, specialista leader mondiale in storia di Goya ed ex responsabile della conservazione della pittura del XVIII secolo al Museo del Prado. “Ci sono storici dell’arte che non hanno un occhio clinico. Questo non è male per tutti. Vedere molte opere è ciò che ti dà quella versatilità ai tuoi occhi”. è un dono. Mina ha vissuto questa esistenza sulla carta da quando aveva 22 anni. Vide l’intera collezione di disegni degli Uffizi (Italia) o del British Museum. Due esempi di un mestiere in cui il vecchio mondo supera il nuovo. “Gli storici americani non hanno la capacità di vedere molte opere d’arte perché sono conservate in Europa, e questo rende l’occhio più sottile”, afferma Doctor of Art History. Andres Ubeda, vicedirettore della conservazione e della ricerca presso la Galleria d’arte di Madrid, concorda: “È un lavoro altamente specializzato, che richiede una conoscenza immensa e non può essere improvvisato”.

maggiori informazioni

Ma il mondo accademico sta convergendo con il mercato dell’arte. Javier Novo, coordinatore della conservazione e della ricerca presso il Museo di Belle Arti di Bilbao, avverte che “a causa della sua esistenza, c’è un interesse per la rilevanza del lavoro e l’audacia delle persone che vogliono fare qualche passo in più, e questo è dove puoi sbagliare “e questa relazione è complicata. L’attribuzione cambia tutto. La bottega di José de Ribera (il maestro barocco dipinse innumerevoli repliche con i suoi assistenti su molti dipinti) costa circa 30.000 euro e la grande sponda del fiume può facilmente superare i 600.000. Tutte le case d’asta commettono errori quando mescolano contanti con vecchie pitture. Christie’s stava ritirando un Morello (San Francesco abbraccia Cristo crocifisso) la scorsa settimana, partita da 1,1 milioni di euro, a causa di seri dubbi sulla sua paternità.

READ  Domenica 2 ottobre 2021 (07:00 GMT)

maggiori informazioni

Ma alle aste – una grande rappresentazione teatrale – tutto accade nel catalogo. C’è il suo lavoro, la sua narrazione e il suo dialogo. Il dramma è “gettone” o “ingresso”. Un piccolo studio accompagna i pezzi più importanti e ne giustifica l’attribuzione. Di solito è commissionato da esperti riconosciuti e per questo breve lavoro (spesso completato con una semplice immagine ad alta risoluzione) viene pagato tra i 600 ei 10.000 euro. A seconda della “cache professionale” di chi lo firma, del valore potenziale del pezzo e della difficoltà di attribuzione. Un buon specialista nel maestro del barocco italiano con il mercato può addebitare 5.000 euro. Anche se non tutte le certificazioni. Qualcuno, ad esempio, del prestigio di Javier Portos, responsabile della conservazione della pittura spagnola fino al 1800 al Prado, non accetta commissioni.

E in un lavoro perso si educa lo sguardo. “Compro senza alcun consiglio, senza alcun parere di esperti, e non mi interessa chi ci crede”, dice Nicholas Curtis, direttore della mostra omonima. “Perché il cliente di cui si fida veramente è l’antiquario che vende l’opera.”

Curtis si svegliò. La conversazione si svolge nella sua galleria di Madrid, nel quartiere di Chueca. Passa la mano sul crocifisso di Corrado Giaquinto (1703-1776). “Touch ti dice che è una tela del XVIII secolo”, dice. “È qualcosa che sai. Non posso spiegare come, ma lo sai.”

maggiori informazioni

Questa fiducia è ciò che cercava la famiglia Perez de Castro Mendes. Proprietari “probabili” Caravaggio Da Madrid. Colnaghi Gallery si assume ogni gestione Ecco, l’uomo È attribuito al genio lombardo. L’assegnazione include non solo la conferma della paternità, ma anche la sua futura vendita. Jorge Cole, CEO dell’azienda, rappresentante della famiglia ed ex partner di Nicholas Curtis, sa che sta entrando nel blues: “Per convalidare l’attribuzione, è essenziale un consenso tra i due mondi: commerciale e accademico”, afferma il CEO di Colnaghi. “Abbiamo i nostri esperti in prima linea e poi ci consultiamo con gli analisti per confermare la nostra opinione”. Infine, se il dipinto viene acquistato dallo Stato o dal privato, il rivenditore può effettuare il 5% e il 10% dell’operazione su una tela di queste caratteristiche. Senza troppe spese. L’analisi scientifica (infrarossi, raggi X, spettroscopia) di una lastra in Spagna – stimata da Nicolas Curtis – costa circa 2.000 euro. Ciò non significa che il rischio sia basso. Alcuni grandi antiquari sono finanziati da fondi comuni di investimento e non accettano l’attività come supporto (collaterale, in termini finanziari) e possono addebitare un interesse del 13%.

READ  Mercato Trinidad: economia circolare a un prezzo competitivo

Salto quantico

Ma la vernice svanisce. Una ruggine del tempo e la ruggine sembra attaccarsi al tessuto, offuscando forme e paesaggi. “Il Degustazione [especialista en la materia] Che da sempre fa parte dello studio della storia dell’arte è molto diminuito e oggi è forse più praticato nel campo dei musei, tra collezionisti, antiquari e impiegati di case d’aste ”dice Gabriel Finale, direttore della National Gallery di Londra Il paradigma cambia. Forse perché il mercato è così piccolo, e se il denaro privato non arriva, l’interesse dei giovani per i “vecchi” sarà un bel lucido.

maggiori informazioni

The Old Masters ‘Fabrics – secondo UBS e Art Basel – ha fatto un’offerta lo scorso anno $ 759 milioni (€ 620 milioni). Il segmento più piccolo (9%) di tutti coloro che compongono il quadro delle belle arti. La risonanza del suono deriva dalla resilienza dell’arte contemporanea e del dopoguerra. Circa $ 4,7 miliardi. 55%. “In Europa e negli Stati Uniti, sezioni di storia dell’arte sono più inclini all’arte contemporanea che all’arte antica”, afferma Vinaldi. E a volte, in questo spazio, la conoscenza classica (origine, conservazione e rapporto stilistico con altre opere dello stesso ambiente artistico) è quasi inutile. Forse la depressione Caravaggio Madrid, evidenziazione e giovinezza del lavoro di attribuzione.