Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

“Abbiamo potuto incontrarci e lavorare al fianco di professionisti diversi da noi come avvocati e conoscere la medicina da un altro punto di vista”

incontrandosi con Begona Bueno Garcia, Medico di Terapia Intensiva con più di 15 anni di esperienza e titolare anche di un Master in Malattie Infettive. Ha frequentato il sesto ciclo del suo Master in Esperienza medica e valutazione delle lesioni corporee, il miglior record di quell’edizione.

Chiedo. Come sei venuto a conoscenza del master? Qual è il tuo obiettivo principale nella registrazione?

Risposta. Ho appreso del mio master attraverso un post online, quindi il mio coordinatore dell’insegnamento mi ha contattato e mi ha spiegato e spiegato tutte le mie domande. L’informazione era fedele a quanto ricevuto in seguito. L’obiettivo iniziale del master era ottenere una formazione aggiuntiva con l’intento di integrare finanziariamente la mia attività di assistenza in modo da poter smettere di fare il servizio di guardia in futuro.

D: In quali aspetti pensi che il master ti abbia giovato?

R: Sotto molti aspetti, vale a dire: mi ha permesso di operare come esperto, con un ampio ambito che posso gestire da solo a seconda del tempo libero che la mia attività di assistenza ha lasciato. Una volta terminato, mi hanno chiamato per visualizzare i rapporti e la valutazione delle lesioni fisiche. Mi ha formato in aspetti della mia attività quotidiana in ospedale in cui non mi sono formato altrove, che possono avere implicazioni legali e sono essenziali per la nostra pratica: una corretta preparazione del consenso informato, saper scrivere correttamente la storia, essere in grado per difendermi dalle lamentele dei pazienti e da tanti aspetti per i quali non siamo preparati, né in classe né durante la residenza. Mi ha permesso di incontrare colleghi di altre discipline e scambiare esperienze durante la laurea magistrale e, successivamente, in materia di esperienze. Allo stesso modo, abbiamo potuto incontrare e lavorare fianco a fianco con professionisti diversi da noi come avvocati e conoscere la medicina da un altro punto di vista.

READ  Connie Ansaldi ha condiviso le sue foto prima e dopo, con un peso di 10 kg in meno e una profonda riflessione

D: Che valutazione puoi fare delle classi insegnate? E per quanto riguarda gli insegnanti?

c. Andare a lezione ogni venerdì è una grande fatica, ma lo consiglio a tutti. Le lezioni sono molto interessanti e servono a porre domande e chiarire concetti, a volte molto lontani dal nostro vocabolario medico. Inoltre, ti permette di incontrare insegnanti e compagni di classe. Ad ogni modo, hai la possibilità di trasmettere in streaming e tutti i contenuti online, il che è utile anche quando non puoi andare a lezione a un certo punto. I materiali del corso che ti danno sono suddivisi in settimane in modo che tu possa organizzarli. E le pratiche della seconda parte del maestro ti fanno sentire come se fossi in un’aula di tribunale dove sei preparato ad affrontare le difficoltà che la controparte e il giudice possono imporre. Per esperienza, direi che sono stato in grado di applicare quanto appreso al master. Ti danno anche un corso su come pubblicizzare la tua attività quando ti alleni, il che sarà molto utile. In breve, copre tutti gli aspetti necessari per formarti in questa materia.

Gli insegnanti sono molto professionali, vicini e disponibili. Hai un tutor dedicato completamente disponibile per aiutarti con tutto ciò di cui hai bisogno, e lo stesso vale per la tua tesi di laurea. Alla fine, diventano più colleghi che insegnanti. I professori mettono a tua disposizione tutta la loro esperienza a difesa degli operatori sanitari che sono i migliori per la tua formazione. Inoltre, ottiene il sostegno dell’Università di Alcala.

D Pensi che un master sia adeguatamente adattato alle reali esigenze della vita quotidiana?

R. Totalmente. Oggi tutti gli operatori sanitari sono esposti a un potenziale reclamo paziente/cliente e dobbiamo sapere come affrontarlo e, soprattutto, come evitare che ciò accada. Ogni giorno diamo consensi informati, accediamo alle cartelle cliniche, scriviamo referti e troppo spesso non lo facciamo come dovremmo. Questo è ciò che il miglioramento degli insegnanti mi ha insegnato nella mia pratica quotidiana.

READ  Spot, il cane robotico che esplora le rovine di Pompei | Scienza ed Ecologia | Dott..

D: Eventuali miglioramenti? Lo consiglio? perché?

Per quanto riguarda i miglioramenti nella mia esperienza personale, non mi perdo nulla. Lo consiglio, ovviamente, perché credo che non solo ti permetta di lavorare in un aspetto diverso dalla cura con le possibilità in gioco, ma che sia stato necessario migliorare molti aspetti della mia pratica ospedaliera, fornendo un valore aggiunto alla mia riprendere. Università di Alcalà e Fondazione Unitco Promozione del Corso di Laurea Magistrale in Perizie Mediche e Valutazione del Danno Corporeo, che quest’anno promuove la sua ottava edizione. Se questo è di tuo interesse, sentiti libero di continuare questo link.