Fossombrone: celebrato il centenario dell’Associazione Nazionale Mutilati e Invalidi di Guerra

rte
il particolare arredamenti
Biondi
Biondi
Biondi
edil 4
Rosalba Cagli

“L’obiettivo principale, oggi, sono i giovani perché non dimentichino i sacrifici dei loro antenati, siano sempre sensibilizzati sull’orrore della guerra e non perdano l’amore per la loro Patria” ha esordito il generale Luigi Chiavarelli in occasione della celebrazione del centenario della sezione di Fossombrone dell’Associazione Nazionale Mutilati ed Invalidi di Guerra. Oltre alle autorità militari erano presenti l’assessore comunale Rolando Cornettone e la presidente regionale del sodalizio Silvana Giaccaglia. “L’associazione nazionale venne fondata a Milano nel 1917, in piena prima guerra mondiale, dal grande invalido Carlo Delcroix, Tenente dei Bersaglieri fiorentino, a cui una bomba aveva strappato gli occhi e le mani e da altri Ufficiali, con lo scopo di assistere le centinaia di migliaia di infelici che affluivano dal fronte menomati nel fisico e nello spirito. Due anni dopo il grande invalido Gemino Mari fondava la sezione di Fossombrone che aveva come fiduciariati Sant’Ippolito, Montefelcino, Isola del Piano, Fratterosa e Barchi”. Sono stati ricordati i presidenti che si sono succeduti: Gemino Mari (1919-27); Renato Mallucci (1927-45); Gemino Mari (1945-66); Domenica Rossetti (1966-78); Olivio Casoli (1978-2009); Giuseppe Lorenzetti (2009-2016). Dal 2016 presiede l’’ANMIG forsempronese il Generale Luigi Chiavarelli. E’ stata una cerimonia partecipata e sentita.

 

ercolani
original-ceramiche
Bella Ischia
Biondi
Frescina
meme