Lettera in redazione: “Quale Europa”

il particolare arredamenti
Biondi
edil 4
Biondi
Rosalba Cagli
rte
Biondi

La campagna elettorale per il rinnovo del Parlamento Europeo è ormai in corso da qualche tempo e sono a cadenza settimanale i sondaggi e previsioni di gradimento da parte degli elettori non solo dei paesi aderenti ma anche e soprattutto degli italiani. I partiti e le aggregazioni politiche si stanno organizzando tenendo conto anche del sistema elettorale previsto: proporzionale con sbarramento. Tutto ciò è senza dubbio positivo ma quello che all’uomo della strada appare anomalo è l’assoluta mancanza di programmi da parte dei partiti e gruppi politici italiani. Pare che non si abbia intenzione di dire cosa si vuole per l’Europa come se ogni proposta possa essere interpretata come un tentativo di rottura degli equilibri ed assetti esistenti con tutte le negatività sussurrate e non proclamate a gran voce come dovrebbe avvenire.
Fino ad oggi non un accenno ai programmi ed alle modifiche necessarie ed indispensabili per l’amministrazione e gestione dell”Europa che si vuole più rispondente alle aspettative dei popoli.
I veri problemi vengono dai più taciuti, problemi che anche il cittadino meno scaltrito e politicizzato riesce ad individuare.
Nessuno parla della necessità di considerare l’insieme degli Stati membri come un effettiva comunità nella quale dovrebbe esserci comunanza di beni e interessi con la conseguente organizzazione della collettività che dia vita e si concretizzi in comunità territoriale e politica costituita da tutti i popoli dei paesi europei.
Questa comunità dovrebbe riconoscere e darsi confini comuni il cui attraversamento comporti non l’entrata in questo o quello degli stati che fanno parte della comunità europea ma della comunità in quanto tale. I popoli della comunità dovrebbero darsi una difesa comune, dovrebbero poter accedere alle fonti energetiche alle stesse condizioni, i salari dovrebbero essere livellati. i trattamenti assistenziali pensionistici e sanitari garantiti per tutti, il regime tributario e la pressione fiscale livellati.
In assenza della concretizzazione della comunità si continuerà ad essere di fronte solo ad una unione di Stati e non penso che gli elettori che si apprestano a rinnovare il Parlamento Europeo si accontentino di un generico programma senza specifici impegni.

Giovanni (Fano)
Frescina
Biondi
meme
Bella Ischia
ercolani
original-ceramiche