A Urbania l’ironia dissacrante e pirotecnica de “Il primo miracolo di Gesù bambino”

edil 4
Biondi
il particolare arredamenti
rte
Biondi
Rosalba Cagli
Biondi
Giovedì 10 gennaio alle ore 21.15 sul palcoscenico del Teatro Bramante di Urbania

Si alzano i sipari di Teatri d’Autore, la Stagione di Prosa nei Teatri Storici della provincia di Pesaro e Urbino, organizzata da AMAT, con il sostegno della Regione Marche e dei Comuni della Rete, con il bravissimo Matthias Martelli. Giovedì 10 gennaio alle ore 21.15 sul palcoscenico del Teatro Bramante di Urbania arriva l’ironia dissacrante e pirotecnica de Il primo miracolo di Gesù bambino, notissima giullarata tratta da Mistero Buffo di Dario Fo, per la regia di Eugenio Allegri. Una esilarante storia, che ha costituito il modello per il grande teatro di narrazione degli ultimi vent’anni, nella quale Eugenio Allegri dirige Matthias Martelli con mestiere e sapienza. Facendo leva sulle talentuose prerogative attoriali di Matthias Martelli, ha scelto di rimanere fedele all’interpretazione di Dario Fo e alla tradizione giullaresca da lui riscoperta, mantenendo il risultato differente e distinto. Dopo il permesso concesso dal maestro Fo, è partito il percorso che ha portato alla prestigiosa coproduzione dello spettacolo “Mistero Buffo” da parte del Teatro Stabile di Torino e Teatro della Caduta. Matthias Martelli mette in scena, da par suo, i prodigi del piccolo Gesù, che i compagni di gioco chiamano con una punta di razzismo «Palestina». Il primo miracolo racconta infatti l’emigrazione della sacra famiglia da Betlemme a seguito delle stragi degli innocenti di Erode, e di come il piccolo Gesù riesca a farsi accettare dai bambini di un’altra città inventando il miracolo degli uccellini fatti con la creta. Una giullarata esilarante sui temi attualissimi dell’emigrazione, del lavoro e dell’integrazione costruita sull’inimitabile paradosso comico e grottesco del teatro di Fo, che alla fine lascia le menti in ebollizione, la gioia nel cuore e il sorriso sulle labbra. La tradizione dei giullari, impregnata di comicità e satira e di una gestualità grottesca ed irriverente che smaschera, di volta in volta, le mille bugie del potere, ha attraversato i secoli ed è giunta fino a noi, ricevendo la sua consacrazione definitiva con l’assegnazione del Nobel per la Letteratura a Dario Fo perché, nella tradizione dei giullari medievali, dileggia il potere per restituire dignità agli oppressi”.

Alle ore 18.30, presso la Sala Volponi di Urbania, Matthias Martelli  incontra il pubblico interessato per il progetto di formazione teatrale Scuola di platea. L’ingresso all’incontro è gratuito. Matthias Martelli è un giovane attore dal curriculum prestigioso che nei suoi spettacoli recupera tutti gli elementi tipici della satira e della tradizione giullaresca del teatro popolare, reinterpretandoli in chiave moderna. Il pubblico e le giurie gli hanno riconosciuto molti e prestigiosi premi. Nel 2014 il Premio Alberto Sordi e il Premio Uanmansciò – FNAS e nel 2015 il Premio Locomix – San Marino. Il suo spettacolo comico-satirico “Il Mercante di Monologhi, ispirato alla lezione dei giullari e della commedia dell’arte, effettua in tre anni oltre 230 repliche in festival e teatri di tutta Italia. Informazioni e biglietti: 0721 3592515, 366 6305500 www.amatmarche.net reteteatripu@amat.marche.it.

Amat Marche
Biondi
Frescina
METAURO-GOMME
original-ceramiche
Bella Ischia
ercolani
meme