Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Un serpente velenoso è estinto da più di vent’anni Cronaca

un L’anguilla è molto velenosa Vista l’estinzione da parte degli studiosi L’ho guardato di nuovo in Australia.

Il 12 aprile era un rampicante ‘RiscoprireA una profondità di 67 metri sull’Ashmore Reef, dove sono stati visti regolarmente fino agli anni ’70, il loro numero è diminuito da allora.

È un’anguilla dal naso corto (“EpiPerus abravirontalis”), Una specie endemica rara che è stata scoperta l’ultima volta nel 1998, secondo i rapporti della rete locale ABC.

lui è Breve serpente marrone appuntito È stato scoperto dagli scienziati su una nave da ricerca equipaggiata con “Tecniche robotiche avanzate” Mentre studiava una conchiglia sul fondo del mare, ha spiegato il ricercatore Blanche Danastasi, Dall’Istituto australiano di scienze marine.

Il serpente era
‘RiscoprireA una profondità di 67 metri sull’Ashmore Reef, Australia.

Barriere coralline, situate a circa 320 chilometri dalla costa nord-occidentale dell’isola AustraliaEra la patria di una delle colonie di serpenti marini più importanti del mondo, ma questa popolazione iniziò a diminuire drasticamente senza una ragione apparente.

Nel 2012, un totale di 17 specie di corallo erano scomparse, ha spiegato Danaastasi.

L’anguilla dal naso corto è il terzo dei 17 serpenti “sparire” Che è stato riscoperto in una spedizione della nave da ricerca Falkor, dello Schmidt Ocean Institute.

“EpiPerus abravirontalis” È una specie velenosa che può raggiungere i 60 cm di lunghezza. Appartiene alla famiglia Elapidae, un gruppo i cui membri si distinguono per i loro canini corti, cavi e fissi. Questi includono specie selvatiche come il taipan, il serpente della morte comune (Acanthophis Antarcticus, uno dei serpenti selvatici più velenosi del mondo) e il cobra.

READ  Il Brasile implementerà un vaccino di richiamo e ridurrà il tempo tra le dosi