Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Un asteroide passerà vicino alla Terra stasera e potrà essere avvistato con piccoli telescopi

Un asteroide passerà vicino alla Terra stasera e potrà essere avvistato con piccoli telescopi

L’asteroide 2024 MK passerà vicino alla Terra sabato sera (ESA tramite AP)

Nelle nuove notizie, è lungi dall’essere descritta come la fine del mondoL’asteroide 2024 MK passerà vicino alla Terra sabato sera prossimo. A una distanza equivalente a tre quarti della distanza dalla Luna.

La notizia significa gioia per gli astronomi che la osserveranno in osservatori dotati di potenti telescopi Gli amanti dell’astronomia potranno osservarlo con un piccolo telescopio. Gli esperti dicono che l’asteroide può essere visto meglio dall’emisfero meridionale, in un evento descritto come qualcosa che si verifica circa ogni 25 anni.

La roccia spaziale è stata avvistata per la prima volta due settimane fa da un osservatorio in Sud Africa a una distanza di… Larghezza 120 e 260 metri.

Questi oggetti seguono un’orbita solare specifica

Piccoli oggetti passano costantemente vicino alla Terra. Ne vedremo alcuni nel corso della nostra vita, “Non è qualcosa che accade tutti i giorni”, ha detto Davide Farnocchia, un esperto di asteroidi presso il Centro per gli studi sugli oggetti vicini alla Terra della NASA.

Mentre gli appassionati avranno bisogno di un piccolo telescopio per osservarlo La roccia non è abbastanza luminosa da poter essere vista ad occhio nudoL’eccitazione finisce dopo il tramonto, ma fai attenzione, perché dovrai fare uno sforzo per catturarlo: l’oggetto si muoverà ad alta velocità nel cielo australe, il che renderà difficile l’osservazione.

“L’asteroide passerà attraverso questo campo stellare”, ha detto. Nick Moskowitz Astronomo presso l’Osservatorio Lowell. Nell’emisfero australe le possibilità di vederlo saranno maggiori, perché apparirà ad un’altitudine più elevata. I residenti negli Stati Uniti potrebbero dover aspettare fino a sabato sera, quando apparirà meno luminoso ma più facile da vedere senza interferenze dovute alla luce solare che oscura la vista.

Gli asteroidi sono oggetti che vagano per il sistema solare (EFE)

secondo Agenzia spaziale europea (ESA), L’oggetto si troverà a 290,00 chilometri dalla superficie terrestre e sottolineano che, sebbene non vi sia alcuna possibilità che entri in collisione con la Terra, un asteroide di queste dimensioni potrebbe causare “danni significativi”.

READ  Google si rinnova con il motore di ricerca: trovare foto e luoghi sarà più facile

Per questo motivo, l’ultima scoperta dimostra quanto sia importante continuare a migliorare la rilevazione e il rilevamento di oggetti potenzialmente pericolosi.

Gli astronomi dicono che se non avete avuto la possibilità di vederlo, ce ne sarà un altro il 13 aprile 2029, quando un asteroide chiamato Apophis passerà vicino alla Terra e sarà visibile ad occhio nudo da parti dell’Europa, dell’Africa e dell’Africa. Asia. .

Questa immagine, fornita dal Virtual Telescope Project dall’Italia, mostra un asteroide in un’esposizione di 180 secondi che si stava avvicinando alla Terra, a circa 4 milioni di chilometri di distanza, il 1 gennaio 2024. (Virtual Telescope Project tramite AP)

L’asteroide di questa settimana (415029)2011UL21 Era il visitatore più anziano. Questo oggetto ha un diametro di 2310 metri, che è più grande del 99% di tutti gli oggetti vicini alla Terra conosciuti. Tuttavia, non si è avvicinato alla Terra. Nel momento del suo massimo avvicinamento, il 27 giugno, era più di 17 volte più lontano dalla Luna.

L’orbita di questo asteroide attorno al Sole ha una forte inclinazione, cosa insolita per un corpo così grande. La maggior parte degli oggetti più grandi del Sistema Solare, inclusi pianeti e asteroidi, orbitano attorno al Sole all’interno o vicino al piano equatoriale.

Questo potrebbe essere il risultato delle interazioni gravitazionali con un grande pianeta come Giove. Giove può deviare asteroidi precedentemente sicuri verso la Terra, quindi comprendere questo processo è importante.

Illustrazione concettuale della missione di Hayabusa 2 su Ryugu e contenuti di ricerca. (Credito: Yuki Kimura/Università di Hokkaido)

Ufficio di Difesa Planetaria L’ESA sta implementando una serie di progetti dedicati a migliorare la nostra capacità di rilevare, tracciare e mitigare gli asteroidi potenzialmente pericolosi.

READ  Addio Xbox, PlayStation e Nintendo: la fine delle console è arrivata

La missione Hera dell’ESA, che verrà lanciata entro la fine dell’anno, fa parte del primo test al mondo sulla deflessione di un asteroide. Hera condurrà uno studio dettagliato dell’asteroide Dimorphos dopo l’impatto della missione DART della NASA nel settembre 2022 e contribuirà a trasformare l’esperimento in una tecnologia di difesa planetaria ben compresa e replicabile.