Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Spagna: un uomo deve pagare 200.000 euro alla sua ex moglie per incarichi di cura |  determinato dalla giustizia

Spagna: un uomo deve pagare 200.000 euro alla sua ex moglie per incarichi di cura | determinato dalla giustizia

In Spagna, un uomo deve pagare la sua ex moglie 204.000 euro Come “compenso per lavori domestici non retribuiti svolti in casa” durante i 25 anni in cui sono stati sposatiOltre a una pensione di 500 euro al mese per due anni per la donna, e l’importo di 400 e 600 euro per le sue due figlie, che hanno 14 e 20 anni.

Lo ha stabilito il giudice, dopo una querela intentata dalla donna nel dicembre 2020, mesi dopo il divorzio, precisato Paese, in cui ha affermato Riconoscimento per il loro lavoro entro 25 anni dal matrimonio Considerando che a causa della separazione del sistema patrimoniale, il suo ex marito ha mantenuto tutti i suoi beni e lei ha mantenuto solo la metà della casa che condividevano.

La sentenza, pronunciata il 15 febbraio dal giudice Laura Ruiz Alaminos del Tribunale di primo grado di Velez-Málaga, obbliga inoltre le parti a: La metà sostiene spese straordinarie per le proprie figliecome consulti medici o lezioni di sostegno scolastico.

Come hanno spiegato la donna e il suo avvocato, durante gli anni in cui sono stati sposati, è stato l’uomo Non volevo che facesse altro che prendersi cura della casa e della famigliacon tutto ciò che questo suggerisce». Così, da quando si sono sposati nel 1995, si è dedicata «principalmente alle faccende domestiche», dove Il suo ex “non voleva che” “lavorasse” in qualcosa di diverso dalla “cura della casa e della famiglia”.con tutto ciò che significa.”

Mi ha costretto ad avere il ruolo esattoLa donna ha detto in un’intervista serie B. “Volevo aprire un’attività in proprio, ma ho lavorato per lui nella sua azienda senza essere pagato affatto. Dovevo dedicare fino a 10 ore al giorno”, ha detto al giornale. Málaga oggi.

READ  Evo Morales ha lasciato intendere che il governo Luis Ars è stato coinvolto nel furto del suo cellulare: "Denunciamo i dispositivi"

Quando si sono sposati, nel giugno 1995, hanno firmato una separazione patrimoniale. All’epoca l’uomo aveva diverse attività – una catena di palestre, un’installazione di parquet e un’altra vendita di macchinari – e la sua situazione migliorava di anno in anno, permettendogli di acquistare terreni e auto di lusso, tra le altre cose. La moglie è stata lasciata a prendersi cura dei bambini.

erano la sua ombraIl suo avvocato, Marta Fuentes, ha dichiarato: “Ha passato tutto questo tempo ad aiutare la sua famiglia ad andare avanti. Affinché potesse avere un’attività, è rimasta con le ragazze e loro non hanno assunto nessuno per aiutarla.

Il giudizio era fondato Articolo 1438 del codice civile spagnoloAi sensi di esso, “i coniugi contribuiranno al mantenimento degli oneri del matrimonio. In mancanza di accordo, lo faranno in proporzione alle loro risorse economiche. Il lavoro della casa sarà conteggiato come contributo agli oneri e avrà diritto al risarcimento che sarà determinato dal giudice (…) per porre fine al sistema di segregazione.”

continuavo a leggere: