Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Secondo uno studio su oltre 78.000 casi: questi sono i vantaggi di una camminata veloce quotidiana per 30 minuti

Secondo uno studio su oltre 78.000 casi: questi sono i vantaggi di una camminata veloce quotidiana per 30 minuti

NEW YORK – Molti di noi portano regolarmente un tracker di attività, che conta il numero di passi che facciamo ogni giorno. Da questi numeri, può essere difficile capire cosa potrebbero significare per la nostra salute generale. È importante solo il numero totale di passi al giorno o l’intensità del tuo esercizio, come camminare a passo svelto o fare jogging, fa la differenza?

In un nuovo studio, che esamina i dati del tracker di attività di 78.500 persone, Camminare a passo svelto per circa 30 minuti al giorno riduce il rischio di malattie cardiache, cancro, demenza e morte, rispetto a camminare un numero simile di passi ma a un ritmo più lento.. Questi risultati sono stati recentemente pubblicati in due articoli di giornale JAMA Medicina Interna S Neurologia gamma.

Per questi studi, che includevano partecipanti alla biobanca britannica, con un’età media di 61 anni, Accetta di indossare i rilevatori di attività per sette giorni interi, comprese le notti, all’inizio dell’esperimento. Questo è il più grande studio fino ad oggi in termini di integrazione dei dati dai tracker di attività.

“I dati di monitoraggio dell’attività saranno migliori dei dati auto-riferiti”, ha affermato Michael Fredrickson, medico sportivo della Stanford University, che non è stato coinvolto nello studio. “Sappiamo che la capacità delle persone di auto-segnalare è difettosa”, spesso perché non ricordano con precisione quanto esercizio hanno fatto in un giorno o in una settimana.

Dopo aver raccolto questi dati, i ricercatori hanno monitorato i risultati sulla salute dei partecipanti, incluso se hanno sviluppato malattie cardiache, cancro o demenza o sono morti in un periodo da sei a otto anni.

READ  La toccante storia dell'ispirazione del sacerdote che ha unito fede e scienza

I ricercatori lo hanno scoperto Ogni 2.000 passi in più al giorno riduce il rischio di morte prematura, malattie cardiache e cancro di circa il 10%, fino a circa 10.000 passi al giorno. Per la demenza, 9.800 passi al giorno erano associati a un rischio ridotto del 50%, con un rischio ridotto del 25% di circa 3.800 passi al giorno. Oltre 10.000 passi al giorno, non c’erano abbastanza partecipanti con questo livello di attività per determinare se ci fossero vantaggi aggiuntivi.

In passato, studi simili hanno anche dimostrato che i benefici della camminata iniziano prima dei 10.000 passi al giorno, che spesso vengono promossi.

Ma i ricercatori in questo studio hanno fatto qualcosa di nuovo. Quando hanno esaminato la frequenza dei passi, al minuto, per i primi 30 minuti di attività al giorno, È emerso che i partecipanti che camminavano più svelti (tra 80 e 100 passi al minuto) avevano risultati di salute migliori rispetto a quelli che camminavano allo stesso ritmo ogni giorno ma a un ritmo più lento.

I camminatori attivi avevano un rischio di morte inferiore del 35%, una probabilità inferiore del 25% di sviluppare malattie cardiache o cancro e un rischio inferiore del 30% di sviluppare demenza, rispetto a quelli il cui ritmo era più veloce.

Per mettere in prospettiva questi numeri, una persona i cui passi totali giornalieri includono tra 2.400 e 3.000 camminate veloci potrebbe vedere una drastica riduzione del rischio di malattie cardiache, cancro e demenza, anche senza fare molti passi aggiuntivi che superano il numero totale al giorno .

“Una sessione non deve durare 30 minuti di fila”, ha affermato Matthew Ahmadi, ricercatore dell’Università di Sydney e uno degli autori degli studi. “Potrebbero essere solo brevi raffiche qua e là durante il giorno”.

READ  Il danno ambientale causato dal benessere dei paesi ricchi viene esternalizzato al Sud del mondo | futuro pianeta

Ma l’importante è provare Cammini un po’ più veloce del tuo solito ritmo. Per quanto riguarda le differenze tra camminare a passo svelto e fare jogging, non c’erano dati sufficienti per determinare se uno fosse migliore dell’altro ed entrambi portavano a risultati di salute complessivi migliori rispetto a una media più lenta. comunque, Studio 2013 Segui 49.005 corridori e camminatori e suggerisci che camminare a passo svelto o correre per distanze simili offre benefici simili per la salute del cuore, anche se camminare per 1 chilometro richiede più tempo.

Questo studio fa parte della ricerca in corso sull’importanza dell’intensità dell’esercizio per vari risultati sulla salute. Queste ultime scoperte suggeriscono che il mantenimento di una buona salute non richiede necessariamente una grande quantità di esercizio ad alta intensità e che una quantità regolare di esercizio di intensità moderata, come una camminata veloce, può fornire un alto livello di protezione contro lo sviluppo di condizioni come malattie cardiache, cancro o demenza.

Quando si tratta di incorporare un esercizio più intenso nella vita quotidiana, Tamana Singh, MD, cardiologa della Cleveland Clinic, ricorda spesso ai suoi pazienti che è tutto vicino. “Ognuno parte da uno stato di allenamento diverso”, ha detto.

Il ritmo veloce di una persona potrebbe non essere veloce per un’altra, ma è lo sforzo relativo che conta. A una leggera intensità di esercizio, una persona può cantare una canzone, mentre a intensità moderata, una persona può facilmente tenere una conversazione, ma avrà difficoltà a cantare. Ad alta intensità, la conversazione diventa difficile, se non impossibile.

“A questi livelli moderati di sforzo, puoi aumentare la tua capacità aerobica”, ha detto Singh quando si tratta di camminare a passo svelto. Oltre ai benefici per la salute a lungo termine, anche questa intensità si ridurrà pressione sanguignaE il Livelli moderati di zucchero nel sangue S Riduce il rischio di infarti e ictus.

READ  UNViMe dispone di finanziamenti per gli ultimi anni di medicina

La chiave è camminare a un’intensità gestibile, ma leggermente al di fuori dei limiti di un ritmo confortevole.

“Quello sforzo lento e costante nel corpo è ciò che ti tiene in forma”, ha detto Singh. “Se hai appena iniziato, questo è probabilmente il modo più semplice per iniziare e rimanere impegnato, coerente e senza infortuni”.

Scritto da Rachel Fairbank

Il New York Times

Vieni a conoscere The Trust Project