Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Scienziato argentino che sviluppa un trattamento per il cancro al pancreas pensando ai microbi

Scienziato argentino che sviluppa un trattamento per il cancro al pancreas pensando ai microbi

Florencia McAllister si è formata come medico presso un’università statale in Argentina e lavora negli Stati Uniti per trovare più soluzioni per i pazienti con cancro al pancreas / MD Anderson Center

“Ero lì”. Quindi ricorda il La scienziata argentina Florence McAllister Al momento della morte di sua madre che aveva 55 anni. “Sono rimasto scioccato quando ho capito che era lei Una malattia molto aggressiva. Sono passati solo 16 mesi personificare fino alla sua morte.”

madre ha Cancro al pancreas, una malattia che ha aumentato la sua incidenza del 55% negli ultimi 25 anni nel mondo. Da allora, McAllister, che lo ha intervistato infobaeHo usato tutto ciò che ho imparato come scienziato e medico per capire meglio perché il cancro è così aggressivo e cosa si può fare per trattamenti più efficaci.

Ora sta conducendo uno studio per valutare i trapianti fecali – chiamati anche “trapianti di microbiota fecale” – come potenziale trattamento per i pazienti. Questo tipo di impianto è anche in fase di studio come trattamento per alcune condizioni gastrointestinali.

I risultati li ha già ottenuti McAllister premiato la scorsa settimana a Texas Academy of Medicine, Engineering, Science and Technology negli Stati Unitiil paese in cui vivi.

La scorsa settimana la Texas Academy of Medicine, Engineering, Science and Technology negli Stati Uniti ha premiato McAllister per i suoi contributi alle sue scoperte / TAMEST

È che i risultati delle sue indagini hanno aperto la porta in direzioni diverse all’interno di un nuovo paradigma medicina personalizzata. Il premio onora la memoria di Mary Beth Maddox, che era la direttrice esecutiva dell’Accademia e che morì di cancro al pancreas.

“McAllister è un fenomeno vero e pionieristico nel campo del microambiente del tumore pancreatico e mi aspetto che la sua scienza innovativa porti a nuove terapie e a una vera speranza per i pazienti che soffrono di questa temuta malattia”, ha affermato Ronald A. DiPigno, uno scienziato di DiPigno. MD Anderson Center, a Houston, che ha candidato l’Argentina per il premio.

READ  Il 2022 è stato l'anno in cui più colombiani sono andati all'estero, con il Messico tra i paesi preferiti

Si pensa spesso che il mondo microbico non abbia nulla a che fare con i tumori. Ma la ricerca di McAllister mostra il contrario. “Un giorno ho notato che un paziente con una forma di cancro al pancreas aveva un tasso di sopravvivenza così alto e mi sono chiesto cosa lo facesse vivere così a lungo. Ho attirato fortemente l’attenzione”. infobae.

Il cancro al pancreas inizia nei tessuti del pancreas, un organo nell’addome situato dietro la parte inferiore dello stomaco/archivi

Lui e il suo team hanno deciso di condurre uno studio retrospettivo, valutando cartelle cliniche e campioni di pazienti. Hanno scoperto che le mutazioni genetiche non erano diverse tra i pazienti che hanno avuto la sopravvivenza più lunga rispetto a quelli che sono sopravvissuti.

In laboratorio, ha notato un tipo di cellula del sistema immunitario attorno al cancro del pancreas, apparentemente in risposta ai batteri. Ciò l’ha portata a chiedersi se i batteri avessero un ruolo nel cancro e ha portato a scoperte sul microbioma. “Abbiamo scoperto che i pazienti che sono sopravvissuti più a lungo avevano altri tipi di microbi nei loro tumori”, ha detto.

Hanno sperimentato con gli animali per esplorare i trapianti (che includono qualunque microbi abbia il donatore). Un gruppo di topi ha ricevuto un trapianto microbico da pazienti longevi. Altri sono stati ricevuti da pazienti che non sono sopravvissuti e un terzo da soggetti sani. Successivamente, hanno causato lo sviluppo di tumori in tutti e tre i gruppi di animali.

I topi che hanno ricevuto trapianti da pazienti con una lunga sopravvivenza sono risultati avere tumori dell’organo umano più piccoli e più funzionali rispetto a quelli con una sopravvivenza breve. I topi che hanno ricevuto trapianti da persone sane avevano il mesotelioma. Lo studio è stato pubblicato in cellula nel 2019.

Illustrazione della scoperta del team di McAllister nel 2019. A destra, microbioma tumorale con la più alta diversità di microbi nei casi di sopravvivenza/archivio

Da allora, queste scoperte hanno aperto molte strade diverse. Sappiamo che la composizione del microbioma dei tumori pancreatici interagisce con il microbioma intestinale. Colpisce la risposta del sistema immunitario. Mi sono laureato in medicina presso l’Università Nazionale di Rosario.

READ  Rapporto sulla salute pubblica sul Coronavirus n. 562

Ma non è ancora noto perché alcuni pazienti abbiano microbi diversi nei loro tumori. McAllister ha già avviato una sperimentazione clinica di fase 1 che verrà utilizzata per valutare cosa accade ai pazienti sottoposti a intervento chirurgico per cancro al pancreas quando ricevono colture da persone sane o sopravvissute al cancro al pancreas.

“L’idea è studiare la possibilità di alterare il microbiota di un paziente e vedere se ha benefici”, ha detto. Lo studio è stato approvato dalla Food and Drug Administration (FDA) statunitense.

“Se le colture microbiche si dimostrano efficaci e sicure per i pazienti con cancro al pancreas, possono essere combinate con terapie già collaudate”, ha affermato.

Un ricercatore conduce uno studio per valutare cosa succede quando i pazienti con cancro al pancreas ricevono feci donate da persone sane / Thom Leach, Amoeba Studios

D’altra parte, McAllister sta anche conducendo studi su un tipo di farmaco che inibisce un meccanismo molecolare con l’obiettivo di utilizzarlo in pazienti resistenti ad altri trattamenti. E non finisce qui: sta lavorando a un test che rileverà precocemente il cancro al pancreas.

“È già stato dimostrato che questo tipo di cancro metastatizza molto presto, anche prima che si sviluppi localmente. Apprezziamo che i cambiamenti nel microbioma di un paziente possano essere rilevati attraverso i test. Può essere informativo per le decisioni sulla cura di una persona in futuro.

È ormai noto che i batteri presenti in un tumore possono determinare il successo del trattamento e la prognosi clinica. Perché i microbi possono lasciare l’intestino, viaggiare verso aree tumorali e colpire il cancro, direttamente o indirettamente attraverso molecole derivate dal metabolismo microbico.

Lo scienziato e medico Julio Maeztegui, pioniere nel trattamento della febbre emorragica argentina, è un eroe dell’infanzia per il ricercatore McAllister / Archivi

Quando non fa ricerche o non vede pazienti, McAllister ama passare il tempo con suo marito turco e i loro tre figli. Ama leggere la letteratura. “Amo leggere da quando ero una ragazza perché mio nonno aveva una libreria in cucina”, ricorda. “Leggere mi diverte”, ha detto, “e risveglia una maggiore creatività nel mio lavoro di scienziato”.

READ  Annunciata la prima borsa di studio di medicina tattica al TTUHSC El Paso - NBC Los Angeles

“Amo davvero quello che faccio. Ma voglio fare la differenza nel cancro al pancreas e nella sua prevenzione. Molte delle idee hanno a che fare con una minore tossicità dei trattamenti. Sarei molto soddisfatto se le mie scoperte oggi si trasformassero in strumenti efficaci nella futuro”, ha detto.

Il suo eroe d’infanzia (e ancora fonte di ispirazione) fu Julio Maeztegui (1931-1993), medico e scienziato argentino che lavorò nella città di Bergamino, nella provincia di Buenos Aires, dove nacque McAllister. Maiztegui ha aperto la strada allo studio della febbre emorragica argentina: i suoi contributi sono stati utilizzati per sviluppare un vaccino.

Continuare a leggere:

Scoprono una fonte inaspettata di ringiovanimento cerebrale: i trapianti fecali
Di quanto aumenteranno i diversi tipi di cancro in America Latina entro il 2040?
Una rivoluzione chiamata operazione chirurgica: come doveva essere meno invasiva per i pazienti
La relazione inaspettata tra il consumo di alcol e 6 tipi di cancro