Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

“Questo regalo ci invita a sognare”

Il Racing de Nueva Italia riceve oggi, dalle 17:00, l’ultimo appuntamento per il distretto settentrionale di Federal A, Gimnasia de Concepción del Uruguay, in una partita che potrebbe determinare il corso dell’istituzione, sia sportivamente che economicamente, dal momento che il cast guidato da Hernán Medina vince, si qualificherà per la finale per la promozione in Prima Nazionale.

In questo contesto, nel prepartita di questo pomeriggio, il presidente del club Manuel Perez ha ritenuto che “viviamo
Guardando questi giorni con grande gioia e ansia. Siamo felici di vedere che il club è fantastico e in crescita.
Crescita mese per mese. Vedi persone, partner e
La deliziosa famiglia di Resinguista, mi fanno stare bene. questo regalo
Ci invita a sognare.

L'”Accademia” conta su se stessa per raggiungere la finale del torneo, che ha già il Deportivo Madryn, classificato dalla regione meridionale. Nel frattempo, visiterà Gimnasia y Tiro de Salta Defensores de Pronunciamiento, in attesa di una battuta d’arresto dalla squadra di Cordovan. “Abbiamo creato questa squadra, l’abbiamo mantenuta e l’abbiamo vista crescere negli affari. Speriamo di ottenere un buon risultato, la squadra è concentrata e speriamo che l’obiettivo venga raggiunto. Crediamo di poter vincere, vinceremo con la migliore energia positiva”. Sappiamo di essere una grande squadra ma dobbiamo giocare. Tutti Nel club, come giocatori, staff tecnico e dirigenti, abbiamo una grande responsabilità nella partita. Siamo stati leader tutto l’anno e vogliamo finire così per giocare la finale”, ha confermato l’allenatore in un’intervista a PROFILE CÓRDOBA.

“Avevi immaginato che questa opportunità sarebbe arrivata loro così in fretta?”

Sono una di quelle persone che cercano sempre di fare le cose per andare avanti. Ho dovuto andare avanti nel primo anno, quando andavamo male nello sport. Ho continuato ad andare avanti quando la peste mi ha colpito nel mio secondo anno. Ero fedele alle mie convinzioni. Amo fare le cose e ho sempre sognato che la gara fosse migliore di come l’ho ricevuta. Ecco perché sono rimasto il primo anno quando le cose non hanno funzionato. Ho subito abusi, ma ho deciso con mia moglie di restare. Volevo spiegare perché sono venuto al Racing. Non potevo sopportare di andarmene. Ho cercato vendetta. In seguito, i mesi dell’epidemia dovettero essere superati. Ecco perché questo momento non mi sorprende, perché abbiamo una squadra dedicata alla prima divisione.

READ  Argentina contro Italia: La partita "Campione dei Campioni" che ricorderà il mio grande amore per Diego Armando Maradona | Napoli | NCZD DTCC | Sport totali

– Com’è l’economia del club?

– Rispettiamo tutti gli obblighi, sia con i dipendenti e personale di formazione, sia con gli obblighi con i dipendenti, casi giudiziari e fallimentari. Cerchiamo di generare risorse facendo affari. Non ci è rimasto niente, anzi: abbiamo passato un anno e mezzo a porte chiuse e senza riuscire a generare dai tagli ai biglietti, un ingresso base all’ente. Ma siamo in piedi e al passo con tutti, che non è minorenne. Miguel Sancho si presenterà in maniera impeccabile, in un altro sforzo dell’intero consiglio di amministrazione. Siamo in costante crescita.

– C’è una struttura in gara per affrontare la prima nazionale se la promozione viene raggiunta?

– L’unica cosa a cui stiamo pensando è vincere la partita che abbiamo ora, essere in finale per la promozione. E se dobbiamo fare un salto di qualità, questo presidente e consiglio di amministrazione faranno sicuramente tutto il possibile per continuare a crescere e a rendere le squadre competitive come in questi anni. Se dovessimo giocare alla First National, faremmo tutto il possibile per essere all’altezza della storia delle corse.

  • in Spagna
  • Manuel Perez, presidente del Racing fino a marzo del prossimo anno, ha confermato a Impacto Deportivo che avrà sede in Spagna. “Sarà a Ponterola vicino a Malaga. I miei figli vivono già lì e con mia moglie abbiamo preso la decisione di vivere lì. Questo paese è molto difficile”, ha detto..

Complimenti al personale professionale

Hernán Medina ha assunto la guida del Racing de Nueva Italia nella Cordovan League. Ha vinto il club dopo 16 anni, e con questa conquista ha guidato la squadra nel Campionato Regionale Dilettanti e nella prima competizione ha ottenuto la promozione in A Federale. In questa divisione, subito dopo questo traguardo, gioca alle porte della Prima Nazionale . “Hernan, con tutto il suo staff tecnico, ha lavorato molto bene, un ottimo lavoro. Per riuscirci lo abbiamo supportato, ci siamo fidati di loro sin dal primo giorno. Siamo riusciti a dargli quello che chiedeva ed ecco i frutti”. Insieme siamo una grande squadra”, ha confermato il presidente Pérez.

READ  Gol dolorosi hanno definito i classici del calcio argentino

Città di Tota

Potrebbe piacerti anche