Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Quanto sono efficaci i vaccini AstraZeneca e Pfizer contro la variante delta

Quale percentuale di copertura hanno i vaccini Pfizer BioNTech e AstraZeneca Oxford contro la variante delta di SARS-CoV-2 (Foto: REUTERS/Dado Ruvic/Illustration)

Ad esempio La variante delta avanza nel mondo ad alta velocità Essendo prevalenti in alcuni casi, gli studi in tempo reale cercano di determinare l’efficacia dei vaccini COVID-19 disponibili contro questo ceppo.

Gli esperti concordano sul fatto che, in generale, tutti i vaccini forniscono una forte protezione contro malattie gravi e il ricovero in ospedale dal nuovo coronavirus. Tuttavia,Quali sono i risultati raccolti da Pfizer BioNTech e AstraZeneca Oxford?

Nel caso dell’azienda farmaceutica nordamericana che, in alleanza con l’azienda biotecnologica tedesca BioNTech, ha sviluppato il primo vaccino a RNA messaggero da applicare per la prima volta nella storia della scienza alle braccia di milioni di persone, Da Pfizer ha confermato che la sua formula funziona contro la mutazione delta Piuttosto, l’hanno aggiunto Prevede di studiare una formula contemplata e diretta contro questa variazione di SARS-CoV-2. Hanno riferito che lanceranno studi clinici ad agosto.

Come studiato nel Regno Unito, dove i delta sono già dominanti e più della metà dell’intera popolazione è già stata vaccinata, l’attuale tasso di mortalità vicino allo 0,085% è fino a 20 volte inferiore rispetto all’inizio dell’epidemia. quindi attenzione Megan Calepidemiologo, Sanità pubblica Inghilterra (PHE).

Ma Cosa sta succedendo per quanto riguarda la prevenzione dell’infezione e quindi la sua trasmissione e diffusione??

Grafici

Con una singola applicazione del vaccino Pfizer BioNTech, sarai probabilmente protetto dall’infezione sintomatica di questa variante. Vari studi mostrano che il 56% della protezione si ottiene in Canada; Prove in Scozia hanno mostrato il 33% di immunità e test simili in Inghilterra il 33%.

READ  Mida, il gatto a quattro orecchie di cui tutti si innamorano sui social

Inoltre, con una dose di questo vaccino, una persona sarà probabilmente protetta dall’ospedalizzazione contro la variante delta. Ecco come appare Efficacia riportata in studi in Inghilterra che mostrano una protezione del 94% e 78% in studi in Canada, 78%.

Con uno schema completo di vaccino mRNA che consiste in due iniezioni ogni 21 giorniÈ probabile che tu sia protetto dall’infezione da variante delta asintomatica. In questo caso con due dosi, l’efficacia è stata riportata in studi condotti in Inghilterra La copertura è stata dell’88%, in Canada dell’87%, in Scozia dell’83% e in Israele del 63%.

Di fronte al ricovero in pazienti surrogati delta vaccinati con Pfizer, L’efficacia riportata negli studi è stata del 96% in Inghilterra e del 93% in Israele 93%.

Grafici

Risultati simili sono quelli di AstraZeneca, un vaccino ampiamente applicato dall’Argentina contro il COVID-19. Questo è un vaccino Piattaforma vettoriale virale non duplicata scimpanzé Consiste in due dosi da applicare a persone di età superiore ai 18 anni e una seconda applicazione è indicata da 28 a 84 giorni dopo la prima. La sua efficacia complessiva è di circa il 76% negli studi clinici negli Stati Uniti.

Rispetto alla variabile delta, È probabile che una singola dose del vaccino Oxford AstraZeneca fornisca protezione contro l’infezione sintomatica variabile delta, Con un’efficacia riportata dallo studio del 67% in Canada e del 33% in Scozia e Inghilterra. Per quanto riguarda il rischio di ospedalizzazione, l’efficacia è stata riportata negli studi في 88% in Canada e 71% in Inghilterra.

Con lo schema completo, cioè in due dosi, È probabile che AstraZeneca Oxford fornisca protezione contro l’infezione sintomatica variabile delta, con un’efficacia riportata in studi del 61% in Scozia e del 60% in Inghilterra.. Infine, con le due vaccinazioni e Per quanto riguarda il rischio di ricovero, l’azienda farmaceutica ha riferito di aver registrato una copertura del 92% in Inghilterra.

Con la variante delta mondiale che avanza ad alta velocità, in alcuni casi dominante, gli studi in tempo reale stanno cercando di determinare l'efficacia dei vaccini COVID-19 disponibili contro questo ceppo (Foto: Europa Press)
Con la variante delta mondiale che avanza ad alta velocità, in alcuni casi dominante, gli studi in tempo reale stanno cercando di determinare l’efficacia dei vaccini COVID-19 disponibili contro questo ceppo (Foto: Europa Press)

È importante sottolineare che Due dosi del vaccino COVID-19 sono fondamentali per proteggersi da questa alternativa emersa in India. Questo è arrivato in una dichiarazione rilasciata dall’Agenzia europea per i medicinali che esorta i paesi europei ad accelerare i loro programmi di vaccinazione con le vaccinazioni approvate, vale a dire quelle di Pfizer / BioNTech, Moderna, AstraZeneca e Johnson & Johnson.

READ  L'Oms avverte dell'aumento dei casi causati dalle varianti di Omicron: 'Stiamo giocando con il fuoco'

Prove preliminari suggeriscono che sono necessarie due dosi del vaccino COVID-19 per fornire una protezione adeguata contro la variante delta.L’associazione ha affermato, aggiungendo che “il rispetto del programma di vaccinazione raccomandato è fondamentale per beneficiare della massima protezione”.

Sulla base degli ultimi dati scientifici, l’Agenzia europea per i medicinali (EMA) ha dichiarato: “Sembra che le persone che sono state completamente vaccinate con uno dei vaccini autorizzati dall’UE siano ben protette dalla variante del coronavirus del Delta”.

"Gli studi sull'efficacia nel mondo reale che utilizzano diversi vaccini mostrano una buona protezione, specialmente contro malattie gravi"L'Organizzazione Mondiale della Sanità mette in guardia
L’Organizzazione mondiale della sanità avverte che “studi sull’efficacia nel mondo reale che utilizzano diversi vaccini mostrano una buona protezione, in particolare contro malattie gravi”.

In concomitanza con la raccomandazione di vaccinare la popolazione con due dosi, Vicepresidente dell’Associazione latinoamericana delle malattie infettive pediatriche, Roberto DebagE il Bloccato di recente un Informazioni cosa o cosa”È probabile che nei prossimi giorni l’Argentina avrà una distribuzione comunitaria deltaHa avvertito che l’unico modo per evitare una terza ondata era completare il programma di vaccinazione in quante più persone possibile il più rapidamente possibile.

Il medico specialista ha affermato in dichiarazioni a “Il quadro oggi dell’Argentina con un tasso di vaccinazione di due dosi non proteggerà contro una nuova ondata epidemica prodotta da questa nuova alternativa più contagiosa”. Mitra radiofonica.

Dalla sua esperienza, lo scienziato infettivo Debag ha osservato che “Quando ciò accade, entro due o tre settimane, inizia ad aumentare ea tre o quattro settimane sotto forma di spirale in accelerazione, con l’aumento del numero di infezioni. Questa immagine può essere modificata solo aumentando il tasso di vaccinazione della persona che ha ricevuto due dosi“.

READ  Eric Zemmour e il West End | Il candidato francese di estrema destra

Grafica: Marcelo Regalado

Continuare a leggere: