Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Polemica in Italia: una sentenza stabilisce che i saluti fascisti non sono criminali se soddisfano determinati requisiti

Polemica in Italia: una sentenza stabilisce che i saluti fascisti non sono criminali se soddisfano determinati requisiti

Archivio fotografico Roma. (EFE/Claudio Peri)

Lui Saluto fascista E' reato solo se coinvolti “Un pericolo concreto” nella riorganizzazione del partito fascista. Questa è la conclusione dell'ultima frase di Corte di Cassazione italianaL'equivalente della Corte Suprema in Spagna nel 2016 dopo aver esaminato il caso di alcuni esponenti dell'estrema destra accusati di aver compiuto questo gesto.

Legge italiana Vieta espressamente l'apologia del fascismo E negli ultimi anni si sono verificati molti casi di persecuzione di persone a seguito del saluto romano. In questa occasione, la Corte Suprema ha condannato otto persone che avevano partecipato a un incontro a Milano per commemorare l'assassinio del neofascista Sergio Ramelli nel 1975. . La nuova sentenza, emessa giovedì 18 gennaio, L'udienza d'appello contro queste persone dovrebbe essere ripetuta.

Questo potrebbe interessarti: Il governo dell'Aragona utilizza l'aula di Franco per migliorare l'ambiente rurale in un video

L'Alta Corte deve ancora pubblicare le sue argomentazioni, ma il verdetto è stato ora emesso Celebrato da organizzazioni di estrema destra Casabound Italia e Presidente del Senato e membro di Fratelli d'Italia, Ignacio La Russa.

Dopo la caduta della dittatura di Mussolini nella seconda guerra mondiale, il paese mediterraneo Proibisce Nella sua Costituzione del 1947”Riorganizzazione in qualsiasi forma del disciolto Partito Fascista”. I suoi controlli interni Essenzialmente vieta l’apologia del fascismo in due statuti. La prima risale al 1952 e prevede la reclusione fino a due anni per la grazia individuale o collettiva. Approvato dalla Prima Legislatura Repubblicana, vieta anche le manifestazioni pubbliche, pena fino a tre anni di reclusione.

La seconda è stata varata nel 1993 sotto il governo socialista di Giuliano Amato. La legge, conosciuta come “Legge Mancino”, imponeva “misure di emergenza relative alla discriminazione razziale, etnica e religiosa” e puniva gesti, azioni e slogan legati all'ideologia fascista. Attualmente lo è Strumento chiave era usato Questi tipi di crimini dovrebbero essere condannati.

READ  Gli indici italiani chiudono in rialzo; Investing.com Italia 40 0,53% da Investing.com

Questo potrebbe interessarti: La giustizia andorrana assolve l'attivista che aveva denunciato il divieto dell'aborto: “È una procedura ingiusta, senza risarcimento”

In assenza di argomentazioni future, la Corte Suprema ricorse alla legge del 1952, che fa riferimento all'alzata di mano. È un reato se rappresenta un “rischio sostanziale di recidiva”. Formazione fascista vietata dalla costituzione. “A determinate condizioni”, ha aggiunto. Potrebbe essere un crimine La legge del 1993 vieta l'incitamento a “espressioni, associazioni, movimenti o gruppi esterni o di routine”. Discriminazione basata sulla razza o sull'origine nazionale.

Centinaia di persone hanno eseguito il saluto fascista per commemorare l'uccisione di tre giovani in via Aca Laurentia.

Nonostante le restrizioni antifasciste, in Italia sono emersi diversi gruppi di estrema destra come Forza Nova o Casabound, che partecipano senza problemi alle manifestazioni pubbliche. Il 20 dicembre, infatti, sette ex membri di Forza Nova sono stati condannati da un tribunale di Roma per l'attentato del 2021 alla sede rumena della CGIL. Alcuni dei suoi sostenitori hanno reagito alla sentenza Saluto fascista davanti al giudice.

All'inizio dell'anno, il 7 gennaioUn video è esploso sui social 150 persone Vestito nero Hanno eseguito lo stesso saluto fascista nella capitale italiana46° anniversario dell'uccisione di tre combattenti fascisti.

*Con informazioni provenienti da EFE