Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Pato Faillol annuncia di aver recuperato la medaglia di campione del mondo che gli era stata rubata: “È un giorno davvero speciale”

Pato Faillol annuncia di aver recuperato la medaglia di campione del mondo che gli era stata rubata: “È un giorno davvero speciale”

Lo ha annunciato il campione del mondo 1978 tramite il suo account Instagram personale.

La rapina è avvenuta il 17 marzo Ubaldo Matildo Filol Ha influenzato il codice del calcio argentino perché Gli hanno rubato la medaglia come campione del mondo Nel 1978 con la Nazionale argentina. La sua disperazione lo ha portato a offrire una taglia per riavere l'oggetto, e c'erano notizie che lo hanno portato un passo più vicino a rimetterci le mani sopra.

Arciere storico con il passato dentro River Plate, Racing e Velez Ha caricato un post sul suo account ufficiale Instagram Con il seguente messaggio: “Grazie di cuore a tutti coloro che ci hanno sostenuto fin dal primo momento. Un abbraccio di cuore a te.” Il post contiene un video che fornisce maggiori dettagli: “È un giorno molto speciale. Ci sono notizie di quella brutale rapina che hai avuto un mese fa. Voglio informarvi che oggi ci sono delle retate, che ci sono dei detenuti, e che sono state recuperate le cose perdute, quella cosa meravigliosa che mi ha fatto tanto male, e che oggi sono riuscita a recuperarla.“.

Non posso parlare molto. Ringrazio gli amici e gli ambienti politici a livello nazionale e regionale che mi hanno prestato attenzione e mi hanno contattato. Ho avuto il sostegno di tutti, non solo dei calciatori. Sono felice. Speriamo insieme alla mia famiglia che non si ripeta questa brutta esperienza, che è già la settima volta che subiamo.“Ha aggiunto un'anatra. Ha detto: “Voglio ringraziare il capo della polizia cittadina, Diego Kravitz, l'unità responsabile delle indagini. Erano sempre presenti, per non parlare del sostegno professionale, personale e familiare al dottor Fernando”. Borlando, che “ha lavorato in ogni momento e ha portato questa vicenda a una conclusione positiva”.

READ  Cosa ha detto? Battaglia Gallardo ha usato come esempio per spiegare la sua partenza da Boca

L'atto criminale è avvenuto quando è stato derubato Al 73enne sono state consegnate le chiavi di casa mentre cenava al buffet del club Velez Sarsfield Ginnastica e Scherma, Situato nel quartiere Floresta. Fillol si è reso conto che la sua macchina era aperta nel momento in cui ha lasciato il posto e che mancavano le chiavi di casa e i documenti. Così l'ex giocatore è tornato a casa e ha scoperto che uno degli oggetti mancanti era la medaglia che aveva vinto con il resto della squadra. Albiceleste Chi l'ha tirato fuori Cesare Luis Menotti Che divenne campione del mondo dopo aver battuto in finale l'Olanda per 3-1 sul campo Enorme.

A Pato Fillol è stata rubata la medaglia di campione del mondo nella 78esima Coppa del Mondo

Rapporto della polizia, a cui è stato consultato informazioneprecisa che gli agenti della Stazione di Polizia del Distretto 11B si sono recati all'indirizzo indicato nelle prime ore del mattino dopo una denuncia di furto: “Tra gli oggetti rubati c'erano medaglie della Coppa del Mondo 1978 e altri premi. Gli ingressi al luogo non sono stati violati e, dopo aver consultato la Procura penale e penitenziaria n. 13, diretta dal dottor Olivieri, le procedure di furto sono state eseguite in assenza dei residenti.

Nel giro di poche ore, un'anatra Fillol era sconvolto dalla situazione: “Provo così tanto dolore e mi sento vulnerabile alla crescente insicurezza che affrontiamo. Ho sentito così tanto dolore. Hanno preso le repliche del tuffatore della finale contro l'OlandaMa quello che mi fa più male sono le medaglie”. In chat con Tutte le novitàHa detto: “Una persona è apparsa nel video. “Sono riusciti a ottenere il mio indirizzo dall'interno dell'auto.”

READ  Juanver Quintero è nuovamente lacerato e lasciato fuori al River per il resto del semestre: notizia sconvolgente per Gallardo

Il giorno dopo, l’ex calciatore ha preso una decisione: “Ho deciso di informare coloro che hanno vinto la medaglia dei Mondiali del 1978 e tante altre medaglie nella mia carriera sportiva, che è la mia vita sportiva, che offrirò loro una ricompensa.“.

Questa è una cosa inutile per loro, e per me è la vita. È la vita dei miei figli e della mia famiglia. Ti darò una ricompensa Rimarrò assolutamente in silenzio. Puoi indirizzarli a tutte le mie reti e al dottor Fernando Borlando, che si è messo a mia disposizione. Da lì riceveranno una ricompensa. “Spero che si diffonda e possa essere implementato”.

Sembra che per lui la storia abbia avuto un lieto fine. un'anatraCompirà 74 anni il 21 luglio. L'ex uomo Quilmes, Argentinos Juniors, Flamengo e Atletico Madrid È una leggenda vivente del calcio argentino e un passo avanti verso il recupero del suo tesoro più prezioso.