Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Omar de Felice, pronto per il primo giro in bici al mondo attraverso il Polo Nord

Super ciclista italiano Omar de Felice Pronto per una nuova intensa sfida: Completa Il primo giro del mondo al Polo Nord4.000 km di avventura e 40.000 m di dislivello positivo solo in bici. La sfida partirà il 2 febbraio, in pieno inverno e con temperature fino a -40 gradi Celsius, e De Felice inizierà un lungo viaggio intorno al mondo attraverso Tre linee di confine nell’Artico. Il progetto, che fa parte dell’iniziativa “Bike to 1.5°C”, è stato lanciato nel COP26, la Conferenza sul clima di Glasgow, vuole anche far luce su come il cambiamento climatico sta colpendo l’Artico e la sua gente.

Missione: 4.000 chilometri in solitaria lungo le linee di confine artiche

La strada attraverserà tutti i paesi entro i confini dell’Artico: Omar inizierà a percorrere 800 km Kamchatka, una delle terre più selvagge e remote della Russia orientale, per poi passare in Lapponia, a una distanza di 1500 km da Murmansk (Russia) fino a Tromso (Norvegia) viandante Finlandia e Svezia.

Poi andrai alle isole Svalbard Per esplorare in bicicletta il punto più settentrionale dell’avventura, attraverso paesaggi incredibili insieme agli orsi polari e all’aurora boreale. Successivamente, è il momento di fare un viaggio intorno alla penisola Snivalsenso A partire dal Islanda prima di dirigersi verso terra verde, dove viaggerà Omar Circolo Polare Artico, una pista fuoristrada di 200 km dal punto 66 (40 km a est Kangerlussuaq) per la città Sisimiut.

La parte finale della sfida sarà un lungo viaggio da cui partire Canada (Cavallo Bianco, Territorio dello Yukon) Alaskapassante Fairbanks E termina l’avventura sulla linea del Circolo Polare Artico.

READ  El golazo de Buendía e la mano salvadora di Dibu Martínez: la fórmula de la victoria per el Aston Villa

L’avventura sarà un lungo viaggio di oltre 4.000 km, dove percorrerai strade ghiacciate, sentieri fuori dalle tradizioni e i magnifici paesaggi artici che saranno teatro del primo Artico del mondo.

Omar De Felice, pronto per una nuova avventura

6 Sai

Materiali per una sfida unica

Poiché l’avventura sarà lunga e difficile, Omar utilizzerà due tipi di bici a seconda della superficie. L’avventura sarà del tutto individuale, quindi la parte logistica sarà difficile, poiché Omar sarà responsabile dell’invio di ogni bici nel punto opposto della strada dove saranno necessarie.

De Felice inizierà a usare Willer Tristina Jenna, una bici gravel equipaggiata con un kit Shimano GRX, set di ruote Mavic Allroad SL con pneumatici Continental. Questa sarà la bici usata per il tour Kamchatka, Lapponia e il L’ultima estensione americana.

Per attraversare la Groenlandia, l’Islanda e le Svalbard, Omar utilizzerà un nuovo prototipo bici grassa, dotato di gruppo Shimano XT.

Ogni bici avrà una speciale configurazione di carico bagagli fornita da Miss Grape con l’aggiunta di una speciale puleggia della società americana Ski-Pulk, attaccata a una Fat Bike per riporre tutta l’attrezzatura necessaria per affrontare i sentieri delle Svalbard e della Groenlandia, con temperature previste tra -30°C e -40°C

Dal canto suo, Volchem ​​fornirà una serie di alimenti speciali (barrette energetiche, bevande energetiche, ecc.) per contrastare le lunghe giornate in sella e fornire a Omar tutta l’energia necessaria.

Per quanto riguarda l’abbigliamento, come per la spedizione in Nepal, il brand italiano UYN gli fornirà materiali caldi, come una nuova giacca e pantaloni invernali specifici che invecchierà per testare in tempi di alta quota o di freddo estremo.

READ  Diretto, Argentini vs. River Plate in diretta online a Cuba Libertadores | formazioni | Risultati | minuto per minuto | Lbposting NCZD DTBN | Argentina Sport totali

L’avventura sarà percorsa giornalmente con alcuni GPS Garmin: tradizionali Bordo 1030 più, utilizzato per navigare e registrare tutti i dati, e due dispositivi basati su iridium come inReach Mini e GPSMap66i che De Felice potrà utilizzare per il rilevamento in tempo reale e in situazioni di emergenza.

Doppio scopo: sportivo ed ecologico

L’avventura farà parte del progetto “Bike to 1.5°C”, lanciato nel COP26، La Conferenza sul clima di Glasgow e De Felice coglierà l’occasione per pubblicizzare aspetti importanti del cambiamento climatico e sostenibilità ambientale (in particolare per quanto riguarda la mobilità sostenibile).

Oltre a raccontare gli aspetti sportivi dell’attraversamento dell’Artico in bicicletta, il super ciclista italiano racconterà giorno per giorno i diversi scenari e l’impatto che il cambiamento climatico sta avendo in una delle regioni più pericolose del pianeta. Grazie a una serie di dirette con scienziati, climatologi, geografi, politologi, ecc., legate a questo tema, l’avventura in bicicletta avrà il supporto di Italian Climate Network, pur mantenendo il lavoro congiunto iniziato alla COP26.

Omar parlerà con vari esperti per fare luce su ciò che sta accadendo nell’Artico, compreso il continuo aumento delle temperature, fusione dai ghiacciai, perdita di biodiversità, il salto regionale, geografica e Effetti Sociale ed Economico.

Data l’importanza di ridurre le emissioni di carbonio e la consapevolezza dell’impatto che il viaggio può avere, De Felice, in collaborazione con TridoCompensa tutte le emissioni dei voli tra i diversi paesi da cui inizierà ogni fase della sfida. Grazie a Treedom, l’avventura sosterrà piccole aziende agricole e progetti agroforestali nei paesi del mondo più colpiti dai cambiamenti climatici.

L’avventura avrà inizio 2 febbraio 2022 Sarà anche possibile seguirlo Canali Lonely Planet Italia (sia sul sito web che su Instagram), in Mappa Endo dal vivo E sui social di Omar con report giornalieri, video, post e foto.

READ  Boma e una nuova caduta contro il Sudafrica