Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Notizie, attacchi di ritorsione degli Stati Uniti in Iraq e Siria, tensione in Medio Oriente e altro ancora

Notizie, attacchi di ritorsione degli Stati Uniti in Iraq e Siria, tensione in Medio Oriente e altro ancora

L'IDF ha effettuato un'operazione lampo coordinata a Rafah per estrarre gli ostaggi

Secondo il portavoce dell'esercito israeliano Daniel Hagari, le forze israeliane hanno coordinato un'operazione aerea e terrestre su quelli che hanno definito obiettivi di Hamas a Rafah per garantire il rilascio dei due ostaggi.

Hagari ha detto che durante un'operazione congiunta di recupero dell'esercito israeliano, delle forze di sicurezza e delle forze speciali di polizia, l'Unità Speciale di Polizia, abbiamo trovato Louis Haar e Fernando Marman, che erano stati rapiti da Hamas il 7 ottobre a Nir Yitzhak. Lunedì conferenza stampa. “C’era copertura aerea e un’ondata di attacchi lanciati dall’aeronautica israeliana in collaborazione con il Comando Sud”.

Hajjari ha detto che l'operazione segreta con estrazione sotto il fuoco è iniziata all'1:49 ora locale, e gli attacchi aerei di accompagnamento sono iniziati un minuto dopo, all'1:50.

Ha aggiunto: “All'01:49, le forze speciali sono entrate nell'edificio situato nel cuore della città di Rafah”. “All'01:50, la copertura aerea ha avviato i movimenti dell'Aeronautica Militare e del Comando Sud per consentire alle forze di disimpegnarsi e attaccare i terroristi di Hamas nell'area.”

Hajari ha aggiunto che le forze speciali israeliane “hanno abbracciato i due ostaggi e li hanno difesi con i loro corpi” mentre venivano attaccati dai loro rapitori, che erano trattenuti al secondo piano di un edificio.

Hajri ha aggiunto che nel giro di pochi minuti i due ostaggi sono stati presi sotto il fuoco dei combattenti di Hamas e poi trasferiti in un “luogo sicuro” all'interno di Rafah per ricevere cure mediche. Sono stati poi trasferiti in elicottero da Gaza allo Sheba Medical Center di Tel Hashomer.

“Sono stati deliberatamente detenuti nel mezzo di un quartiere civile, all’interno di un edificio civile, per cercare di impedirci di salvarli”, ha detto in una dichiarazione rilasciata successivamente in inglese. Ha aggiunto: “Questa missione di salvataggio sottolinea l'importanza della nostra operazione di terra a Gaza, inclusa Rafah, quando le condizioni lo consentiranno”.

READ  L'Uruguay ha raggiunto il 60% della sua popolazione completamente immune al COVID-19

Hagari ha anche affermato che l'operazione “complessa” era stata pianificata “da molto tempo”.

“È stata una notte molto tesa ed emozionante”, ha aggiunto.

In seguito agli attacchi aerei israeliani su Rafah, anche la Mezzaluna Rossa palestinese ha riferito che più di 100 persone sono state uccise negli attacchi notturni. Si ritiene che sempre più persone siano ancora intrappolate sotto le macerie degli edifici crollati.

Tradotto da Michael Rosenblatt e Mike Schwartz della CNN. Reporting aggiuntivo di Abeer Salman.