Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

“Non è pronto”, “rubano i vestiti dei club nel bagagliaio delle auto” e la teoria dell’addio di Carlitos.

Daniel Angelici ha scelto di rompere il silenzio. L’ex capo del Boca è riapparso al Football Show 2021 domenica senza calcio e non lo ha fatto in un dato giorno. Ha suonato le sue parole ad alta voce.

Angelici iniziò a prendersi cura dell’uomo forte di Xeneize, nientemeno che il suo vice, Juan Roman Riquelme, che all’epoca confermò che nelle casse del club c’erano solo cinque milioni di euro, nonostante le cessioni di Nandez e Benedetto che ne lasciavano più di 14 milioni. dollari nelle casse del club.

Mi sarebbe piaciuto che parlasse un presidente o un amministratore delegato che capisse economicamente E finanziario, si capisce il bilancio approvato in Assemblea. Se un giocatore del Boca deve parlare, deve parlare di calcio, che può dire e sa molto, il che lo fa parlare dell’economia del club non mi sembra molto felice ”, ha risposto a voce alta Angelici.

Successivamente, l’ex presidente del Boca ha confermato che il rappresentante di Juan Roman Riquelme è colui che gestisce tutti i movimenti di mercato del club: “Con tutti quelli con cui parli, ti dicono di fare il trasferimento con il Boca o ti offrono di parlare con lui (Bolotnikov) e questo mi preoccupa perché questo fa generalmente parte del lavoro di leadership e manager”.

Sempre in programma, lo spettacolo calcistico, Angelici ha dubitato della capacità di Riquelme di gestire il club: “Riquelme non capisce, non capirà, non lo spiegherà bene, non è suo dovere capirlo, bisogna prepararsi a prendi la dirigenza del club. Non vedo che sia pronta. Ha assicurato È molto difficile, quando parlano gli ex giocatori, capire cosa sia l’equilibrio”.

READ  Negativa al test del Dna Magali Gill, la giovane che voleva sapere se fosse la figlia di Maradona: 'Non è figlia di Diego'

In seguito, Angelici affermò che i capi rubano i vestiti che arrivano allo stabilimento: “Dico dai commenti che ti fanno, che i vestiti arrivano e Le borse da calcio sono piene, i bauli sono pieni di abbigliamento Adidas… Così mi dicono. Non so se l’hanno rubato o dato a loro: lo portano via. I vestiti sono soldi, o parte dei soldi che dà il brand, o ti dà più vestiti e ti dà meno soldi, o viceversa”

Angelici, Tevez e una foto che ha scatenato polemiche al Boca.

El Tano ha fatto riferimento anche alla partenza di Carlos Tevez dal Boca: “Carlitos è andato via perché non era né soddisfatto né amato dal club. Oltre al fatto che il tiro di Segundo era troppo grande, lo ha colpito molto. Non si sentiva soddisfatto”, il leader che sembra essere vicino a Carlitos Tevez..

Sebbene Carlitos abbia salutato con buoni rapporti e abbia finito per abbracciare Juan Roman, Angelici ha sottolineato che il rapporto tra il giocatore e l’attuale capitano non era buono:Non avevo affinità né simpatia. Neanche lui parlava molto. Per quanto ne so, Carlos andava ad allenarsi, finiva l’allenamento, saliva in macchina e tornava a casa. Raramente lasciato da mangiare in allenamento. Neanche questo è lo stato normale del gruppo”.

Senza dubbio la frase più difficile per quanto riguarda la perdita del padre di Tevez: “Quando non ti senti a tuo agio, e soprattutto quando hai un problema, quello è il momento in cui il club deve avvicinarsi. Ma dal Boca Non c’era nessun capo che lo accompagnasse alla veglia o alla sepoltura. Nessuno del tabellone di calcio è andato. Penso che questo dovrebbe toccare l’umano”, ha concluso Angelici.