Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

“Non comprare telefoni cinesi e sbarazzati di quelli che hai già comprato”

Inizialmente lo studio avrebbe dovuto cercare di correggere la sicurezza dei dispositivi che incorporano la nuova tecnologia 5G (Immagine: REUTERS/Rafael Marchante/File Photo/File Photo)

Una recente indagine del Centro nazionale lituano per la sicurezza informatica ne ha trovati quattro Rischi significativi per la sicurezza informatica Per i dispositivi prodotti da Huawei e Xiaomi che metteranno in guardia le autorità dall’utilizzare questi due marchi di telefoni cellulari.

I rischi nello studio sarebbero legati a App preinstallate sui dispositivi e il Possibile fuga di dati personali Quando si utilizzano telefoni cellulari delle marche menzionate. I dettagli specifici menzionati dal rapporto lituano saranno il rischio di potenziali restrizioni alla libertà di espressione sui telefoni Xiaomi, poiché è stato riscontrato che contiene una funzione di filtro dei contenuti per 449 parole chiave o gruppi di parole chiave con caratteri cinesi.

I termini registrati nell’elenco delle parole chiave includono “Tibet libero”, “Voce dell’America”, “movimento democratico” e “Lunga vita all’indipendenza di Taiwan”. Inoltre, la ricerca avverte che potrebbero includere anche caratteri latini che potrebbero avere Possibilità di bloccare i termini Se lo chiedono.

Durante la funzione di filtro dei contenuti per bloccare le parole chiave Non disponibile Attivo E nessuna traccia di censura è stata trovata nei telefoni cellulari studiati, l’organizzazione ha avvertito dell’ultima possibilità che un tale strumento diventi efficace.

A questo proposito, un portavoce di Xioami ha commentato nelle interviste a CBS News che l’azienda non ha censurato le comunicazioni di nessuno dei suoi utenti e che i loro dispositivi Conformità al regolamento generale sulla protezione dei dati dell’UE (Regolamento generale sulla protezione dei dati). “Xiaomi non ha mai limitato o proibito alcun comportamento personale dei nostri utenti di smartphone, come ricerche, chiamate, navigazione web o l’uso di software di comunicazione di terze parti”, ha spiegato il rappresentante.

READ  Corona Virus: il Paraguay supera il numero di morti per milione...

Di fronte alla minaccia di una possibile fuga di dati e violazione della privacy, il vice ministro della Difesa lituano, Margres Apokevicius, ha annunciato Chiama per rinunciare ai cellulari Dei marchi che sono stati subito indagati. “Raccomandiamo vivamente che lo stato e le istituzioni pubbliche non utilizzino questi dispositivi e prevediamo di emanare una legislazione che regoli l’acquisizione di determinati dispositivi per ministeri e varie agenzie statali”, ha affermato il funzionario.

L’indagine avrebbe dovuto iniziare con l’idea di rivedere gli standard di sicurezza per i nuovi dispositivi mobili 5G. Sebbene il segnale di smettere di usare i telefoni cellulari fosse diretto principalmente ai funzionari governativi, il governo ha anche avvertito gli utenti ordinari di considerare la sicurezza dei propri dati prima di utilizzare o acquisire uno qualsiasi dei dispositivi indagati.

Continuare a leggere: