Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Martin Petaluga, proprietario de La Huella a Jose Ignacio, ha interrogato Israele sugli attacchi terroristici di Hamas, ha risposto Marcus Galperin

Martín Pittaluga, proprietario di La Huella a José Ignacio, e l’imprenditore Marcos Galperin, CEO e fondatore di Mercado Libre (Infobae)

Verso la fine del 2019 – quando l’epidemia non c’era ancora – la sua casa era isolata davanti alla piazza principale di Jose Ignacio A tre strade di distanza dal mare, sua moglie ha sollevato un ultimatum e ha chiesto di tornare Argentina. Là, nel suo paese natale, provenivano i suoi amici Northlands School E i suoi parenti a cui mancava molto. Spagnolo di nascita e uruguaiano di sua scelta, ha accettato di attraversare temporaneamente la piscina, seguendo il percorso inverso che migliaia di argentini avevano iniziato a percorrere. Tuttavia, COVID-19 ha interrotto i loro piani e sono tornati nella città sul lungomare.

Secondo chi la conosce, Paula Martini -nato a Buenos Aires– Non può più sopportare la vita Jose Ignacio, Dove Martin Petaluga – Suo marito – direzione impronta digitale Uno dei ristoranti più emblematici di quel paradiso è a soli 40 minuti Punta del Este– E dove possiede un negozio di abbigliamento. Tuttavia, la proposta di matrimonio è scomparsa di fronte al Coronavirus e sono stati costretti a tornare. Entrambi continueranno a funzionare fino a quando le limitazioni lo consentiranno.

Il ristorante La Huella, disegnato da Martín Pittaluga, è un'icona di José Ignacio.  Ora propongono di boicottare le lettere anti-israeliane dell'imprenditore gourmet (Infobae)
Il ristorante La Huella, disegnato da Martín Pittaluga, è un’icona di José Ignacio. Ora propongono di boicottare le lettere anti-israeliane dell’imprenditore gourmet (Infobae)

Su rustici tavoli di legno che si affacciano sul mare, figure di spicco da Uruguay, Ma soprattutto Argentina, Brasile, Stati Uniti ed Europa. Imprenditori, politici, atleti d’élite, artisti, espositori. Vogliono tutti sedersi lì. È il massimo eleganza Dal paese di Manara, dove in centinaia scelgono di pranzare con il sole in alto, con alcuni che li accompagna CapeS Oppure, cenare di notte, quando la luna illumina le onde e Garzón di solito è una buona scelta. Successo garantito Petaloga cosa ha fatto impronta digitale un individuare Di esclusività. Nelle migliori stagioni mille clienti! È passato un giorno, un’equazione risolta nel 2020 e l’inizio del 2021.

Tuttavia, molti di coloro che frequentano il suo Parador e che difficilmente consultano il menu e vanno dritti al pescato del giorno con purè di patate e il vulcano dulce de leche o cioccolato, leggono con curiosità un messaggio politico condiviso dall’imprenditore gourmet nella sua attività. Account Twitter:Simbiosi? Invece di condannare l’eccessiva violenza del governo reazionario guidato da (Benjamin) Netanyahu. Più di 50 morti sono sfortunati e tristi“, Egli ha detto Petaloga. Il titolare del progetto ha fatto riferimento a un articolo pubblicato sul quotidiano uruguaiano giornale Il suo titolo era:Lacali Bo ha contattato l’ambasciatore israeliano e gli ha espresso la sua solidarietà“.

Il messaggio su Twitter dell'imprenditore gourmet Martin Petaluga ha suscitato indignazione tra i suoi seguaci e ha chiesto il boicottaggio dei loro ristoranti.  Marcus Galperin, fondatore di Mercado Libre, lo ha invitato a visitare la Striscia di Gaza (Twitter)
Il messaggio su Twitter dell’imprenditore gourmet Martin Petaluga ha suscitato indignazione tra i suoi seguaci e ha chiesto il boicottaggio dei loro ristoranti. Marcus Galperin, fondatore di Mercado Libre, lo ha invitato a visitare la Striscia di Gaza (Twitter)

Immediatamente, decine di persone hanno iniziato a mostrare il loro stupore e rabbia per la degustazione, che hanno risposto ad alcune delle risposte. Molti di coloro che sono stati offesi sono persone che si considerano amici Petaloga. Il messaggio che ha attirato maggiormente l’attenzione è stato un messaggio di molto più peso nel mondo imprenditoriale dell’Uruguay e della regione. È un’opinione Marcus Galbrain, Fondatore e CEO di Mercado Libre. dipende da Uruguay Dall’inizio dell’attuale governo Kirchner Alberto FernandezL’uomo d’affari argentino ha detto senza mezzi termini: Ti suggerisco di visitare la Striscia di Gaza e di combattere lì per il matrimonio tra persone dello stesso sesso, i diritti delle donne e la democrazia basata sull’uguaglianza, in modo che tu possa sentire cos’è “violenza eccessiva” …. Questa risposta ha ottenuto migliaia di retweet Basato su Piace.

READ  Coronavirus: la causa dell'aumento dei decessi e dei ricoveri dei giovani nella regione

Fu l’ultimo ad arrabbiarsi Jordan Legon, Imprenditore e direttore della Al-Neelam Pharmaceuticals Company, con sede a BostonE il stato unitoE il Chi era molto contento di questi orari esclusivi:È un peccato, amico mio, che la tua opinione sia così sbagliata. Il tuo ristorante era uno dei miei preferiti al mondo. Ma non tornerò mai piùUn altro gli disse:Hai appena perso alcuni clienti e dubito che ne vincerai uno solo con ciò che hai appena lanciato. Informati prima di piazzare qualsiasi guarangada“.

Il messaggio su Twitter dell'imprenditore gourmet Martin Petaluga, che ha suscitato malcontento tra i suoi seguaci e ha chiesto il boicottaggio dei loro ristoranti (Twitter)
Il messaggio su Twitter dell’imprenditore gourmet Martin Petaluga, che ha suscitato malcontento tra i suoi seguaci e ha chiesto il boicottaggio dei loro ristoranti (Twitter)

Ho iniziato a boicottare la sua mensa. Al punto che molti hanno promesso che non avrebbero visitato una struttura Impronta a V. Sopra Miami, Nel numero 788 Brickell Plaza, Nonostante l’ambiente Petaloga Giuro che non è più suo. Invece, vai a possedere un caffè Ramzi a Montevideo: Sorprendente. Come si suol dire, non c’entra niente Shores, E un altro è rimasto confinato a quello che era un partner.

Le critiche non si sono fermate e sono partite da altre regioni. Anche l’ex direttore di Teatro del colon Da Buenos Aires, Dario LubervidoChiesto di parole Gourmet a partire dal Jose Ignacio: “Caro Martin: Hamas è un’organizzazione terroristica che lancia razzi contro la popolazione civile. Israele difende i suoi cittadini dagli attacchi incessanti. Non capovolgere la storia. Cari!“.

Messaggio dell'ex direttore del Teatro Colon, Dario Lupervido, per le espressioni gastronomiche Martin Petaluga sul conflitto tra Israele e Palestina (Twitter)
Messaggio dell’ex direttore del Teatro Colon, Dario Lupervido, per le espressioni gastronomiche Martin Petaluga sul conflitto tra Israele e Palestina (Twitter)

Dopo una giornata di discussioni twittareE il Petaloga Si è difeso e ha chiarito che non è né antisemita né antisionista. “Voglio essere chiaro: non sono antisionista, figuriamoci antisemita. In nessun modo posso difendere Hamas, che considero un gruppo terroristico. La mia opinione è contraria alla politica di Netanyahu. Credo nella pacifica convivenza dei due paesi, Israele e Palestina“, Ha dichiarato. Galperin Ha risposto ancora:So che non sei antisemita. Abbraccio di pace!CEO di Mercado Libre, ha detto.Grazie, Marcus, apprezzo il tuo messaggio.“, Ha concluso l’imprenditore assaggiando il cibo.

impronta digitale

Molti anni fa Jose Ignacio Resort uruguaiano situato nella sezione MaldonadoEra un villaggio rurale di pescatori. A poco a poco fu abitato e sviluppato grazie ai visitatori che rimasero incantati dalle sue ampie spiagge e dai meravigliosi paesaggi che raggiungevano oceano Atlantico del Sud. Il Parador è stato uno dei primi ristoranti della zona impronta digitaleL’ho fondato Petaloga E due partner –Gustavo Barbero S Guzmán Artagaveytia– Che ha accompagnato lo sviluppo di questo luogo per trasformarlo in una magica meta turistica. Tale è il successo di un luogo in cui i visitatori erano disposti ad aspettare più di un’ora per avere un tavolo da qualche parte.

La Huella è lo spettacolo più emblematico di José Ignacio.  Nella migliore delle ipotesi accoglie fino a mille ospiti al giorno.  Ora, con il boicottaggio in corso, questo numero potrebbe diminuire drasticamente. (Infobae)
La Huella è lo spettacolo più emblematico di José Ignacio. Nella migliore delle ipotesi accoglie fino a mille ospiti al giorno. Ora, con il boicottaggio in corso, questo numero potrebbe diminuire drasticamente. (Infobae)

Era il 2001 quando le porte del locale si aprirono e presto divenne noto in tutte le terme della zona. I fondatori hanno compreso la privacy degli uruguaiani e la privacy degli stranieri che hanno visitato il luogo, la maggior parte dei quali argentini. Spazio unico in Sud America Per posizione, prezzo e qualità del cibo, sempre con un menù classico. I commensali hanno diviso le loro preferenze tra due drink da impronta digitale: Caipirinha un Caiproska. Tuttavia, un cliente abituale del suo pub ha detto sarcasticamente:Questa brutta bevanda era qualcosa di inaspettato“.

Sono diplomatici e baby boomer SpagnaE il Petaloga Non ritirarti mai emotivamente da Uruguay, Dove la tua famiglia. Nonostante vivesse in diversi paesi del mondo, era saldamente radicato nella cultura, nel cibo e nelle tradizioni di “Charrúa”. Ha vissuto molti anni con sua moglie Jose Ignacio Fino all’anno scorso hanno deciso di trasferirsi Buenos Aires Ma l’epidemia è appena iniziata e sono tornati nella loro casa nel villaggio.

READ  India: la prevalenza della pratica dell'auto-copertura ...

Continuare a leggere: