Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

L’Unione Europea ha esortato il regime di Maduro a riconsiderare la decisione di annullare la sua missione di osservazione alle elezioni presidenziali

L’Unione Europea ha esortato il regime di Maduro a riconsiderare la decisione di annullare la sua missione di osservazione alle elezioni presidenziali

L’Unione Europea ha esortato il regime di Maduro a riconsiderare la misura volta ad abolire la sua missione di osservazione nelle elezioni presidenziali

IL Unione Europea (Unione Europea) Martedì ha espresso il suo forte rifiuto della decisione dittatoriale Nicola Maduro Per cancellare Missione di monitoraggio Dal cluster alla supervisione Elezioni presidenziali venezuelane Il 28 luglio.

Il popolo venezuelano dovrebbe essere in grado di eleggere il proprio presidente attraverso elezioni credibili, trasparenti e competitive, con il sostegno del monitoraggio internazionale, compresa l’Unione Europea, che ha una lunga e illustre storia di monitoraggio indipendente e imparziale.“, ha espresso il Blocco 27 ​​attraverso una dichiarazione pubblicata sul proprio account X.

Inoltre, ha espresso la sua insoddisfazione per la decisione dell’autorità elettorale venezuelana, descrivendola come… “decisione unilaterale” Ha sottolineato l’importanza che le elezioni godano della fiducia e della supervisione internazionale per garantire la legittimità del processo elettorale.

La delegazione del Blocco Europeo in Venezuela ha invitato la Commissione Elettorale Nazionale a… “Riconsidera la tua decisione“, Da Convenzione delle Barbados, L’accordo firmato dal regime di Maduro e dai partiti dell’opposizione “prevede espressamente che l’Unione Europea sarà invitata a monitorare” le elezioni.

Il Blocco dei 27 ha espresso il proprio rammarico per questo atto e ha invitato la dittatura venezuelana a rispettare le disposizioni dell’Accordo di Barbados.

Queste dichiarazioni sono arrivate solo poche ore dopo L’autorità elettorale venezuelana, controllata da Maduro, annullerà e annullerà “l’invito rivolto alla missione di supervisione elettorale”, basandosi su una decisione “adottata nell’esercizio” della sua “sovranità e negli interessi del popolo”.

Il Consiglio Elettorale Nazionale ritiene che la sua presenza “non sarà gradita in un processo elettorale molto importante per la democrazia, la pace e il mondo”.

READ  Un edificio di 13 piani è crollato a Gaza in un attacco aereo

“L’Unione Europea, nella sua storica posizione coloniale, ha ratificato le sanzioni coercitive, unilaterali e genocide imposte al rispettato popolo venezuelano, una situazione che minaccia la sua popolazione e la sovranità e l’indipendenza della nostra nazione (…) Sarebbe è immorale permettere questo”. Il capo del Collegio Elettorale ha affermato che la loro partecipazione li ha informati delle loro pratiche neocoloniali e dei loro interventi contro il Venezuela. Elvis Amoruso.

L’Unione Europea è stata un attore importante Pressione internazionale Fino a quando il regime di Chavez non attuerà riforme democratiche che rispettino i diritti umani.

Il Consiglio Elettorale Nazionale del Venezuela ritiene che la sua presenza “non sarebbe gradita in un processo elettorale così importante per la democrazia, la pace e il mondo” (EFE/Miguel Gutierrez)

A metà maggio il blocco europeo ha ratificato le sanzioni contro 50 funzionari chavistipur sospendendo momentaneamente il ricorso di Amoruso, che poi cancellerà come “ricatto“, oltre ad altri tre ex direttori del Centro elettorale nazionale.

Portavoce del corpo diplomatico dell’Unione EuropeaPietro StanoHa poi annunciato che la decisione di ritirare la sanzione imposta ad Amoruso riafferma “l’impegno e il sostegno del blocco per il buon andamento del processo elettorale” e cerca di “rafforzare gli sforzi venezuelani” verso le elezioni.

Uno dei più grandi partiti politici dell’opposizione. Volontà popolareIn un comunicato ha respinto la decisione della Commissione elettorale nazionale, ritenendola “attaccante” contro “Elezioni trasparenti e affidabili“.

L’organizzazione ha chiesto ai presidenti Colombia e Brasiledi sinistra Gustavo Pietro e Luiz Inacio Lula da SilvaLa comunità internazionale deve “attivare qualsiasi meccanismo diplomatico che consenta di revocare questa misura pericolosa”.

READ  Hanno confermato che Sebastian Piñera era annegato e sono iniziati i funerali ufficiali

Prima che Amoruso annunciasse l’alleanza Piattaforma unitaria Ha invitato la Commissione elettorale centrale a procedere “senza ulteriori indugi” alla formalizzazione della presenza della missione di monitoraggio dell’UE.

Dopo gli accordi dello scorso anno stato unito Ha allentato le sanzioni sul petrolio, sul gas e sull’oro venezuelani, ma le ha ripristinate ad aprile dopo la ratifica del trattato. Emarginazione dei leader dell’opposizione Come Maria Corina Machado.

L’organizzazione Volontà Popolare ha chiesto ai presidenti di Colombia e Brasile, Gustavo Petro e Luiz Inacio Lula da Silva, e alla comunità internazionale di “attivare qualsiasi meccanismo diplomatico che permetta di invertire questa pericolosa misura” (AP Photo/Fernando Vergara)

Per le recenti elezioni del sindaco e del governatore, nel 2021, l’Unione Europea ha inviato una missione che ha individuato miglioramenti nel sistema di voto, ma anche irregolarità come il “voto”. Ampliare l’utilizzo delle risorse statali“Per sostenere i candidati chavisti.

(Informazioni da Europa Press e Agence France-Presse)