Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

L’Organizzazione Mondiale della Sanità riconosce l’afroamericano le cui cellule hanno cambiato la medicina

Il Organizzazione mondiale della Sanità Mercoledì l’Organizzazione mondiale della sanità (OMS) ha assegnato la sua medaglia principale agli afroamericani Henrietta Manca, morta di cancro alla cervice 70 anni fa e le cui cellule hanno aiutato a indagare su dozzine di malattie, tra cui il papillomavirus umano (HPV) e il covid-19.

Il Medico. Tedros Adhanom Ghebreyesus Onorare il defunto con Premio CEO L’OMS lo ha consegnato a Lawrence Lacks, il figlio maggiore di 87 anni di Henrietta, e si è rammaricato che tutto sia stato fatto senza il suo consenso o la sua conoscenza.

“Henrietta è stata contenta di sapere che la sua sofferenza ha salvato gli altri, ma il fine non giustifica i mezzi, avrebbero dovuto chiederle il permesso. Con il Lax Prize, l’OMS riconosce l’importanza di riconoscere le lamentele scientifiche passate e la necessità di andare avanti uguaglianza razziale nella salute e nella scienza Tedros ha evidenziato la cerimonia.

Il contributo di Henrietta Lacks alla scienza medica

Henrietta Lacks era una giovane donna che viveva con suo marito e cinque figli vicino a Baltimora (Stati Uniti orientali) quando si ammalò. Sono stati diagnosticati cancro cervicale Al famoso Johns Hopkins Hospital, e nonostante le sue cure, la malattia causò la sua morte il 4 ottobre 1951, quando aveva solo 31 anni.

Durante il trattamento di Henrietta, a sua insaputa, i ricercatori hanno prelevato campioni del suo tumore e sono stati così in grado di crearla La prima linea di cellule “immortali” per l’esperimentoSi chiama “hela” dalle sillabe iniziali del paziente. Le cellule sono state clonate artificialmente in grandi quantità negli ultimi sette decenni e si stima che circa 50 milioni di tonnellate di questo materiale biologico siano state utilizzate in 75.000 studi scientifici in tutto il mondo.

READ  Medicina farmaceutica o prodotti macrobiotici? Impara le caratteristiche di ciascuno

Oltre al vaccino HPV, sono stati compiuti enormi progressi con loro: lo sviluppo del vaccino antipolio e dei farmaci contro l’AIDS (HIV), la leucemia e il morbo di Parkinson; Progressi nella salute riproduttiva, come la fecondazione in laboratorio; Condurre ricerche su malattie cromosomiche, cancro e medicina di precisione.

rimostranze per la salute

Durante la cerimonia, Tedros ha anche sottolineato che, oggi, Le donne di colore continuano a essere colpite in modo sproporzionato dal cancro del collo dell’utero. Secondo studi condotti in diversi paesi, le donne di colore soffrono di cancro in misura maggiore rispetto alle donne bianche 19 dei 20 paesi con i più alti tassi di malattia sono in Africa.

Le discussioni della famiglia con l’Organizzazione Mondiale della Sanità si sono concentrate sulla campagna dell’organizzazione per porre fine al cancro del collo dell’utero. Nel 2020, in concomitanza con il centenario della nascita di Henrietta Lacks, Strategia dell’OMS per accelerare l’eradicazione del cancro della cervice uterina. Questa campagna è stata la prima volta che tutti gli Stati membri dell’OMS hanno deciso collettivamente di eradicare il cancro.

Un altro motivo di preoccupazione per la famiglia Lacks e l’OMS sta sostenendo la parità di accesso al vaccino HPV, che protegge da una serie di tumori (incluso il cancro uterino). I vincoli di offerta e i prezzi elevati impediscono a dosi appropriate di raggiungere le ragazze nei paesi a basso e medio reddito.

Egli ha detto Dott.ssa Principessa Notempa (Nuno) Semelela, vicedirettore generale per le priorità strategiche e consigliere speciale del direttore generale.

In omaggio a Henrietta Lacks

Alla festa, l’OMS non solo si è scusata per il fatto che tutto è stato fatto senza il permesso della famiglia Lax, ma per aver nascosto a lungo la storia e persino che il paziente era un afroamericano.

READ  PlayStation passa all'acceleratore virtuale degli sport motoristici

Notizie correlate

In onore di Henrietta Lacks, l’OMS sottolinea l’importanza di Riconoscimento delle lamentele accademiche passate E per promuovere l’uguaglianza razziale nella salute e nella scienza, ha detto Tedros. “È anche un’opportunità per conoscere le donne, in particolare le donne di colore, che hanno dato contributi straordinari, ma spesso involontari, alla scienza medica”.

Dopo la consegna del premio, alla quale hanno partecipato anche i nipoti ei pronipoti di Henrietta, si sono recati sulle rive del Lago di Ginevra dove il famoso colore dell’acqua Jet d’Eau risplende di blu e verde, il colore della coscienza dell’acqua. Cervical Cancer, per rendere omaggio all’eredità di Henrietta Lacks e apprezzare il sostegno della famiglia alla campagna globale per porre fine alla malattia.