Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

In Europa la gente beveva birra e mangiava formaggio erborinato 2.700 anni fa

Grazie allo studio di antichi campioni di feci nelle miniere di sale austriache, un team di ricercatori ha scoperto che in Europa, in particolare in Austriae In realtà ho bevuto birra e mangiato gorgonzola 2.700 anni fa.


Giornata mondiale della birra: perché si festeggia il 7 agosto?

Per saperne di più

Nello specifico, gli scienziati hanno trovato “prove sorprendenti” di due tipi di funghi utilizzati nella produzione di gorgonzola e birra.

I campioni analizzati sono stati prelevati dalle miniere di sale preistoriche di Hallstatt nella regione austriaca del Salzkammergut e i risultati della ricerca appaiono sulla rivista. biologia attuale.

Riassume: “L’analisi dell’intero genoma indica che entrambi i funghi erano coinvolti nella fermentazione degli alimenti e fornisce la prima prova molecolare per il consumo di formaggio blu e birra durante l’età del ferro in Europa”. Frank Meixner, dell’Eurac Research Institute for Mummy Studies, a Bolzano, Italia.

I risultati “gettano nuova luce fondamentale sulla vita dei minatori di sale preistorici Hallstatt Ci consente di comprendere le antiche pratiche culinarie a un livello completamente nuovo”, aggiunge Christine Koarek del Museo di Storia Naturale di Vienna.

“Sta diventando sempre più chiaro che non solo le pratiche culinarie preistoriche erano sofisticate, ma anche i cibi elaborati complessi, così come la tecnologia di fermentazione, hanno giocato un ruolo di primo piano nella nostra storia alimentare”, ha aggiunto in una nota.

Gli studi precedenti erano già dimostrato Il potenziale degli antichi studi fecali delle miniere di sale preistoriche per fornire importanti informazioni sulla dieta e sulla salute dei primi esseri umani.

Nel nuovo studio, Meixner, Koarek e i loro colleghi hanno aggiunto approfondite analisi microscopiche, metagenomiche e proteomiche per esplorare i microbi, il DNA e le proteine ​​presenti nei campioni.

Mostra la cannabis in

Il cibo di canapa arriva in Italia

Per saperne di più

queste Studi completi Hanno permesso loro di ricostruire le diete delle persone che vivevano lì, oltre a ottenere informazioni sugli antichi microbi che abitavano le loro viscere.

Il microbioma intestinale è noto collettivamente come microbioma intestinale ed è ora noto per svolgere un ruolo importante nella salute umana.

L’audit nutrizionale ha identificato principalmente la crusca e le bucce di diversi cereali. Questa dieta ricca di carboidrati e fibre è stata integrata con proteine ​​di fagioli e talvolta frutta, noci o prodotti alimentari di origine animale.

In linea con questa dieta, vecchi minatoriFino all’era barocca, avevano anche strutture del microbioma intestinale più simili a quelle dei moderni individui non occidentali, le cui diete consistevano anche principalmente di cibi non trasformati e frutta e verdura fresca.

Il Risultati Indicano un cambiamento più recente nel microbioma intestinale occidentale come abitudini alimentari e cambiamenti nello stile di vita.

Quando i ricercatori hanno esteso il loro studio microbico per includere i funghi, è stato allora che sono rimasti sorpresi dalla loro più grande sorpresa: l’abbondanza in uno dei campioni dell’età del ferro di DNA di Penicillium roqueforti e Saccharomyces cerevisiae.

“Minatori Hallstatt Sembra che abbiano applicato intenzionalmente tecniche di fermentazione alimentare con microrganismi che sono ancora utilizzate oggi nell’industria alimentare”, afferma Maixner.

Sostiene che i risultati forniscono la prima prova che le persone stavano effettivamente producendo formaggio blu nell’Europa dell’età del ferro quasi 2.700 anni fa.

READ  Il dolore toracico in una persona di 22 anni raggiunge il picco alla diagnosi di cancro ai polmoni