Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

L’offerta di moneta in Spagna sta crescendo il doppio che in Europa

Il mercato nazionale dei fondi di investimento sta crescendo rapidamente. Sebbene l’industria finanziaria spagnola sia ancora in ritardo in questo settore rispetto alle principali economie, i dati indicano un Crescita dell’offerta sopra la media dal continente.

In particolare, la Spagna aveva più di 2.804 fondi comuni di investimento alla fine di giugno, il che significa Crescita trimestrale dell’1 per cento, rispetto allo 0,4 per cento che ha portato a un eccesso di offerta in EuropaSecondo i dati dell’EFAMA.

Senza statistiche ufficiali per il terzo trimestre note, sembra che Buon ritmo nella creazione del prodotto Nell’industria spagnola continua. Grazie in parte alla spinta per gli investimenti sostenibili.

Secondo i dati di VDOS Introduzione a finanzas.com, i primi otto mesi dell’anno per un totale di 49 nuovi forzieri.

Per lo più misto (23 nuovi fondi), mentre sono stati creati dieci nuovi fondi nella categoria del reddito fisso. A questi fondi si sono aggiunti 8 fondi a reddito variabile, 4 dei quali investono in maniera settoriale, di cui 3 fondi di investimento gratuiti e un nuovo prodotto a rendimento assoluto.

Nel prospettiva globale, Possiamo confrontare l’offerta dalla Spagna con l’offerta dai paesi europei con economie più grandi, come Germania, Francia e Italia, Che è davanti al nostro Paese secondo i dati del Pil.

Per quanto riguarda l’offerta di moneta, la prima economia europea, Germania, conta circa 7.312 fondi (OICVM e FIA), dopo aver aggiunto 103 prodotti in un trimestre. Tuttavia, è dietro l’offerta francese, che è salita a 10.766 CIT a fine giugno.

Entrambi hanno più larghezza dello spagnolo, il che non è il suo caso Italia. Il “paese di avvio” ha a malapena 2.045 fondi, secondo i dati EFAMA, che indicano un leggero calo tra il primo e il secondo quadrimestre.

READ  Chi c'è in Europa nell'ultimo mezzo secolo

La verità è che non esiste una relazione diretta tra la dimensione dell’economia e il livello di sviluppo del settore finanziario. Dei 64.223 fondi registrati in Europa alla fine del primo semestre, più di 14.460 fondi avevano Passaporto lussemburghese.

È la nazionalità del 22,5% del totale, circa uno su quattro. Il piccolo Lussemburgo pesava meno di le tasse imposte al granducato, Che ha contribuito a creare un’industria molto forte.

progressione genetica

Oltre a guardare il numero di fondi, è anche interessante approfondire il totale delle attività in gestione e quanto è grande tale importo per paese.

In Europa nel suo complesso, compreso il mercato di Regno Unito, Turchia, Svizzera, Norvegia e 27 paesi dell’Unione Europea, un totale di 20,4 miliardi di euro in fondi di investimento.

Questo volume è cresciuto del 4,1% tra la prima e la seconda metà. Ciò anche grazie a flussi positivi di oltre 228.037 milioni di euro, in crescita del 13% su base trimestrale.

per paesi, Lussemburgo e Irlanda I due centri sono ai vertici del continente europeo, rispettivamente con 5,48 miliardi e 3,68 miliardi di euro, secondo i dati del primo semestre. Seguono Germania e Francia che hanno superato la soglia dei 2 miliardi di euro in OICR e AFI.

Per volume nelle attività dei fondi comuni di investimento, La Spagna è decimaDopo essersi ripreso dal duro colpo dell’epidemia nel 2020. Oltre a quelli citati, Regno Unito e Paesi Bassi, più di un miliardo; Svizzera, Svezia e Italia.

In particolare, il mercato nazionale ha superato i propri limiti e ne ha già più di 329.475 milioni di euro a giugno. Nel primo semestre i flussi netti positivi sono stati pari a oltre 14.305 milioni di euro, con un ritmo migliore nel secondo quadrimestre.

READ  L'ingresso a Venezia costerà tra 3 e 10 euro da giugno 2022 | fortuna

● Consulta la guida “Gestione fondi” della rivista investimento Per scoprire chi sono nel settore in Spagna.