Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Lo sport in Italia a porte chiuse

Lo sport in Italia a porte chiuse

EA Il coronavirus continua a mettere sotto controllo lo sport, e soprattutto lo sport italiano. Mercoledì si è appreso che la partita tra Napoli e Inter, prevista per giovedì, è stata sospesa.

Rinviata la partita Juventus-Milan di martedì e oggi. Inizialmente la partita era prevista con limitazioni per i residenti in Lombardia, Veneto ed Emilia, oltre che per quelli residenti nelle province di Savona e Pesaro Urbino.

La stessa cosa sta accadendo con i partiti europei. per lui Valencia-Atalanta e Getafe-Inter C’è grande rabbia tra le masse perché considerano le misure contraddittorie. Chiedono: “Se non puoi giocare al Mestalla, perché festeggiare al Villas?” Anche l'anfiteatro sarà chiuso in un evento storico per gli azouloniani.

Giuseppe Conte conferma la sospensione degli eventi sportivi in ​​Italia

Inizialmente si pensava che la partita si sarebbe giocata a porte chiuse, ma martedì alle 21.30 è arrivata l'ordinanza del governatore di rinviare la partita a una data precisa. Gli stadi di Serie A rimarranno chiusi al pubblico per tutto il mese di marzo. Corona virus Ne è nata anche una lite tra Inter e Lega.

Ali vuote

Nel basket c'è molta polemica sullo scontro che il Valencia dovrà affrontare contro il Milan in Spagna. All'inizio sembrava che la partita si sarebbe giocata senza pubblico, poi il Valencia ha annunciato che si sarebbe giocata alla presenza dei tifosi locali. Si tratta di una misura che non ha soddisfatto il governo, che insiste ancora perché si giochi senza tifosi. Tutte le partite di basket giocate in Italia si giocheranno a porte chiuse.

Presidente del Comitato per lo sviluppo sostenibile, Erin LozanoIl Ministero della Salute ha approvato l'idea davanti ai media. “Capisco cosa si vuole e cosa vuole la gente. Il Ministero della Salute ha dato le sue istruzioni in cui è chiaro che le gare devono svolgersi a porte chiuse e questo è quello che accadrà. Mi dispiace per questa confusione. Non è divertente per chiunque. Scegliamo tra il male e il peggio. Abbiamo fatto un grande sforzo affinché le partite non vengano rinviate o sospese”. La presidente della Commissione per lo Sviluppo Sostenibile, Irene Lozano, ha appoggiato l'idea ai media. Il provvedimento del Ministero sulla salute. “Capisco cosa si vuole e cosa la gente vuole. Il Ministero della Salute ha diffuso le sue istruzioni in cui è chiaro che le gare dovranno svolgersi a porte chiuse e così avverrà. Mi dispiace per questa confusione. Questo non è “Non è stato divertente per nessuno. Stiamo scegliendo tra il male e il peggio. Abbiamo fatto un grande sforzo per non avere le partite rinviate o sospese”.

READ  Gravi incidenti nel ritorno del pubblico ai tribunali

Il coronavirus colpisce tutti gli sport

Nel ciclismo restano in dubbio le gare italiane. Gli organizzatori intendono che si svolga, ma sempre con l'approvazione del governo. Il direttore del Giro Mauro Vegni ha indicato questa mattina che le Classiche che si terranno questo mese saranno probabilmente spostate a giugno o settembre. L'ultima volta che non si è giocata una partita classica è stata Milano-Sanremo 75 anni fa.

Il gruppo Jumbo Rifiuto di viaggiare L'istruzione innanzitutto Ha espresso il desiderio di non apparire. Oltre al timore del contagio, cresce il timore dell’isolamento a causa della quarantena, come accaduto a quattro squadre negli Emirati.

Inoltre, il Ministro della Salute italiano ha chiesto la cancellazione di tutti gli eventi sportivi non professionistici a cui partecipano squadre provenienti da aree a rischio, per evitare qualsiasi pericolo.