Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Liwe e Soltec, le uniche due società della regione quotate in borsa, puntano più in alto

Liwe e Soltec, le uniche due società della regione quotate in borsa, puntano più in alto

Diversificare le fonti di finanziamento e ridurre i costi è l’obiettivo principale delle aziende che si quotano in borsa. Una scommessa che permette di aumentare la capitalizzazione senza aumentare il debito e senza che gli azionisti originari debbano apportare maggiori risorse proprie. Tuttavia, finora solo due aziende della regione di Murcia hanno scelto di entrare nel mercato. Si tratta dell’azienda tessile Liwe España, proprietaria del marchio Inside – con sede a Puente Tosinos – e dell’azienda di progetti tecnologici e fotovoltaici Soltec, di Molina de Segura. Entrambi si muovono con valori stabili, lontani dai grandi movimenti, e si concentrano su eccezionali prospettive di crescita per quest’anno.

“Nel 2022 chiudiamo con un fatturato di 130 milioni di euro, mentre per il 2023 si prevede una crescita del 5%”, ha dichiarato a LA VERDAD Juan Carlos Pardo Martinez, direttore commerciale di Liwe. Uno sviluppo positivo che assume particolare importanza se si tiene conto che questa azienda dedicata alla progettazione, produzione e distribuzione di abbigliamento, scarpe e accessori ha dovuto affrontare un crollo dei risultati nel 2022, a causa dell’impatto dell’inflazione, in aumento costi (materie prime, trasporti) e crescente incertezza economica.

Tuttavia, dopo due anni di riduzione del numero di esercizi aperti al pubblico, soprattutto a causa dell’impatto diretto causato dal Corona virus, “quest’anno cresceremo ancora nel volume dei negozi, chiudendo con 14 aperture e un totale di 374 (17 nella regione di Murcia) in Spagna, Portogallo, Italia, Grecia ed Ecuador”, spiega Pardo. Allo stesso modo, “Siamo in trattative molto avanzate per espandere la nostra presenza attraverso operatori locali in diversi paesi attraverso accordi di cooperazione”. Da lì si concentrano sulla crescita online e sulla digitalizzazione dei negozi.

READ  L'opposizione di cui la Spagna aveva bisogno dopo cinque anni l'ha persa contro Sanchez

Nella prima metà dell’anno Liwe ha guadagnato 2,3 milioni di euro e ha quasi raddoppiato i suoi profitti rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso. Il suo volume di vendite ha superato i 57,8 milioni, secondo i documenti pubblicati nella CNMV.

Soltec Power Holdings – questo il nome ufficiale – che ha chiuso il primo semestre con un fatturato di 184,5 milioni di euro, è riuscita a realizzare nei contratti fino a settembre forniture di progetti solari per 2,3 GW e si aspetta una crescita notevole nella seconda metà dell’anno (con più di 2 GW in accordi imminenti) e indica chiaramente un miglioramento delle cifre globali. Si tratta di un dato più importante di quanto possa sembrare alla luce dei bassi volumi di attività registrati nella prima parte dell’anno. Il periodo si è chiuso con un EBITDA negativo di -10,2 milioni di euro ed un risultato netto pari a -14,4 milioni di euro.

Processi di crescita

Pertanto, non vi è dubbio su come la stagionalità vissuta nel 2023 si rifletterà in questi numeri. Tuttavia, la società ha firmato più di 55 contratti per la fornitura di inseguitori solari a livello globale, da gennaio al 15 settembre. Il valore dei contratti firmati in attesa di attuazione (“backlog”) ammontava a 412 milioni di euro alla fine di agosto.

Al di là del livello nazionale, a seconda del paese, la situazione si distingue, tra gli altri, in Brasile, Italia, Colombia, Danimarca, Messico e Stati Uniti. Anche se l’impegno verso quest’ultimo è particolarmente importante, poiché è il mercato principale degli inseguitori solari. Per questo motivo dispone di un ufficio in Florida e di un centro logistico in Texas. In sintesi, si prevede che il reddito nel Paese nordamericano aumenterà gradualmente, dal 25% (a fine 2022) al 50% nel 2025.

Inoltre, la forza della divisione industriale dell’azienda di Molina, guidata da Raúl Morales in qualità di CEO, continua a riflettere l’elevato valore aggiunto degli inseguitori solari e la forte domanda degli stessi a livello globale. L’ultima operazione di rilievo in Italia, infatti, è stata la firma di un accordo con Renantis per la fornitura di inseguitori solari per progetti fotovoltaici da 50 MW nelle regioni Friuli Venezia Giulia, Puglia e Sicilia.

Non c’è dubbio che il percorso di successo sia di Soltec che di Liwe, che ad un certo punto si è basato sul coraggio dimostrato nel cercare investitori per la crescita nel mercato azionario. Sebbene questa formula costringa a sottoporsi al controllo del mercato, non è una circostanza facile, poiché la pressione è maggiore a causa delle aspettative che genera negli investitori, dei costi e delle normative che comporta, nonché del rischio di perdere il controllo.

Citazioni stabili

Attualmente, Liwe sta registrando pochi movimenti azionari perché la maggior parte è di proprietà di membri del consiglio di amministrazione. Tuttavia, nel primo semestre ha generato un utile per azione di 1,41 euro, quasi il doppio rispetto all’anno precedente. Nel frattempo, Soltec viene scambiato a circa 3,3 euro per azione, mantenendo il prezzo obiettivo di consenso, basato sulle stime degli analisti finanziari che coprono la società, di 6,4 euro, che rappresenta un potenziale di rivalutazione del 96%.

Casi di tentativi falliti e opzioni di mercato alternative

Altre aziende della regione di Murcia hanno addirittura messo sul tavolo la possibilità di quotarsi in borsa per beneficiare della crescita, anche se alla fine non hanno seguito questa strada. L’ultimo caso è stato quello del Gruppo Logistico Primavrio, che aveva un piano concreto e società specializzate per entrare nel trading floor. Tuttavia, questa opzione è stata infine esclusa dai proprietari, ai quali è stato concesso l’ingresso nell’Apollo Capital Fund. Nel frattempo, Transportes El Mosca, dopo la vendita al Grupo Logista, è entrata a far parte dell’indice di riferimento spagnolo, l’Ibex 35.

D’altro canto, altre società hanno scelto di farsi strada nel cosiddetto Mercato azionario alternativo (MAB), che è stato promosso con il suo nuovo nome BME Growth come piattaforma ampliata per le PMI in crescita per ottenere un migliore accesso. Per gli investitori. . Qui sono mostrati gli esempi di General de Galerías Comerciales, Tomás Olivo, nell’ambito del sistema socimi (società di investimento immobiliare) e Clerhp Structures.