Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

L’italiano è a un passo dall’essere un governo

Il 25 novembre in Italia si terranno le elezioni generali per determinare chi guiderà il prossimo governo del Paese Mario Draghi si dimette. in tale contesto, Giorgia Meloni, leader di destra dei Fratelli d’Italia, Potrebbe essere il 25 settembre Il primo capo di stato donna.

Come indicano vari sondaggi, la politica di estrema destra ha fatto proprio questo Intenzione di voto circa il 25%Mentre, Anche la coalizione di destra potrebbe conquistare il 70% del parlamento. In questo modo, con un elenco che include partner come Matteo Salvini (Lega) e Silvio Berlusconi (Forza Italia, FI), più progressivo Enrico Letta (Partito Democratico, PD), Giuseppe Conte (movimento a 5 stelle, M5S) e centrale Carlo Calenda (Azione), Meloni si avvicina alla Casa del Governo.

Chi è Giorgia Meloni?

È nato e cresciuto a Garbatilla classe operaia a Roma, Meloni si impegnò in politica all’età di 15 anni dopo essersi iscritto al Fronte della Giovento, l’ala giovanile del Movimento Sociale Italiano (MSI), partito creato da Giorgio Almirante, ministro nel governo del dittatore fascista Benito Mussolini.

Tuttavia, l’ascesa di Meloni in politica arriva solo con L’ascesa di Berlusconi salito al potere per la prima volta nel 1994 in coalizione con la riformata Alleanza Nazionale e la Lega Nord [ahora la Liga]. Il governo è sopravvissuto solo un anno, ma la coalizione è tornata per un secondo mandato nel 2001. Nel 2006 è diventata la più giovane vicepresidente della Camera dei rappresentanti. Berlusconi è tornato per il suo terzo mandato come primo ministro due anni dopo, nominando Meloni come Ministro della Gioventù. Da quel momento il leader di estrema destra iniziò lentamente a crescere nella politica italiana, seppur con una crescita accelerata nell’ultimo anno.

READ  L'incontro è iniziato segnato dalla guerra in Ucraina e dai suoi effetti sull'economia

Ora, per i suoi esordi fascisti, oltre che per le sue proposte, Meloni si è affermato oggi come una delle figure più controverse del Paese. Per darci un’idea, politica a favore degli italiani, postulati “La grande alternativa” –La teoria del complotto che sostiene La migrazione cerca di eliminare la popolazione europea locale- È un alfiere valori cristiani, Cosa la confronta con il femminismo e il movimento LGBTQ. Inoltre, come molti suoi coetanei, nonostante la sua mancanza di impegno per andare avanti con misure concrete, Meloni non crede nel progetto europeo.

Cosa spiega l’ascesa della destra?

Ci sono molti fattori che devono essere presi in considerazione per comprendere l’attuale complesso panorama in cui si trova La terza economia più grande dell’Unione Europea. Ora, tra le variabili più importanti, spiccano la strumentalizzazione del malcontento sociale da parte della destra, e la sua “coesione” come opposizione nei tre esecutivi del legislatore.

Inoltre, questa ascesa vertiginosa è stata inquadrata nel contesto di sviluppi significativi dell’estrema destra in Europa. Non dobbiamo dimenticarlo lo scorso aprile Il primo ministro ungherese Viktor Orban ottiene un nuovo mandato una maggioranza legislativa assoluta; Mentre, nello stesso mese, Marine Le Pen è più vicina che mai alla presidenza francese.

In questo modo, dobbiamo capire che la crescita dell’estrema destra risponde non solo a variabili interne, ma anche a Va oltre la realtà politica, economica e sociale dell’Italia. Come ha più volte affermato Meloni, se vince il “divertimento” in Europa finirà. Si ritiene che ciò sia coerente con quanto suggerito da Urban e Le Pen.

READ  La verità dietro l'offerta di case a 1 euro per ripopolare i centri rurali d'Italia

Inizia senza dubbio una settimana complessa per la politica italiana. Quale sarà l’impatto tangibile dell’arrivo dell’estrema destra nel Paese, solo il tempo potrà confermarlo. Ora, con una maggioranza potenzialmente comoda, ci auguriamo che l’Italia si stia preparando a cambiamenti importanti.